LIVE_728x90

Essential days 2017: le novità da Campomarzio 70

Campomarzio 70 è un’azienda italiana con la passione per l’essenzialità cosmetica:

è questo che l’ha resa un punto di riferimento per tutti i cultori del bello e del buono, che siano brand, professionisti o estimatori.

Come ogni anno, Campomarzio70 ha organizzato gli Essential Days: si tratta di un evento dedicato alla Cultura Essenziale, quella veicolata dai brand rappresentati e distribuiti proprio da Campomarzio70.

 Agli Essential Days 2017 sono stati presentati tanti prodotti: dalle fragranze all’haircare, dai prodotti per profumare la casa allo skincare, hanno partecipato all’evento sia i marchi storicamente rappresentati da Campomarzio70 che alcune new entry.

Oggi vogliamo presentarvi tre novità: una fragranza, un idea per la profumazione della casa e un’innovazione dedicata all’igiene orale. Scopriamoli insieme.

Black Phantom di Kilian: un piratesco Irish coffee al rum

Vi avevamo già parlato di Kilian, la maison profumiera francese specializzata in fragranze “alcoliche”, quando vi avevamo presentato Vodka on the Rocks. Dopo quella fragranza fresca e secca come uno shot di vodka, Kilian Hennessy, in collaborazione con Sidonie Lancesseur, ha voluto spingersi oltre creando un caffè irlandese non a base del tradizionale whisky, ma di rum, il liquore dei pirati: è così che è nato Black Phantom – Memento Mori. Black Phantom apre con l’amarezza aromatica del Caffè, esaltata dal Vetriver di Java, che preparano l’olfatto al dolce cuore a base di Zucchero di Canna, l’ingrediente che ricrea il profumo del rum. Dopo questo inizio che ricorda lo “Shin Shin”, la bevanda a base di caffè e rum che non mancava mai nelle feste tra pirati, arriva il Memento Mori: quello che sembra profumo di mandorle è in realtà il mortale cianuro frizzante, rappresentato dall’odore cremoso e scuro di Legno di Sandalo. La fragranza è sensuale e voluttuosa, ed è racchiusa in una boccetta nera conservata in una scatola dello stesso colore, da cui si erge un teschio laccato sorridente di quelli che venivano posti proprio sulle tombe dei pirati.

Les Belles Matières di Cire Trudon: le materie prime parlano

Les Belles Matières è la nuova linea di candele profumate di Cire Trudon, celebre cereria francese. Il trittico di candele dal design essenziale in vetro blu notte vuole omaggiare le materie prime della profumeria attraverso un viaggio verso il loro luogo di origine. Per celebrare al meglio gli ingredienti attraverso le fragranze, il profumiere Emilie Bouge da Robertet ha aiutato Cire Troudon ad elaborare le combinazioni più efficaci. Il viaggio inizia in India con Maduraï, la candela ispirata allo splendore del Gelsomino Samba, un fiore importantissimo ancora oggi nei miti e nei rituali indiani che venne portato in Europa alla fine del 1600 dal Duca di Toscana. È proprio il Gelsomino Sambac l’ingrediente situato al cuore della candela ad esso dedicata, e a esaltarlo ci sono la testa orientale di Ylang Ylang e il fondo dolce e incensato di Benzoino. La seconda tappa è la Nuova Caledonia, dove nel 1840 l’inglese Edward Foxhall scoprì il raffinato e speziato Legno di Sandalo, ingrediente al cuore della candela Tadine. Il Legno di Sandalo viene sottolineato circondandolo di Cardamomo, la spezia che apre la fragranza sprigionata dalla candela, e di Legno di Guaiac, che chiude la composizione. Infine – ma solo per ora – Reggio è un omaggio al Mandarino di Calabria, un frutto importato dall’Indocina a inizio 1800 e diventato, con i suoi alberi, un elegante elemento portante del paesaggio Calabrese. Il Mandarino viene celebrato da Cire Troudon accostandolo a una testa anch’essa fruttata di Uva e da un fondo floreale di Mimosa.

Misoka presenta lo spazzolino del futuro

Misoka è uno dei nuovi brand rappresentati da Campomarzio70, e ha visto negli Essential Days il suo esordio italiano. In questa occasione è stato infatti presentato l’innovativo spazzolino da denti vincitore di 6 Design Awards. Lo spazzolino Misoka viene dal Giappone e ha la particolarità di pulire i denti utilizzando solo l’acqua: merito delle setole con rivestimento nano-minerale, che una volta bagnate riescono a rimuovere perfettamente la placca dentale senza che sia necessario il dentifricio. La routine di igiene orale con Misoka richiede quindi solo un bicchiere d’acqua in cui immergere lo spazzolino e con cui, poi, sciacquarsi la bocca: gli ioni rilasciati dallo spazzolino durante l’immersione rendono infatti l’acqua particolarmente rinfrescante! Oltre ad essere ottimo per l’igiene, dunque, lo spazzolino Misoka è anche super-ecologico: riduce al minimo il consumo di acqua ed elimina completamente il dentifricio, con i suoi residui che finiscono negli scarichi e i suoi flaconi spesso non riciclabili.

Federica Miri

SOCIAL FB
No Comments Yet

Comments are closed