LIVE4_728x90

Antico Verbano Ristorante e Bistrot

Antico Verbano Ristorante e Bistrot e la cucina “onesta” di Sami

Sul Lago Maggiore, a Meina (NO), l’Antico Verbano Ristorante e Bistrot accoglie i suoi ospiti in un ambiente moderno, elegante e rilassante per far vivere loro un’esperienza unica attraverso la cucina dello chef Sami Rezgui che da gennaio 2017 ha preso la gestione del locale.

chef Sami Rezgui – Antico Verbano Ristorante

I piatti dello chef Sami rispettano il grande valore della produzione agroalimentare italiana, non sono troppo elaborati ma sempre colorati, vivi, gustosi e mai scontati.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Anche il fattore qualità-prezzo è fondamentale nella cucina di Sami, così come fondamentale, al di là di tutto, è il gusto: “Il cibo dev’essere prima di tutto goloso e buono, devi mangiare ed esser contento”. Dunque, nel suo ristorante ben emerge il suo attaccamento al territorio, sebbene impreziosito dalle sue esperienze all’estero.

In sala Laura Barbaglini accoglie gli ospiti consigliando loro i migliori vini per rendere ancora più speciale il pranzo o la cena all’Antico Verbano Ristorante.

Adiacente al ristorante, l’Antico Verbano Bistrot che offre una cucina più informale. Qui si possono assaggiare panini, piatti caldi e freddi, formaggi e salumi locali. Il tutto accompagnato da un buon bicchiere di vino o un cocktail. Il posto ideale dove poter fare un aperitivo prima di provare la cucina dell’Antico Verbano Ristorante.

ANTICO VERBANO RISTORANTE & BISTROT
Via Sempione, 60 - Piazza Marconi, 60/62 
28046 Meina (NO) Italia
+39 0322 65718
+39 0322 65718
http://www.anticoverbano.com/
Facebook: Antico Verbano Ristorante & Bistrot

Questo slideshow richiede JavaScript.

PER COMINCIARE

Tartare di Fassona Al Coltello (Parmigiano 32 mesi, senape e miele) Vitello Tonnato croccante marinato (Vitello croccante, tonno marinato, salsa tonnata) Polipo Patate Nocciola (Polipo scottato, crema di patata nocciola, insalata di sedano) “Pescato in Carpione” (pesce in marinatura, insalata di verdure croccanti) Uovo e “formaggio” (Uovo poché, fonduta di “formaggio” arrostito. Dalla selezione Luigi Guffanti)

GRANO E CEREALE

Linguina di Gragnano alla Triglia (Ristretto di pesce, Limone candito, caffe) Rigatoni di Gragnano (“Gerardo di Nola” St.Marzano, Basilico e Stracciatella) Ravioli manuali (Ripieni di erbe e formaggio fresco) Riso Giallo (Zafferano, Animella croccante) Riso Bianco (Scampo battuto, Capperi e Limone)

PESCE

Lucioperca (Orto di stagione e emulsione di miso) Sarda (Sarda Melanzana sfumata alla mela verde e bagna di soia) Spatola al cacao (Carota zenzero, arancia e timo)

CARNE

Milanese (Vitello, insalata di Verza) Pollo di Cuneo (Variazione di Patata fondente, Oliva Taggiasca) Agnello cotto in 48ore a 66° (Fagiolo acidulo, uva candida e frutta secca)

DOLCE

Tiramisu (Crema alleggerita, Caffè tostato) Bounet e Mandorla (Amaretto di Saronno, Mandarino candito) Crostatina (Crema Yuzu, Frutta di stagione) Torta alla Nocciola (Cioccolato Fondente e gelato alla Vaniglia) Cheescake (Frutti di bosco) Gelati e Sorbetti

CHEF SAMI REZGUI

Sami nasce a Ginevra nell’ottobre del 1983 ed è il più grande di due fratelli e due sorelle. La sua origine, però, è ben più ampia della sola Svizzera.

Trascorre la sua infanzia a Ginevra, poi in Italia, a Varese, dove frequenta le medie. Si trasferisce in seguito a Stresa (VB) dove frequenta l’Istituto Alberghiero E. Maggia.

Fin da giovane la sua personalità è incontenibile, con una forte passione per il disegno e la street art. A 19 anni cresce la necessità di un posto in cui potersi confrontare ed è così che si trasferisce a Londra, inizialmente come aiuto cuoco per “racimolare” qualche soldo e scoprire la città. In breve tempo si accorge che in fondo la vita di strada londinese non è poi così diversa da quella di Varese o di Milano, anche se proprio in quegli anni matura un’importante consapevolezza: lentamente il mestiere del cuoco gli entra dentro e diventa una nuova passione, oltre che un lavoro.

Dal 2003 al 2008 si susseguono innumerevoli esperienze nel settore della ristorazione della grande metropoli inglese, fino alla partecipazione al Salon Culinaire International de Londres, un’importante gara di cucina dove presenta una pasta ripiena ai crostacei con salsa aerata di vongole che gli fa vincere la medaglia d’oro. Questo momento segna una svolta decisiva nella sua vita: decide di tornare in Italia e di dedicarsi completamente alla cucina. Inizia lavorando prima al Trussardi alla Scala di Milano, poi al Park Hyatt di Milano e infine al Grand Hotel Des Iles Borromees di Stresa.

Nel 2011 ha inizio il periodo francese, fondamentale per la sua formazione: si trasferisce prima per due anni a Parigi al Park Hyatt di Place Vendome con lo Chef Jean François Rouquette (chef stellato di scuola Parigina), poi in Costa Azzurra al Grand Hyatt Cannes Hotel Martinez dove ha l’occasione di essere uno degli chef di cucina a fianco di Christian Sinicropi (Chef doppiamente stellato di scuola Ducasse).

Sami non si ferma e prosegue con un periodo di 10 mesi in Qatar all’W Hotel come membro dell’executive team, momento in cui capisce di voler tornare definitivamente a casa per aprire un’attività tutta sua.

INFORMAZIONI TURISTICHE www.illagomaggiore.it
No Comments Yet

Comments are closed