Orticolario, l’arte del giardino

L’autunno è ormai entrato in scena fra pioggia battente e foglie che cadono… proprio per questo, (oppure per antitesi) viene da ripensare all’ottava edizione di Orticolario che ormai un mese fa – tra il 30 settembre e il 2 ottobre a Villa Erba (Cernobbio) – ha regalato a più di 23.000 visitatori un variopinto spaccato sull’arte del giardinaggio.

oricolario-2016-8

Parliamo di arte non a caso, perché proprio di arte si tratta: lo attestano le tante varietà di specie floreali coniate ad hoc. Basti pensare alla nuova varietà di ciclamino presentata da Floricoltura Mondelli: il Cyclamen Petticoat, appunto, un fiore che pare inventato ex novo e che con la sua corolla delicatamente allusiva, sembra mimare una gonna sollevata dal vento. Senza dimenticare le varietà presentate dall’azienda Vivai Nord, che ha sbaragliato le aspettative con le azalee della serie “Encore”, con Cornus kousa “Re TiVano”, Mahonia confusa “Nara-hiri”, nandina domestica e “Twilight” PBR.

A Orticolario, l’arte è sempre di casa… anche se, a ben vedere, il favoloso mondo dei giardini e del giardinaggio si apre facilmente anche a un ventaglio di significati e di chiavi di lettura che scavalcano i confini dell’arte e guardano altrove, alle radici stesse dell’identità umana.

In fondo, infatti, cos’è il giardino se non un persistente, testardo cordone ombelicale proteso a ricucire lo strappo tra Uomo e Natura? La dimensione dell’Arte, in questo senso, rappresenta proprio la volontà di antropomorfizzare il paesaggio naturale, rendendolo proprio. Come una firma, o un sigillo di appartenenza.

È a questo ricco sostrato di simboli che ha fatto riferimento Fernando Caruncho, il paesaggista spagnolo che – nel corso di questa edizione – è stato insignito del premio “Per un giardinaggio evoluto”. Vincitore del premio “Foglia d’oro del lago di Como” è stato invece il giapponese Satoru Tabata, che con l’opera “Vedere con le orecchie, ascoltare con gli occhi” ha intessuto un dialogo cucito di delicate sinestesie dove la parola d’ordine è – appunto – contaminazione sensoriale.

vedere-con-le-orecchie-ascoltare-con-gli-occhiph-movio

La cifra distintiva di questa edizione di Orticolario, peraltro, è stata proprio questa: l’internazionalità, il saper guardare oltre frontiera.

“In questa ottava edizione, Orticolario ha confermato la sua vocazione internazionale – ha infatti sottolineato Moritz Mantero, presidente di Orticolario: non solo per la presenza di vivaisti ed espositori stranieri, ma anche per il crescente numero di visitatori provenienti dalla Francia, dalla Svizzera tedesca e dall’Inghilterra”.

La cosa non stupisce: la bellezza, d’altra parte, parla un linguaggio internazionale. Per capirlo, basta guardare “Smeralda Green Show”, la rosa ‘verde’ senza spine creata da Twelve Energy, una società italo-indiana che in Sardegna (a Villasor) ha messo a punto il più grande parco di serre fotovoltaiche esistente a livello mondiale. La ‘rosa verde’ è un piccolo miracolo di fronde foltissime, prive di spine, che (dopo la raccolta) crescono di un centimetro al giorno fino a raggiungere addirittura 3 metri d’altezza. Il tutto, per sostenere la delicata bellezza di un fiore che da secoli permea l’immaginario collettivo. E davanti a cui, anche oggi, viene spontaneo ripensare ai versi di Rilke, scolpiti sulla tomba del poeta a mo’di epitaffio: “Rosa, contraddizione pura! Piacere di essere il sonno di nessuno sotto così tante palpebre…”

Martina Fragale

Segreteria Organizzativa Orticolario
c/o Villa Erba – Cernobbio (Co) – Italy
Tel. +39.031.3347503
Fax +39.031.340358

La nona edizione di Orticolario si terrà il 29, 30 settembre e 1 ottobre 2017

Informazioni su Orticolario:
Mail info@orticolario.it
Sito Internet www.orticolario.it
Tel. +39.031.3347503

Orticolario è anche su:
Facebook: http://www.facebook.com/Orticolario
Twitter: http://twitter.com/Orticolario
Pinterest: http://www.pinterest.com/orticolario13
YouTube: Orticolario
Instagram: https://instagram.com/orticolariocomo/
LinkedIn: https://www.linkedin.com/company/orticolario?trk=top_nav_home
No Comments Yet

Comments are closed