A Bologna arriva il Festival dell’Olfatto

Profumo di “ricreazione” a Smell – Festival dell’Olfatto

La 9a edizione della rassegna dedicata alla cultura dell’olfatto e all’arte del profumo
celebra il piacere del gioco e della curiosità insieme a creativi e ricercatori internazionali
inaugurando un nuovo format sul linguaggio degli odori. A Bologna dal 24 al 27 Maggio 2018.

DOVE: Smell - Festival
Museo internazionale e biblioteca della musica, Strada Maggiore 34 e Grand Hotel Majestic “già Baglioni”, via dell'Indipendenza 8 - Bologna- Italy

Il gioco e il suo potere liberatorio è protagonista della nona edizione di Smell – Festival dell’Olfatto, la rassegna internazionale dedicata alla cultura dell’olfatto e all’arte del profumo, unica in Italia per contenuti e longevità. 

Il programma della nuova edizione ruota attorno al tema “Ricreazione”, scelta che –  come spiega la direttrice artistica Francesca Faruolo – “esprime il desiderio di vivere in modo creativo l’esplorazione di odori, essenze e profumi, lasciando spazio al gioco e alla meraviglia”.

Georges Bousquet – Casajordi

Smell – Festival. Appuntamenti 

SMELL EXPERIENCE

Novità di quest’anno è il lancio del format Smell Experience che inaugura la collaborazione tra Smell Festival e Moellhausen, riferimento internazionale per le materie prime del settore fragranze e fragrance house devota all’innovazione e alla ricerca.

Domenica 27 maggio nella sala eventi del Museo internazionale e biblioteca della musica di Bologna, ricercatori provenienti da istituti internazionali contribuiranno a definire i rapporti tra sfera olfattiva e linguaggio, gioco sociale per eccellenza. A differenza di quanto avviene per gli altri sensi, è nota la difficoltà di nominare e classificare gli odori secondo un codice condiviso. Il linguaggio olfattivo è perciò un territorio di frontiera che Smell Experience si propone di esplorare spaziando dagli studi linguistici con Laura Speed (Radboud University, Nijmegen), alle neuroscienze con Cristina Cacciari (Università degli Studi di Modena e Reggio Emilia) fino alla specifica industria delle materie prime aromatiche e delle fragranze con Dominique Moellhausen. Per sottolineare l’intento divulgativo dell’iniziativa, Moellhausen metterà a disposizione del pubblico un kit di materiali del proprio archivio didattico per esercitarsi con gli odori e impadronirsi di un linguaggio che, in fin dei conti, appartiene a tutti.

ESPOSIZIONI E MOSTRE

Si rinnova il consolidato appuntamento con il Perfume Showcase, percorso tra le migliori creazioni della profumeria artistica italiana e internazionale accolto tra le sale del Grand Hotel Majestic “già Baglioni” di Bologna.

L’evento, in programma venerdì 25 maggio vede la partecipazione, tra gli altri, di Autentica di Felsina, Mendittorosa, Optico, The Merchant of Venice, I Profumi di D’Annunzio, BB Fragrance, Tonatto, The House of Oud, Dusita, Michele Bianchi. Presenti inoltre alla serata: NEZ – La rivista olfattiva e le fragranze realizzate dagli studenti che hanno terminato quest’anno il corso di profumeria di Smell – Atelier di arti olfattive.

Il 26 e 27 maggio, ad accogliere il pubblico al Museo internazionale e biblioteca della musica, saranno una selezione di illustrazioni di Massimo Alfaioli capaci di creare un ponte tra immaginario olfattivo e visivo. L’esposizione è accompagnata dai profumi di Andy Tauer, A Lab on Fire, Mendittorosa e Giuseppe Caruso con cui Alfaioli ha collaborato per le sue opere.

INCONTRI

Sabato 26 maggio nella sala eventi del Museo, Creezy Courtoy, fondatrice di The International Perfume Foundation, dedicherà il suo intervento all’importanza di introdurre l’educazione olfattiva già nella prima infanzia riportando la sua esperienza negli istituti scolastici di Bruxelles.

Nello stesso giorno Yohan Cervi, redattore di NEZ – la revue olfactive, guiderà un percorso tra le “Dieci fragranze da sentire prima di morire”. Un invito ad appagare la propria curiosità olfattiva offrendo una retrospettiva sulle migliori creazioni della profumeria artistica di sempre.

WORKSHOP E MASTERCLASS

Tra gli eventi più attesi del Festival, workshop e classi avanzate di profumeria con professionisti, del settore, coinvolgono il pubblico in esperienze olfattive e nella creazione di accordi e fragranze sul tema “ricreazione”.

PROGETTI SPECIALI

Domenica 27 maggio si svolgeranno le premiazioni di OSA! Outsider Scents Award, terza edizione del concorso internazionale dedicato alle migliori composizioni olfattive inedite realizzate da debuttanti. L’iniziativa, promossa da Smell Festival, vede la collaborazione dei blog Bergamotto e Benzoino, La Gardenia nell’Occhiello e di Adjiumi. Tra i giudici, i creatori di fragranze Alessandro Gualtieri (Nasomatto), Antonio Alessandria, Roberto Dario e i giornalisti Giovanna Mudulu, Marika Vecchiattini e Gianni De Martino.

LIBRI

Non mancheranno a Smell Festival collegamenti con il mondo della natura e il sapere antico, come quello con Erika Maderna che, giovedì 24 maggio, presenterà il suo ultimo libro Per virtù d’erbe e d’incanti: la medicina delle streghe (Aboca edizioni, 2018). Mentre un importante capitolo relativo alla profumeria italiana sarà approfondito sabato  26 maggio con Anna Messinis autrice di Storia del Profumo a Venezia (Lineadacqua, 2017).

 
Smell – Festival Internazionale dell'Olfatto
SOCIAL FB
Bologna, dal 24 al 27 maggio 2018
MODALITA DI PARTECIPAZIONE: biglietto giornaliero € 5,00 per gli eventi al Museo. Gratuito presso le altre sedi. Eventuali quote di partecipazione a workshop e masterclass sono specificate sul programma.
PROGRAMMA: www.smellfestival.it
SEGRETERIA ORGANIZZATIVA: info@smellfestival.it | tel. 348 4262301
No Comments Yet

Comments are closed