LIVE4_728x90

Prodigy Reversis Night di H. Rubinstein si completa

Helena Rubinstein con la linea Prodigy Reversis vuole permettere alle donne di dimostrare l’età che si sentono

Helena Rubinstein ha dedicato l’anno appena concluso alla ricerca avanzata nel campo dell’invecchiamento cellulare e, in collaborazione con la Ricerca e Innovazione di L’Oréal e il Dr. Jean Marc Lemaître, Direttore della Ricerca dell’INSERM, ha lanciato un trattamento globale contro l’invecchiamento della pelle: è Prodigy Reversis Night, il trattamento notte che ambisce ad annullare gli effetti del tempo.

Sappiamo già che, a partire dai 35-40 anni, la pelle inizia a invecchiare

Dermatologi e ricercatori ce ne parlano continuamente, ma pochi si focalizzano sulla mente, sui sentimenti di una donna che percepisce un grande divario tra l’età che vede riflessa nello specchio e quella che sente di avere interiormente. Tra questi pochi c’è Helena Rubinstein, che con Prodigy Reversis vuole permettere alle donne di dimostrare l’età che si sentono contrastando i fattori pro-invecchiamento.

La collaborazione tra l’équipe di ricerca guidata da Jean-Marc Lemaître ed Helena Rubinstein ha reso possibile dimostrare che, riprogrammando le cellule senescenti, l’invecchiamento cellulare diventa un processo reversibile.

Questo avviene grazie ad alcuni fattori secreti dalle cellule giovani, diversi dalle secrezioni delle cellule invecchiate, che sono in grado di riprogrammare e ringiovanire le cellule. La ricerca si è quindi concentrata sugli attivi da usare in cosmetologia, in particolare per un trattamento notte, il periodo della giornata in cui la pelle si rigenera: Il dottor Lemaître si è focalizzato sul fiore di Edelweiss, un fiore raro alpino che riesce ad invertire i messaggi inviati dalle cellule senescenti operando un incredibile effetto anti-età. Le cellule madri di Edelweiss vengono combinate con le spore di Ganoderma, un fungo noto da oltre duemila anni nei paesi asiatici come “il fungo dell’immortalità” grazie alle sue proprietà fortificanti, anti-radicali e anti-età. Questa combinazione viene chiamata de-ageing molecule, e favorisce il rinnovamento cellulare.

Helena Rubinstein accosta a questa grande innovazione scientifica e tecnologica la sensorialità delle texture che caratterizzano da sempre il suo brand. Per mettere a punto la texture perfetta e studiare i metodi di applicazione più efficaci, Helena Rubinstein ha coinvolto Anny CohenLetessier, una dermatologa specializzata nella relazione pelle/cervello. Grazie all’azione dei neuromediatori, texture e applicazione hanno un impatto psicologico, modificano il ritmo cardiaco e producono effetti fisiologici come buonumore, distensione e piacere. Ecco perché Prodigy Reversis Night stimola il tatto con la sua effitexture™ dalla morbida cremosità, e l’olfatto con la sua delicata fragranza di bergamotto, fiori bianchi e muschi. In questo modo viene coinvolto il cervello oltre che la pelle, contribuendo così a migliorare l’efficacia del trattamento. Prodigy Reversis Night tiene conto di questa relazione fisiologica tra pelle e cervello proponendo anche delle effigestures™, cioè dei metodi di applicazione prodigiosi e diversi per ognuno dei prodotti della linea.

La linea Prodigy Reversis Night si completa con due importanti novità disponibili da gennaio 2017

Il primo prodotto è la Crema&Maschera Notte, da applicare tutte le sere come crema notte, e due volte a settimana in due strati che fungeranno da maschera, rendendo ottimale l’assorbimento degli attivi. Le effigestures™ progettate per massimizzare l’effetto sono innanzitutto un massaggio delicato, da effettuare attraverso l’apposito strumento: la crema va distribuita con movimenti rapidi e brevi che disegnino i petali di un fiore dall’interno all’esterno, dalla parte bassa del viso agli zigomi fino alla fronte. Poi, bisogna massaggiare i contorni del viso disegnando ampi cerchi in senso antiorario per scolpire il viso. Se preferite l’applicazione manuale, iniziate distendendo i contorni del viso dal mento verso le tempie, poi levigateli con movimenti ampi e circolari, e infine scolpite il collo distendendo la pelle verso l’alto. Dalla prima notte noterete che i vostri lineamenti saranno distesi, la vostra pelle levigata ed elastica, il vostro colorito più luminoso. E, dopo quattro settimane, gli effetti non faranno che amplificarsi.

Il secondo il  Superconcentrato Occhi, per un aspetto giovane antigravità. Il Superconcentrato va applicato stimolando alcuni punti di pressione lungo la palpebra inferiore, dall’angolo interno alle zampe di gallina. Poi, con movimenti circolati dalle palpebre inferiori alle tempie, potrete distendere i lineamenti e, infine, alleviare le tensioni con il gesto a 8 attorno alla palpebra inferiore. Il Superconcentrato ha un effetto lifting sulla palpebra superiore, distende le rughe, tonifica e illumina la pelle, attenua le borse sotto gli occhi.

Federica Miri

SOCIAL FB
No Comments Yet

Comments are closed