LIVE_728x90

Lalique celebra la femminilità con Rêve d’Infini

È dal 1888 che Lalique è uno dei simboli del lusso francese: fiore all’occhiello dell’industria del cristallo, il marchio di lifestyle si occupa di arte, gioielli, interior design, oggetti decorativi e profumi.

È proprio un profumo la sua ultima creazione: si chiama Rêve d’Infini, sogno d’infinito, ed è un’ode assoluta alla donna

La ricerca dell’infinito culmina nell’ode alla femminilità di Rêve d’Infini

L’infinito è da sempre uno dei concetti dominanti per Lalique: dai gioiello Art Nouveau di René Lalique al motivo Seville del lampadario di cristallo creato dal figlio Marc nel 1947, fino ad arrivare alla collezione di gioielleria Ardente lanciata nel 2012. Oggi la ricerca dell’assoluto di Lalique culmina nella figura di una donna sensuale, femminile, radiante.

Per comporre questa sintesi di femminilità, il profumiere Richard Ibanez è partito dalla frizzantezza del Bergamotto, accostato alle note delicate di Fresia e Lychee per introdurre il cuore floreale della fragranza; qui è dominante la Rose Absolute, simbolo di femminilità, accompagnata dalla dolcezza della Pesca e dalla forza del Legno di Cedro.

A chiudere la composizione ci sono la Vaniglia, il Legno di Sandalo e i Muschi, setosi ed eleganti come la donna capace di sognare l’infinito. Alberi, fiori, frutti: Rêve d’Infini evoca il ciclo eterno della vita, il modo delicato e contemporaneamente forte in cui solo la natura e la donna riescono ad esprimersi.

Un flacone che è un’opera d’arte

Il flacone di Rêve d’Infini è una squisita dimostrazione delle capacità artistiche di Lalique: le curve morbide ricordano il profilo di una donna, mentre il finish satinato è a metà strada tra il cristallo e il velluto. Sul collo della bottiglia, un anello oro rosato riporta il nome del brand e il motivo Ardente, una sorta di simbolo dell’infinito in loop, e richiama il nome della fragranza stampato direttamente sul flacone. La fragranza traspare dal flacone e ha un delicato e femminile color rosa cipria, lo stesso utilizzato per la scatola protettiva, anch’essa adornata dal motivo Ardente.

Federica Miri

www.dispar.it
DISPAR SOCIAL FB
No Comments Yet

Comments are closed