LIVE4_728x90

Dove a Venezia il tempo si è fermato

L’atelier di Antonia Sautter e le sue nuove collezioni

Se dovessi cercare una parola che sostituisce “musica” potrei pensare soltanto a Venezia”. Così raccontava uno dei miei filosofi preferito, Friedrich Nietzsche, a mio parere uno dei più rivoluzionari di tutto l’Ottocento.
Venezia è musica, Venezia è amore, Venezia è poesia, ma anche arte.

Potremmo accostare questa incredibile città italiana, amata e invidiata da tutto il mondo, a centinaia di parole, tutti vocaboli che richiamano i nostri sentimenti più belli e i sensi legati a qualsiasi tipo di creatività e forma artistica.

Nel cuore del luogo dei gondolieri, a pochi passi da Piazza San Marco, si trova l’atelier di Antonia Sautter, un sito dove il tempo si è fermato e dove vengono cuciti e realizzati ancora tipici abiti veneziani dei secoli scorsi.

Abiti pomposi, corsetti, sottogonne, lustrini, parrucche. Un insieme di costumi che raggiungono il loro splendore durante il ballo del Doge, creato proprio dalla stessa Sautter nel 1994 e che viene organizzato durante la festa del Carnevale veneziano. Regina del ballo di questo anno la campionessa paraolimpica Bebe Vio e il cantautore Zucchero Fornaciari.

Il 2018 sarà un anno di traguardi importanti per me, perché Il Ballo del Doge celebrerà la sua venticinquesima edizione, cinque raggianti lustri che Sabato 10 febbraio 2018 coincideranno anche con il mio compleanno“. Il titolo della XXV edizione è quindi d’obbligo: Rebirth & Celebration”. Racconta l’artista riguardo alla nuova edizione dell’evento di punta veneziano.

Antonia Sautter, costumista, scenografa, ha inoltre scolpito la storia del cinema realizzando le maschere di uno dei film più famosi di Stanley Kunrick, con i belli e allora giovanissimi Nicole Kidman e Tom Cruise in Eyes Wide Shut.

Se il lavoro e gli atelier a Venezia di Antonia Sautter sono conosciuti in ogni dove, un po’ meno lo è il suo luogo più caro, la stamperia, dove i modelli vengono disegnati, le stampe vengono create e scelte le stoffe preziose.

Ogni prodotto è realizzato a mano e per la primavera-estate, ispirandosi sempre a Venezia, è stata creata una nuova collezione di borse.

Borse realizzate con stampe broccate e colori che richiamano il mare e i coralli di cui è possibile richiederne anche personalizzate.

Tra le maschere, costumi, un’altra creazione, sempre ispirata a Venezia, è nel cuore della costumista e si tratta delle Pantuffe. “Un tipo di calzature tradizionali che reputo attuali, ecologiche e irresistibilmente chic: le pantofole veneziane da passeggio”, racconta la stessa Sautter sul suo blog. Anche di questo prodotto, unico, irripetibile è possibile richiedere una personalizzazione che, a secondo delle richieste del cliente, consiste nella possibilità di aggiungere simboli, iniziali o addirittura frasi.

In tutta questa meravigliosa storia, in cui il passato e la tradizione vengono celebrati dal moderno, tra l’artigianato e l’unicità dei prodotti è possibile ripercorrere gli stili di Venezia entrando nel mondo della couturier del ventunesimo secolo.

Camilla Catalano

MAISON - Antonia Sautter
San Marco, Piscina di Frezzeria 1652
30124 Venezia (VE), Italia
ATELIER - Antonia Sautter
San Marco, Calle del Carro 1628
30124 Venezia (VE), Italia
MAX ART – Shop
San Marco, Frezzeria 1232
30124 Venezia (VE), Italia
VENETIA – Boutiques
San Marco, Frezzeria 1286
30124 Venezia (VE), Italia
Website: http://www.antoniasautter.it/it/
Facebook
Instagram: https://www.instagram.com/antoniasautter/
No Comments Yet

Comments are closed