Gallivant, racconta il profumo di un viaggio

Nick Steward, in collaborazione con due profumiere, ha creato un brand di fragranze cosmopolite e moderne: Gallivant

Gallivant: il nuovo brand di profumo artigianale londinese

Nick Steward

Nick Steward lavora tra i profumi da vent’anni. Dopo molte esperienze, tra cui ricordiamo quella di direttore creativo de L’Artisan Parfumeur, Nick Steward ha deciso di lasciarsi alle spalle la profumeria troppo costruita e pomposa e di tornare alle origini con una collezione unisex e diretta: è nato così Gallivant, il nuovo brand di profumo londinese. Per dare vita a questo progetto, Nick Steward lavora in collaborazione con due profumiere di Venezia e Parigi: Karine Chevallier e Giorgia Navarra. Insieme a loro, Nick va alla ricerca dei migliori materiali della profumeria, composti dallo storico laboratorio Art et Parfum di Grasse. È sempre in Francia che i profumi Gallivant vengono prodotti artigianalmente, mentre in Inghilterra vengono date le ultime rifiniture. Il fatto che dietro a ogni fragranza Gallivant ci sia del lavoro squisitamente artigianale fa sì che i lotti siano di piccole dimensioni e curati al dettaglio.

L’ispirazione: il viaggio

Ma da dove nasce l’ispirazione per le fragranze Gallivant? Semplice: da una delle passioni di Nick Steward, il viaggio. Ogni profumo è infatti esplorazione urbana di una destinazione metropolitana cool, ognuna è il racconto di viaggio di una città vicina o lontana. Ed è sempre la passione per il viaggio il motivo per cui le fragranze sono proposte esclusivamente in formato travel-friendly da 30ml:Come chiunque viaggi tanto quanto ho fatto io, sempre in movimento tra varie città, volevo piccoli prodotti in una taglia che non creasse problemi negli aeroporti ai nomadi moderni.”, spiega Nick Steward, “E i miei clienti vogliono giocare con le fragranze, divertirsi a indossarle – non si vogliono impegnare con una sola firma olfattiva per la vita. Questo è il vero motivo per cui questa taglia “nomade” funziona per loro”.

La collezione: sei destinazioni cool e cosmopolite

Chic, minimalista, cosmopolita, tanto alla moda quanto di nicchia: è questa la filosofia alla base di Gallivant, che si concretizza in sei fragranze creative e ricche di stile

Questo slideshow richiede JavaScript.

Il viaggio inizia a Brooklyn, il quartiere newyorkese frenetico ma ricco di angoli creativi e intellettuali. Nella fragranza muschiata e agrumata creata con Giorgia Navarra riusciamo a respirare le luci dei bar e gli scaffali pieni di libri di un attico in mattoni. La testa è fresca e speziata con le sue note di Bergamotto, Limone, Succo d’Arancia, Incenso, Cardamomo e Note Ozoniche; poi, si apre un cuore floreale di Magnolia e Radice di Giaggiolo, concluso da una scia di Legni Bianchi, Benzoino, Ambra e Muschio.

Istanbul è diversa: a metà tra Europa e Medio Oriente, rappresenta il “melting pot” di culture per eccellenza. Antica ma fresca, questa città è costellata di profumi che raccontano l’una e l’altra cultura, così come la fragranza firmata Gallivant e realizzata insieme a Karine Chevallier che porta il suo nome. La sua testa, fresca e aromatica, profuma di Bergamotto, Cardamomo e Timo Rosso, e ci prepara a un cuore legnoso composto da Assoluta di Lavanza, Essenza di Geranio Egiziano, Patchouli ed Essenza di Mirra Dolce. Infine, la base di Sandalo, Vaniglia, Fava Tonka, Ambra e Muschi dona alla fragranza un sentore speziato e ambrato.

Arriviamo dunque a Londra, città di origine di Gallivant. Floreale, verde e cuoiata, la fragranza London racconta la primavera bagnata di Londra, grintosa e con un toco glamour. London, creata con Karine Chevallier, apre con le note acquose di Cetriolo e Foglie di Violetta, per poi aprirsi in un cuore floreale a base di Assoluta di Rosa di Maggio, Olio di Rosa e Radice di Giaggiolo. Infine, la base è fatta di Note Cuoiate, Sandalo, Patchouli e Legno di Cedro.

È ancora Karine Chevallier il naso che ha dato vita a Tel Aviv, fragranza dedicata all’omonima città. Mediterranea, calda, dorata, intensa, Tel Aviv non è mai stata raccontata attraverso un profumo. Gallivant ci prova per la prima volta pensando a una passeggiata sulla spiaggia bollente, con vista sulla città poco lontana. Il risultato è un profumo floreale e fruttato, con un cuore floreale di Assoluta di Gelsomino d’Arabia, Ylang Ylang delle Comore, Olio di Rosa e Fresia introdotto dalle fresche note di Clementina, Bergamotto e Boccioli di Ribes Nero e chiuso da una base calda e muschiata di Sandalo, Muschi, Benzoino e Assoluta di Liatride.

Se pensiamo ad Amsterdam ci vengono in mente i tulipani, i mulini, i canali. Ma Amsterdam è anche vecchi magazzini delle spezie, bui e suggestivi, pieni di mobili scuri e vasi di fiori. È a questa immagine che si sono ispirati Nick Steward e Giorgia Navarra per creare la fragranza floreale, speziata, legnosa e ambrata dedicata ad Amsterdam: Elemi, Estratto CO2 di Falso Pepe, Pepe del Sichuan e Zafferano aprono la fragranza con sentori speziati e aromatici, per lasciare poi il posto al cuore floreale di Tulipano e Rosa. Infine, arriva la base di Legno di Cedro, Muschi, Sandalo e Ambra.

Infine, Karine Chevallier ci porta a Berlino. Acciaio e calcestruzzo dentro, foresta e laghi poco fuori, Berlino ci conquista con la sua freschezza spensierata e urbana in cui a dominare è il contrasto tra luce e buio. Berlin, la fragranza firmata Gallivant, ha un cuore speziato di Pepe Nero e Tè Nero introdotto da note di testa pepate e fresche di Pompelmo, Clementina, Limone ed Estratto CO2 di Falso Pepe e chiuso da accenni di Vetiver di Haiti, Legno di Cedro e Patchouli.

Federica Miri

Campomarzio70 store
https://www.gallivant-perfumes.com/
#gallivant #fragranceforurbanexplorers @gallivant.stories
No Comments Yet

Comments are closed