L’Occitane e Antik Batik

Antik Batik per LOCCITANE

Per l’estate 2016 l’originale collaborazione tra L’Occitane e Antik Batik si rinnova: i due brand, ispirati e accomunati dal gusto per i gesti antichi e il desiderio di realizzare partnership sostenibili, hanno creato per questa stagione una collezione di accessori ispirati all’incontro tra Oriente e Occidente nell’artigianato degli indiani provenzali del XVII secolo.

Oggi, attraverso Antik Batik, L’Occitane fa infatti rivivere la tradizione dell’India in Provenza, utilizzando quegli stessi tessuti stampati che un tempo seguivano la via della seta per arrivare dall’India fino a Marsiglia, diventando talmente apprezzati dai provenzali per la leggerezza, i colori e i motivi da creare infinite imitazioni nella Provenza stessa.

Gabriella Cortese, fondatrice di Antik Batik, ha creato per L’Occitane una capsule di accessori solare e ispirato dal brand beauty provenzale. La borsa, la trousse e il pareo sono prodotti a Jaipur in India con l’antichissima tecnica del batik, un tipo di stampa su tessuto eseguita a mano con appositi timbri in legno. Una tecnica che più che artigianato è pura arte, meticolosa e precisa, tramandata di padre in figlio da oltre duemila anni. E “Antik Batik esplora da 20 anni questa tecnica di stampa su tessuto nel costante rispetto della tradizione e dell’artigianalità, perpetuando la conoscenza ancestrale della tecnica batik”, spiega Gabriella Cortese. Questa stampa viene effettuata su tessuti morbidi e leggeri, perfetti per l’estate, così come lo sono anche i colori dei motivi: bianco, porpora e giallo, quest’ultimo ispirato al fiore Immortelle, a cui L’Occitane è particolarmente legato.

Oliver Baussan, fondatore de L’Occitane, che spesso utilizza i motivi indianeggianti del batik per decorare i suoi flaconi, ha infatti spiegato di come in suo brandha lavorato per creare filiali sostenibili e salvaguardare il patrimonio naturale. Così, per l’Immortelle, abbiamo dato tempo al tempo: il fiore è sempre cresciuto allo stato selvatico in Corsica e non era mai stato addomesticato su larga scala. Per garantirne la tracciabilità, L’Occitane ha ideato un programma di agricoltura sostenibile e biologica dell’Immortelle in Corsica. Questo programma ha permesso di lavorare fianco a fianco con gli agricoltori ed oggi questo ha portato i suoi frutti: la macchia Corsa è preservata dal bracconaggio, sono stati infatti piantati 50 ettari d’Immortelle”.

Scoprite la collezione Antik Batik per L’Occitane su www.loccitane.it, e fatevi conquistare dalle geometrie batik dell’elegante borsa-portafoglio, della pratica trousse perfetta per un viaggio, o del grande pareo che si presta ad essere utilizzato anche come pashmina estiva o come fermacapelli bohemienne.

 Federica Miri

No Comments Yet

Comments are closed