LIVE4_728x90

Love. L’arte contemporanea incontra l’amore

Arriva a Milano LOVE, la mostra rivelazione dell’anno

PH. Luca Laversa per Arthemisia

Una sfida complessa quella di conciliare l’arte contemporanea con i grandi numeri. La mostra LOVE è riuscita in questo: un tema universale, l’Amore; i grandi nomi dell’arte contemporanea internazionale; la scelta rigorosa e sapiente del curatore Danilo Eccher, che ha privilegiato su tutto la qualità delle opere.

Nel Museo della Permanente a Milano dal 17 marzo in esposizione 39 opere che compongono questo straordinario racconto sull’amore

Questo slideshow richiede JavaScript.

Yayoi Kusama, Tom Wesselmann, Andy Warhol, Robert Indiana, Gilbert & George, Francesco Vezzoli, Tracey Emin, Marc Quinn, Francesco Clemente, Joana Vasconcelos e molti altri sono gli artisti chiamati a raccolta dal curatore per raccontarci l’amore dal loro punto di vista, tracciando un percorso artistico fortemente emotivo.

LOVE. un’opera nell’opera

PH. Luca Laversa per Arthemisia

I visitatori saranno invitati a lasciare la propria testimonianza all’interno del percorso espositivo, creando un’opera d’arte nuova, che crescerà giorno dopo giorno insieme alla mostra.

Il catalogo è edito da Skira - www.skira.net
PH. Luca Laversa per Arthemisia

L’arte è sempre una grande dichiarazione d’amore. Anche nelle tragiche immagini di una crocifissione, nel commovente abbraccio del Sarcofago degli sposi al Museo Etrusco di Villa Giulia, nello spettrale biancore del cadavere di Cristo del Mantegna alla Pinacoteca di Brera, nella drammatica e segreta verità della Zattera di Géricault, nel dolce e silenzioso abbandono de L’isola dei morti di Böcklin, nelle carni invadenti e nei volti deformi di Freud e Bacon, o ancora, nella sconvolgente testa del figlio di Quinn realizzata con il sangue e la placenta della madre. Sono tutte profonde e disperate dichiarazioni d’amore: al valore del sacrificio come pertugio di salvezza, alla vita coniugale che sfida la transitorietà del tempo, alla fede nella resurrezione e alle gioie spirituali, alla caparbia lotta per una verità scomoda e negata, all’abbandono e al silenzio di una solitudine ricca di memorie, alla gioia per una nuova vita che attraversa il dolore per affacciarsi al mondo. In modo ancor più nitido, quando la narrazione si compie con figure serene e invitanti, l’arte si abbandona ancor di più alla sua dichiarazione d’amore. Lo fa nelle suggestive scenografie del teatro greco classico, nell’indescrivibile volto di Santa Teresa avvolto dai fluttui marmorei del Bernini, nel soffice dialogo del Quia respexit tra oboe e soprano per il Magnificat di Bach, nelle giovani e disinvolte Demoiselles di “rue d’Avignon” di Picasso, nell’equilibrio teosofico dei colori di Mondrian o nelle atmosfere di Rothko. Danilo Eccher 

Love. L’arte contemporanea incontra l’amore 
Sede Museo della Permanente – Via Filippo Turati, 34 
Milano - Italy
17 marzo – 23 luglio 2017
Informazioni e prenotazioni phone:+39 02 89 29 711
www.mostralove.it 
www.lapermanente.it 
Hashtag ufficiale #LoveMilano
No Comments Yet

Comments are closed