LIVE4_728x90

Un’estate a spasso per musei

I musei più interessanti dal nord al sud Italia

C’è un periodo per il mare e uno per la montagna; poi quello per il lago e quello per le gite esplorando luoghi immersi nella natura, unici e meravigliosi. L’estate è scoperta, emozioni e anche cultura. In questi mesi di caldo, umidità e afa è piacevole ritirarsi qualche momento per passeggiare in nuovi musei, dedicarsi a gallerie d’arte e a nuove mostre. Una pausa per riscoprire capolavori e teorie, per trovare nuovi artisti di cui non conoscevamo nulla e per innamorarci di un quadro a prima vista. Dal Veneto alla Lombardia, dalla Sardegna all’Umbria vi sveleremo le mostre più belle in musei che potrete visitare tra luglio e agosto, per godervi un’estate non solo di divertimento, ma anche di sano svago culturale.

In Veneto

A Venezia l’epicentro della grandiosa estate dell’arte è la Biennale, ma oltre i suoi eventi, mostre e musei, la magnifica città galleggiante ospita per tutta l’estate eventi di altissimo livello culturale.

Una mostra, alle Gallerie dell’Accademia, è dedicata a Philip Guston artista americano del Novecento infatuato dell’Italia, soprattutto del suo periodo Rinascimentale; in suo onore è stato creato “Philip Guston and the poets”, un percorso in cui la pittura dello statunitense viene accostata agli scritti di diversi poeti. Making Pictures di D.H. Lawrence accompagna il periodo giovanile e maturo di Guston in cui celebra il rapporto tra forme e immagini e la loro manifestazione fisica. Byzantium di Yeats accompagna tele legate all’agonia e alla purificazione. E infine si ritrovano Eugenio Montale, Wallace Stevens e T.S. Eliot.

Valery Koshlyakov, Palazzo, 2017, tempera on cardboard, cm 289 x 408 cm

Sempre in Laguna, a Ca’ Foscari Esposizioni, si trova Valery Koshlyakov. Non smettiamo di costuire l’Utopia, sensibile artista contemporaneo che per questa esposizione ha creato un percorso di opere, dipinti e oggetti di grandi dimensioni, legate al tema dell’architettura del Palazzo.

Gli appuntamenti a Venezia sono numerosi, per tutta l’estate potrete visitare Pablo Echaurren. Du champ magnétique. Opere 1977-2017 a palazzo Contarini con una rilettura, da parte dell’artista, del rivoluzionario Duchamp.

Magister Giotto a Venezia, allestimento

Giotto, a distanza di quasi un secolo dalla sua nascita, torna nel capoluogo veneto con Magister Giotto nella Scuola Grande della Misericordia, un percorso verbale, visivo e musicale ripercorre l’intera produzione creativa dell’artista.

A Treviso, invece, viene celebrata La Belle Epoque, attraverso i suoi manifesti e creazioni pubblicitarie, nel Museo Statale con Illustri persuasioni. Capolavori pubblicitari della Collezione Salce.

In Friuli Venezia Giulia

Ettore Innocente: Racing, 1966, dourvil, cm 140x182x33

A Pordenone si parla la Pop Art, uno di quei movimenti artistici con cui è impossibile annoiarsi, quel fermento grazie a cui la fantasia da astratta è diventata concreta. Il mito del Pop. Percorsi italiani si trova nella galleria A. Pizzinato.

Al Castello di Udine vi è l’esposizione di giornali di trincea, una mostra senza precedenti sulla stampa durante il primo conflitto, L’offensiva di carte. La Grande Guerra illustrata, dalla collezione Luxardo al fumetto contemporaneo.

In Trentino

Anche a Trento i musei si preparano per la stagione estiva, quello Diocesano Tridentino ospita Il Rinascimento di Francesco Verla. Viaggi e incontri di un artista dimenticato.

In Lombardia

Nella casa dei milanesi, casa di musei molto famosi per la nostra penisola, per l’estate sono state allestite numerose esposizioni: in Valtellina, a Sondrio, la Galleria Valtellinese ospita Bruno Ritter. Dietro le mura in cui viene affrontato l’ambiente alpino.

Mentre Brescia è stata impreziosita dalle sculture di Mimmo Paladino in un percorso distribuito per l’intera città, da Piazza della Vittoria a Santa Giulia, dove poi proseguono nuove e originali esibizioni: due che celebrano i 70 anni di Magnum, Magnum’s First e Magnum. La première fois – la prima volta e la prima mondiale dell’esposizione Steve McCurry. Leggere.

In Piemonte

La fotografia ha conquistato Torino dove si trovano le fermo-immagini di Erik Kessels in The Many Lives e quelle di Stefano Cerio che racconta i parchi dei divertimenti dopo la chiusura in Night Games, la sua prima personale esposizione in uno spazio pubblico.

In Valle d’Aosta

Segantini
Ritorno dal pascolo

Al Centro Saint Benin di Aosta è possibile farsi travolgere dalla pittura di montagna con Segantini e la pittura di montagna, tra luoghi e immagini che svelano quel sentimento chiamato sublime che scrittori e poeti hanno tentato di spiegare per numerosi secoli.

In Toscana

Una regione amata fino oltreoceano, con le sue distese di terre, la sua Piazza del Campo, il Duomo di Firenze e le mura di Lucca rivela numerosi musei che per la stagione estiva si sono arricchiti di svariati eventi.

A Siena con Il buon secolo della pittura senese. Dalla Maniera Moderna al Lume Caravaggesco, a Pistoia, nonché Capitale Italiana della Cultura, Marino nell’immagine di Aurelio Amendola, a Viareggio Secolo breve con opere del Novecento mai esposte prima, tra i tanti, di Thayat, Balla, Morandi e De Chirico.

 

In Umbria

Perugia accoglie per la stagione tre importanti eventi culturali nelle zone più belle e affascinanti della città umbra: nel Palazzo Baldeschi al Corso si trova Da Giotto a Morandi.

Matteo da Gualdo, Madonna Assunta tra San Tommaso e San Sebastiano, tempera su tavola, cm 115 x 107, 1495. Fondazione Cassa di Risparmio di Perugia

I tesori d’arte di Fondazioni e Banche italiane, Velazquez e Bernini: autoritratti in mostra al Nobile Collegio del Cambio e, infine, nel complesso monastico di San Pietro Sassoferrato “dal Louvre a San Pietro: la collezione riunita”, esposizione grazie alla quale L’immacolata Concezione di Giovan Battista Salvi, detto il Sassoferrato, torna a Perugia, dopo due secoli di lontananza.

In Sardegna

Dove il mare si fa cristallino, nella terra amata da tutta Italia al MAN di Nuoro si può ripercorre la storia di tre coppie e la manifestazione del rapporto tra arte e vita, tra impegno politico e artistico in Amore e rivoluzione. Coppie di artisti dell’avanguardia russa.

Musei, gallerie, esposizioni, fotografie, dipinti, antichi scritti. Un viaggio indispensabile da compiere durante quest’estate, per rifugiarsi dal caldo, entrare in una nuova epoca, scoprire nuove forme d’arte. Un percorso da Nord a Sud, da Est a Ovest della nostra magnifica Italia, patria di artisti di ieri e di oggi, casa di presentazioni curate, studiate e realizzate per farci di nuovo stupire e innamorare ancora di qualsiasi forma d’arte l’uomo abbia mai creato.

Camilla Catalano

No Comments Yet

Comments are closed