Dunia Algeri Atelier

Dunia Algeri Atelier. Capi unici in filato di baby alpaca 100% puro

Giovanissima, bergamasca di nascita e milanese d’adozione, con un curriculum ricco di esperienze all’estero e nell’alta moda: è Dunia Algeri, la stilista ventisettenne che da un anno gestisce il suo brand omonimo, Dunia Algeri Atelier.

Dunia Algeri Atelier rigorosamente handmade

L’Atelier è un progetto nato dall’amore per l’handmade, che Dunia Algeri conosce bene grazie alla nonna paterna la quale nei lontani anni Sessanta era magliaia nel suo paese. L’arte, la passione e l’amore per il fatto a mano sono stati trasmessi dal telaio della nonna all’Atelier della nipote, dove i capi di lusso in maglia vengono realizzati da un team di knitters tra Monza e Bergamo a partire da pregiati filati di baby alpaca del Perù 100% puro. L’handmade di Dunia Algeri Atelier si contrappone al moderno fast fashion: ogni capo richiede circa 30 ore di lavoro manuale, e questo lo rende unico ed eccezionale.

La lana di baby alpaca utilizzata da Dunia Algeri Atelier è un tessuto eccellente: il filato è finissimo (da qui il nome baby) ipoallergenico, durevole, estremamente soffice, più calda di ogni altra lana in quanto agisce da isolante termico e presente in natura in una vasta gamma di colori. Questa lana unisce in sé i pregi di tutte le altre fibre: la morbidezza del cashmere, la lucentezza del mohair, la setosità dell’angora e la resistenza della lana merino, senza però contenere lanolina che pizzica e attira la polvere e, soprattutto, impattando il meno possibile sull’ambiente.

La lana di alpaca è infatti molto sostenibile: gli animali brucano la vegetazione senza distruggerne le radici e necessitano di molta meno acqua rispetto ad altri animali da lana, vengono allevati da fornitori fidati in fattorie peruviane secolari e tosati a mano una volta l’anno. Per minimizzare ancora di più l’impatto ambientale di Dunia Algeri Atelier, l’azienda utilizza cotone ecologico per produrre i sacchetti proteggi capo e carta riciclata per le comunicazioni.

La collezione autunno/inverno di Dunia Algeri Atelier gira tutta attorno al tema dell’essenzialità. Innanzitutto, l’essenzialità del guardaroba: i modelli sono solo sei, dalla linea oversize e minimal, ma la loro elegante semplicità non li rende di certo meno femminili.

Anche i colori sono i più basici: nero, grigio, avorio e cammello, a cui si accostano in limited edition il bordeaux e il rosa intenso di bubblegum. A rendere originali e sofisticati questi capi sono i dettagli, dei piccoli tocchi di personalità su capi intramontabili e mai fuori moda. Poi, l’essenzialità nella vita, rappresentata per Dunia Algeri da sei figure femminili che sono state punti di riferimento nella sua vita.

Rosi è la nonna materna di Dunia Algeri, quella che “era sempre pronta ad aspettarmi con un piatto colmo di polenta. Lei per me rappresenta la coccola”. I capi a lei ispirati, Rosi Coat e Rosi Bomber, esprimono proprio questo concetto di coccola: Coat è una fusione tra un cappotto e un cardigan, mentre Bomber è corto e lavorato a fascia per enfatizzare le maniche bombate. Il secondo capospalla è Ari, una cappa ispirata alla mamma di Dunia Algeri, colei che le ha insegnato “lʼeleganza in ogni sua forma”. Oversize, comoda e caldissima, Ari ci coccola nelle giornate più fredde proprio come l’abbraccio di una mamma.

Nonna Giulia la musa ispiratrice

Non poteva mancare un capo intitolato alla ispiratrice di Dunia Algeri, Nonna Giulia. Si tratta del più classico dei maglioni, come quelli che le nonne ci facevano da bambine: collo alto, spalle leggermente oversize e una grande treccia sul davanti.

La migliore amica è la musa che ha ispirato Topi, un maglione a girocollo con una lavorazione a diamante sul retro e sulle maniche, perfetto per essere indossato ogni giorno. Niki invece è una donna un po’ particolare: si tratta del pastore tedesco a pelo lungo di Dunia Algeri. Ci vuole coraggio a tenerla in casa come ci vuole coraggio per indossare il profondo scollo a V del maglione che porta il suo nome, con una lavorazione a treccia intorno allo scollo e sulle maniche e una lunghezza che lo rende adatto ad essere indossato sia come maglione che come minidress.

Infine, Millie è la suocera di Dunia, affettuosa con il suo abbraccio come l’omonima sciarpa, disponibile con una lavorazione hollow-out o a coste.

 Federica Miri

www.duniaalgeriatelier.com
SOCIAL FB
No Comments Yet

Comments are closed