LIVE_728x90

Vespa, la “Dolce Vita” non è mai finita

Vespa, un prodotto Made in Italy, diventato status symbol ovunque e in ogni tempo.

Come si trasforma un oggetto qualunque in una vera icona? Come riesce qualcosa ad attraversare il tempo e rendersi identificabile generazione dopo generazione usando gli anni, uno dopo l’altro, come trampolino per il proprio rilancio invece che banalmente per invecchiare? Cosa c’è dietro? Un po’ di genio e sregolatezza, un’intuizione straordinaria capace di essere sempre attuale, una personalità talmente straordinaria da affascinare il mondo all’infinito. È quello che è successo con Vespa, un prodotto Made in Italy, diventato status symbol ovunque e in ogni tempo.

Vespa è l’equivalente di un tailleur di Chanel, di una borsa di Hermes, di un gioiello di Cartier: è per sempre. Non è un caso se questo ever green che ha visto la luce nel lontano 1946, ancora oggi circola in gran numero sulle strade di tutti i continenti.

Vespa la creatura di casa Piaggio più famosa del mondo.

Era appena finita la guerra e serviva un mezzo economico e al tempo stesso spensierato per scordare gli anni bui appena vissuti dal nostro Paese. Ed ecco la “creatura” di Piaggio, l’azienda familiare che ancora oggi la produce.

Ma Vespa non è mai stata solo un fenomeno commerciale. È un evento che coinvolge la storia del costume. Negli anni della “Dolce Vita” Vespa diventò sinonimo di scooter, i reportage dei corrispondenti stranieri descrivevano l’Italia come “il Paese delle Vespa” e il ruolo giocato dalla due ruote nella tradizione non solo italiana è documentato dalla presenza del veicolo in centinaia di film. Ed è una storia che continua anche oggi.

Audrey Hepburn e Gregory Peck in “Vacanze Romane” (1953) infatti sono solo i primi di una lunga serie di attrici e attori internazionali che negli anni sono stati ripresi sullo scooter più famoso del mondo.

Naturalmente Vespa si è evoluta negli anni per materiali, look e tecnologia ma non ha mai snaturato la sua personalità di scooter adatto a tutte le età.

vespa-nuovi-colori-2017Ultima versione, da poco presentata, quella a motore elettrico, nel pieno rispetto di un’attenzione all’ecologia assolutamente imprescindibile nel nostro millennio.

Gli amanti della Vespa amano distinguersi.

Vespa è uno stile a tutto tondo. I “vespisti” amano distinguersi e quindi ecco, accanto al mezzo motorizzato, la collezione 2017 che spazia dai capi di abbigliamento, in cui convivono suggestioni dallo stile preppy e dal mondo dello streatwear, fino agli accessori più tecnici e all’oggettistica.

Un inedito concept Lifestyle, che raccoglie in una unica visione creativa le grafiche veicolo, gli accessori pilota, l’abbigliamento e il merchandising, per un innovativo total look da vespista, nel quale ciascun oggetto ha un rimando estetico e funzionale allo scooter tanto amato.

Il team di make up artist coordinato dal colosso giapponese di beauty Shiseido, ha realizzato due look dalle tonalità e nuances ispirate ai colori della nuova collezione Vespa 2017.

E via libera al colore naturalmente perché Vespa è allegria, irriverenza, quella “joie de vivre” (come la chiamano i francesi) che incontra i consensi di tutti. Un caleidoscopio di tinte che ha coinvolto anche Shiseido, il colosso giapponese che per un giorno nel Motoplex City Lounge di Milano – uno spazio elegante e raffinato, perfetta combinazione tra luogo di ritrovo, bar e store dove l’esperienza del cliente è il vero centro dell’attenzione – ha coordinato il suo make up alle nuove nuance presentate dalla collezione 2017 di Vespa. Perché non dimentichiamo che Vespa è anche (o soprattutto?) donna.

Paola Drera

 

No Comments Yet

Comments are closed