La storia di Redesco

L’anima delle costruzioni: la storia di Redesco raccontata in un libro

Redesco: tra gli autori dei più significativi progetti strutturali nella città di Milano degli ultimi 10 anni

Il volume – edito da Skira – racconta il pensiero dietro alle strutture complesse che danno anima e forza agli edifici che hanno cambiato lo skyline delle nostre città

Fondata nel 1975, Redesco (Research-Design-Consulting) rappresenta un’eccellenza nell’ambito dell’ingegneria strutturale, capace di innovare, sperimentare e realizzare tanto infrastrutture quanto architetture complesse.

Torre Generali a Milano, opera di Zaha Hadid Architects

A tal proposito il libro – edito da Skira, a cura di Luca Molinari e Anja Visini – presenta due grandi progetti italiani: la Torre Generali a Milano, opera di Zaha Hadid Architects, e la nuova sede BNL a Roma, di 5+1 AA; oltre a una serie di scritti teorici e una sintesi di altre opere.

Lungo tutto questo percorso ricco di immagini, scorre un’originale riflessione sulla relazione tra atto creativo e metodologia progettuale: gettando luce sul ruolo e la responsabilità del progettista

Anche gli edifici hanno un’anima

Sono composti da strutture spesso invisibili, che appaiono solo per il lasso di tempo in cui i cantieri sono in fermento, per poi celarsi dietro facciate ricoperte di vetri scintillanti

La dimensione intima di edifici, ponti, torri… è il lavoro quotidiano di una categoria di professionisti dal nome poco familiare: ingegneri strutturisti. Progettisti, ovvero uomini e donne che per mestiere devono rendere possibili – e sicure – le costruzioni, siano esse opere infrastrutturali o visioni di architetti.

In questo ambito l’Italia può vantare una grande tradizione di Ingegneria di eccellenza e una storia di valore con Redesco, che ha firmato le strutture di alcuni tra gli edifici simbolo della storia recente di Milano.

Per Mauro Eugenio Giuliani, direttore tecnico di Redesco – la nascita del progetto è intesa come relazione tra idea progettuale e processo di sviluppo; le scelte e il funzionamento dei sistemi strutturali e la realizzazione in cantiere sono gli elementi con cui si costruisce sinergicamente il rapporto tra ingegneria e architettura.

Questo libro raccoglie un frammento del lavoro svolto negli ultimi due decenni. Nasce da un lato dall’esigenza di ancorare in un’opera compiuta l’insieme di pensieri e riflessioni sul progetto accumulati lungo il percorso, dall’altro dalla volontà di raccontare in piena libertà una visione dell’Ingegneria Strutturale che guarda al percorso che ancora ci resta da fare e che sento utile a una discussione più generale sul ruolo della nostra professione. Siamo quello che facciamo. Viviamo una professione che coniuga concretezza e immaginazione, che crea valore attraverso la profondità della conoscenza e il coraggio dell’invenzione.

In un’epoca nella quale l’immediatezza dell’informazione è basata sul web, affidare alcune riflessioni alla forma scritta, per sua natura meno immediata ma al tempo stesso più profonda, è una scelta consapevole”. Mauro E. Giuliani

www.redesco.it


Strutture complesse, libero pensiero Teoria e progetti di Redesco Structural Engineering a cura di Luca Molinari e Anja Visini 2017, edizione bilingue (italiano-inglese) 20 x 24 cm, 272 pagine 284 colori e b/n, brossura ISBN 978-88-572-3562-2 € 34,00

    
No Comments Yet

Comments are closed