LIVE4_728x90

Dunia Algeri alla conquista degli USA

La maglieria Dunia Algeri alla conquista degli USA

Era inverno quando vi parlavamo per la prima volta di Dunia Algeri Atelier (http://www.beautytudine.com/fashion/dunia-algeri-atelier/), la maglieria italiana dedicata a prodotti artigianali, lussuosi e green realizzati con filati di baby alpaca. In primavera, il knitwear Dunia Algeri ha varcato i confini dell’Italia e, a bordo di un van, ha attraversato gli USA per un tour curato da DPAdvertising.

Una campagna on the road

I famosi viaggi on the road attraverso gli Stati Uniti sono stati quindi conquistati da uno dei rappresentanti del Made in Italy e dell’artigianalità tradizionale: da Los Angeles, la città degli angeli e delle dive, il van della moda italiana si è spostato a nord, attraversando San Francisco, fino ad arrivare al Lake Tahoe, ancora dominato dalla neve, e poi alle desertiche Mesquite Dunes. La Death Valley, il Grand Canyon, la mitica Route 66 e la scintillante Las Vegas hanno fatto da sfondo allo shooting della collezione Dunia Algeri, ispirata proprio a città e esperienze.

Il team di Dunia Algeri, formato da stilista, art director, film maker, fotografi, modelle e make-up artist ha tratto l’energia dalla natura e dalle metropoli americane per presentare al meglio i suoi prodotti assolutamente unici, in quanto fatti a mano seguendo le regole della tradizione bergamasca e personalizzabili in misura e colore.

La collezione per la mezza stagione e per le vacanze al freddo

Nella collezione pensata per la mezza stagione – ma anche per l’estate di chi deciderà di andare in vacanza nell’estremo nord o dall’altra parte del mondo – troviamo il classico maglione girocollo Fara, quello oversize e a collo alto Elvezia, dalla texture asimmetrica che avvolge fronte e maniche, il cardigan essenziale Charlot e il gilet con cintura Brera, oltre al beanie Tony proposto sia a trecce che a coste. Tutti i pezzi sono disponibili nei colori avorio, navy, cipria, nero, grigio, cammello, ottanio, ruggine, senape, oliva e violet rose, più le limited edition burgundy e bubblegum. I ricavati della vendita di ogni capo in quest’ultimo colore contribuiranno anche a finanziare i progetti di ricerca contro il tumore al seno della Fondazione Umberto Veronesi.

 Verso il futuro

L’idea di varcare i confini e realizzare un tour negli Usa è nata sia dal desiderio di ambientare i nostri capi negli scenari visti e rivisti nei film, che come essi hanno vibrazioni giovani e cool, sia per spingerci in uno dei territori dove il Made in Italy è maggiormente apprezzato” spiega la fondatrice Dunia Algeri, che seppure giovanissima ha già progetti chiari e concreti per il futuro del suo marchio: “L’America è un mercato al quale puntiamo moltissimo. A gennaio 2018 saremo presenti al trade show TRANOI a New York con l’obiettivo di far toccare con mano il nostro filato e i nostri prodotti. Entro l’inverno 2018-19 auspichiamo di essere presenti sul mercato americano tramite rivenditori nelle maggiori città”.

Federica Miri

No Comments Yet

Comments are closed