Alla scoperta della Cantabria

La Cantabria tra mare, foreste, montagna e città d’arte

In Spagna la Cantabria (fa parte dal famoso Cammino di Santiago (Cammino del Nord)è la meta ideale per chi vuole rientrare a contatto con la natura e l’arte primordiale

La Cantabria – che è stata giudicata la seconda migliore meta turistica secondo Lonely Planet – vi aspetta con il suo incantevole e variegato paesaggio. Si tratta di una regione situata al centro-nord della Spagna, che offre spunti paesaggistici particolari, specchio di una natura incontaminata – sono presenti 37 aree naturali protette –, e bagnata dal mare, dove è possibile per i viaggiatori rinfrescarsi dopo una lunga giornata, ricca di attività. Si può raggiungere la regione partendo da Milano, Roma e Venezia per atterrare all’aeroporto di Santander, a pochi chilometri dalla omonima città e capoluogo.

Innanzitutto la Cantabria è culla dell’arte primordiale: sono presenti infatti dieci grotte preistoriche, nominate “patrimonio dell’umanità”, tra cui la ben nota grotta di Altamira. Gli appassionati di speleologia qui si sentiranno nel loro habitat naturale. Inoltre abbiamo alcuni sentieri di pellegrinaggio storici, tra cui quello di Santiago e di Lebaniego, che arrivano fino al Monastero di Santo Toribio, uno dei più importanti luoghi santi per il cristianesimo.

Non solo, oramai la città è forte della propria identità di meta culturale per eccellenza, tant’è che la sede sociale del Banco de Santander del Paseo de Pereda verrà trasformato, grazie all’opera dell’architetto David Chipperfield, in un museo d’arte, dove saranno esposte tutte le opere in precedenza possedute dal gruppo bancario: si parla di artisti come Picasso, Mirò, Rubens, Van Dyck.

Questa vocazione artistica è stata accelerata dall’opera dell’architetto Renzo Piano, che nel 2017 ha realizzato il Centro Botín, un complesso dedicato all’arte che si affaccia sulla baia di Santander e che ha registrato già più di 227,000 visitatori dalla sua apertura.

Per chi cerca una vacanza all’aria aperta, invece, la Cantabria offre tante possibilità: innanzitutto è una regione caratterizzata principalmente da un ambiente di montagna, dove l’escursionismo è ideale, come pure tutte le altre attività che sfruttano la conformazione geografica tipica, quali canoeing, rafting, vela, scii d’acqua, parapendio, trekking. Proprio perché si tratta di un ambiente sostanzialmente incontaminato, la zona è stata recintata nel parco nazionale più antico di Spagna, i Picos de Europa, che si estende tra le Asturie, la Cantabria e León.

Infine, all’appello non manca nessuno, neanche il mare, che è caratterizzato da un alternarsi tra spiagge sabbiose, porticcioli storici e scogliere, per chi vuole approfittare sempre dell’opportunità di bagnarsi sotto il caldo sole spagnolo.

Per queste vacanze cosa c’è di meglio che immergersi in un ambiente selvaggio e mai violato dall’uomo come la Cantabria?

Margherita Turdò

SOCIAL FB
web ufficiale: www.turismodecantabria.com

Canale Youtube https://www.youtube.com/user/TurismoCantabria
No Comments Yet

Comments are closed