The Merchant of Venice: un nuovo viaggio

The Merchant of Venice ci porta in viaggio attraverso due nuove rotte mediterranee: siete pronte a salpare?

 

La Corte dei Profumi – Milano

Profumo, bellezza, vetro, unicità, artigianalità, storia: sono le prime parole che ci vengono in mente quando pensiamo a The Merchant of Venice, la lussuosa casa profumiera veneziana che si ispira alla storia di questa città.

La Serenissima è stata a lungo la capitale europea del commercio: le Mude, cioè le rotte navali, collegavano Venezia con i porti dell’Europa, dell’Africa, dell’Asia, e con tutte le conoscenze e le materie prime che caratterizzavano questi luoghi. Così, Venezia divenne anche capitale del profumo e della cosmesi: i profumieri veneziani venivano chiamati nelle corti di tutta Europa per esercitare la loro arte. Da sei anni, la famiglia Vidal ha legato la sua storia profumiera all’immenso patrimonio culturale di Venezia, e ha dato vita, per l’appunto, a The Merchant of Venice.

La Murano Collection: alla scoperta delle Mude veneziane

Tra le numerose collezioni di The Merchant of Venice, la Murano Collection ha sicuramente un valore speciale: racchiuse in flaconi di vetro di Murano, le fragranze raccontano i lunghi viaggi che i mercanti intraprendevano per tornare a Venezia, carichi di materie prime sconosciute all’Europa.

Ogni profumo si ispira quindi a una Muda, e narra la materia prima importata con eleganza, fascino e mistero.

Oggi la Murano Collection si arricchisce di due nuovi profumi, presentati durante la Fashion Week Milanese: sono Andalusian Soul e Mystic Incense

Andalusian Soul: il calore del Mediterraneo Occidentale

Andalusian Soul racconta la Muda di Barbaria, che collegava Venezia al Marocco e al Sud della Spagna, dove i mercanti si rifornivano di favoreggia, tribolo, trementina, rosmarino, fiori d’arancio, sandalo citrino. Sole, calore, mistero: sono queste le parole chiave che hanno guidato il naso Guillaume Flavigny nella creazione di questa lussuosa fragranza firmata The Merchant of Venice.

Andalusian Soul è comporta dalle note raffinate di Acacia, accostate alla sensualità della Vaniglia, all’intensità dell’Ambra, al tocco alcolico di Cisto e Rum (ricordo delle bevande anticamente prodotte a Malaga), ad Accordi Balsamici e a sentori aromatici di Salvia.

Il tepore del mediterraneo occidentale rivive anche nel flacone, frutto della millenaria arte di lavorazione del vetro di Murano, caratterizzato dalle calde sfumature del giallo e dell’arancio.

Mystic Incense: lungo la Muda di Siria

Mystic Incense invece interpreta in modo nuovo e sofisticato l’incenso, una resina che i mercanti di Venezia portavano a casa (insieme a ladano, storace liquido, rose moschette, legno di silobalsamo e zafferano) dalla Muda di Siria, che li collegava alla Costa del Libano e all’isola di Cipro.

L’armonioso e sensuale profumo è stato creato dal naso Natalie Gracia-Cetto, che ha interpretato l’incenso partendo da un Accordo Caramellato e uno di Frutta Secca. Successivamente entrano in gioco i Legni Biondi, che introducono l’Incenso Somalia e il Res Incenso Lavée. Poi, la fragranza sfuma in un’Assoluta di Cacao.

Anche il flacone in vetro di Murano racconta la Muda in chiave contemporanea, accostando linee verticali dai toni marroni come la resina da cui si ricava l’incenso e verdi come la natura che la produce.

Federica Miri

SOCIAL FB

www.themerchantofvenice.com
info@themerchantofvenice.it
No Comments Yet

Comments are closed