Beauty with an Edge

Urban Decay e Ruby Rose: femminilità pericolosa.

Ruby Rose

Urban Decay oggi, è conosciuto come uno dei marchi di cosmetica di maggior successo negli Stati Uniti, ed è in rapidissima ascesa nel resto del mondo. Ma alla sua nascita,18 anni fa, era una voce fuori dal coro: mentre gli altri brand restavano fissi sulle classiche tonalità di rosso, rosa e beige.

Sandy Lerner, fondatrice di Urban Decay insieme al suo manager David Soward e all’imprenditrice Wende Zomnir, decise di osare proponendo colori inediti che avrebbero dato alle donne una varietà di scelta cromatica mai vista prima.

Dall’esordio a metà anni Novanta – e alla primissima linea di 10 smalti e 10 rossetti dai nomi provocatori e anticonformisti – a oggi, lo stile di Urban Decay è rimasto invariato: femminile ma divertente, e forse anche un po’ pericoloso e controcorrente. La donna Urban Decay, a detta della co-fondatrice e tutt’ora direttrice creativa Wende Zomnir, è divertente e fuori dalle righe, cool ma piacevole.

Per questo il look particolare e originale e la personalità giocosa, rendono l’attrice australiana Ruby Rose perfetta per interpretare il concept del marchio. Ruby Rose indossa abiti d’alta moda da cui fanno capolino i numerosi tatuaggi delle braccia, porta i capelli corti sfoggiando make-up audaci. Ruby Rose è una ragazza che crede fermamente nell’individualità e nell’espressione di se stessi, proprio come Urban Decay.

Urban Decay e Ruby Rose sono la perfetta fusione tra bellezza e originalità; una bellezza tagliente, edgy, che permette a ciascuna donna di essere libera di esplorare la propria personalità e scoprire a fondo la propria persona. Parola di Ruby Rose.

Federica Miri

Urban Decay per festeggiare 20 anni di successi e bellezza ultra edgy in vendita da maggio, un sequel irrinunciabile dell’amatissima saga VICE: una Palette in super Limited Edition tra passato e futuro, con tonalità inedite, vintage e cult.

Ombretto Image Banner 468 x 60

Sales IT 468 x 60

No Comments Yet

Comments are closed