LIVE4_728x90

Nasce Terre de Lumière di L’Occitane

Terre de Lumière cattura la luce dell’alba e la trasforma in profumo

Se pensiamo a L’Occitane, c’è un elemento che lega ogni prodotto, ogni trattamento a tutti gli altri: la luce. La luce è la forza ancestrale che fa crescere le piante e di conseguenza la vita, è il segreto che ci permette di vedere il mondo a colori, ed è anche la chiave della bellezza, la nostra come quella di una terra come la Provenza. Per questo L’Occitane ha creato Terre de Lumière: la fragranza che cattura l’abbraccio dorato fra cielo e terra che avviene nell’ora dell’alba, l’ora in cui la luce diventa romantica e gli odori della natura raggiungono il loro apice.

 Tre donne con la stessa passione per il profumo della Provenza

 Per catturare la magia della luce dell’alba e trasformarla in un profumo, sono servite tre grandi maestre profumiere: Calice Becker, Shyamala Maisondieu e Nadège Le Garlantezec. “Ognuna ha portato qualcosa del proprio mondo, delle proprie emozioni”, rivelano le profumiere, donando a Terre de Lumière una personalità unica, fatta dall’unione armoniosa delle emozioni e delle abilità di tre donne che condividono l’amore per il profumo e per la Provenza. È così che Calice Becker, francese di origine russa e creatrice di niente meno che J’Ador di Dior, ha messo in gioco il suo amore per la natura creando una sfaccettatura floreale per Terre de Lumière, mentre Shyamala Maisondieu, malesiana con alle spalle collaborazioni con Armani Prive e Acqua di Parma, si è occupata dell’aspetto aromatico e gourmand della fragranza; infine Nadège Le Garlantezec, in rapporto con L’Occitane ormai da anni, ha donato a Terre de Lumière la parte mélange di calore e freschezza.

 La prima fragranza floral-gourmand di L’Occitane

Un’anima floreale e un cuore gourmand: è così che L’Occitane, attraverso Terre de Lumière, vuole raccontare i contrasti della Provenza. Le note di testa sono spumeggianti: Bergamotto, Semi di Ambretta e Pepe Rosa evocano la sensazione avvertita durante una passeggiata nella terra del profumo, quando una brezza leggera scivola sul viso appena prima che arrivi la sensazione del sole caldo sulla pelle, ricreata con il cuore di Miele alla Lavanda. Infine, le note gourmand di Fiori di Acacia, Essenza di Mandorle Amare e Fave Tonka, scaldate dal Muschio Bianco, colgono alla sensualità romantica dell’alba. Il risultato finale è un innovativo dualismotra freschezza, sinonimo di mascolinità, e delicatezza, dolce peculiarità femminile”, così perfetto da creare dipendenza. Il merito della particolarità di Terre de Lumière è delle profumiere, ma anche delle eccellenti materie prime, selezionate accuratamente dalla prestigiosa scuola di profumeria Givaudan con un’attenzione particolare rivolta alla tracciabilità etica degli ingredienti.

 Per rappresentare “la grandezza della semplicità” della Provenza, il flacone di Terre de Lumière è stato modellato secondo forme rotonde e sensuali illuminate dalle vibranti tonalità rosso-dorate dell’alba. Elegante ed essenziale, la boccetta di questa fragranza sembra aver rubato i colori al cielo.

 Una coccola quotidiana

Questo slideshow richiede JavaScript.

L’Occitane ha applicato le personalissime note olfattive di Terre de Lumière anche ad altri prodotti, creando un rituale quotidiano caldo e dorato. C’è il Gentle Shower Gel, che amplifica la sensorialità della doccia e profuma la pelle a lungo; c’è la Beautifying Body Lotion, dalla texture iridescente e dalla formula delicata ma efficace; c’è il Radiant Balm, il balsamo nutriente ancora più morbido e sensuale; e c’è, infine, il Perfumed Soap, che trasforma la routine del bagno in un momento di puro piacere.

 Federica Miri

Disponibile in boutique e su loccitane.it dal 19 aprile 
No Comments Yet

Comments are closed