LIVE4_728x90

Copenaghen low-cost

Con #VisitDenmark per una Copenaghen low-cost

Idee per un city break nei prossimi ponti autunnali? Se ancora non avete pensato a nulla, proviamo a darvi qualche idea noi. Siete mai stati a Copenaghen? Se non avete mai pensato una visita in questa città, dovreste cominciare a farlo.

Un itinerario low-cost è senza dubbio quello che ci vuole per rendere più appetibile questo viaggio. Copenaghen offre tante attività gratuite, da visite guidate, all’ingresso ad alcuni musei storici, oltre che tante esperienze per gustare la nordic cuisine con ovviamente un occhio al portafoglio.

Copenhagen

A spasso per le vie di Copenaghen con gli spunti proposti da #VisitDenmark

A Copenaghen esistono diversi tour che vi consentiranno di girare gratuitamente la città: dalla passeggiata guidata di 3 ore che parte dal Municipio fino al Palazzo Reale Amalienborg ad un giro più breve (90 minuti) da Christianshavn all’ingresso di Christiania.

Per godervi uno splendido panorama della città, salite in cima alla Torre Rotonda, il più antico osservatorio funzionante d’Europa, costruito nel XVII – prezzo d’ingresso solo 3,50€. Se siete appassionati di street food, proprio fronte alla torre, troverete l’Hot Dog (tipico street food danese) più buono di Copenaghen.

Christiansborg Palace – Copenhagen

Un altro punto dal quale è possibile godere di un panorama dall’alto, è la torre del Tånet di Christiansborg Palace, la più alta di Copenaghen – visita è gratuita e nelle giornate limpide si riesce a vedere anche la Svezia – .

Copenaghen Card: un modo economico per esplorare la città

Per contenere i costi e beneficiare di ingressi gratuiti tra gli oltre 79 musei e attrazioni, di sconti nei ristoranti e di accesso gratuito a tutti i mezzi pubblici (autobus, treno, harbour bus e metro) compreso il trasporto dall’aeroporto al centro città, è utile munirsi della Copenaghen Card.

La Copenaghen Card è un modo economico per risparmiare, godendosi tutte le bellezze che la città ha da offrire.

Con la carta è gratuito anche il tour dei canali in battello, che permette di ammirare i principali monumenti dall’acqua. La carta per gli adulti permette di accompagnare fino a un massimo di due bambini sotto i 10 anni.

La Copenaghen card è disponibile per visite di 24, 48, 72 e 120 ore. Potete acquistarla  anche online ma va sempre ritirata fisicamente in uno dei numerosi sales point qui al link.

 

Per chi ama spostarsi a piedi, le dimensioni ridotte della città consentono di visitare facilmente alcune attrazioni gratuite come La Sirenetta, il celebre canale Nyhavn, Børsen (il bellissimo e antico edificio della borsa) e il Giardino Botanico. Esistono inoltre numerosi parchi pubblici cittadini, come il Giardino del Re al Castello di Rosenborg, ed il tranquillo parco-cimitero di Assistens a Nørrebro, dove è possibile visitare le tombe di nomi celebri, come quella dello scrittore di fiabe Hans Christian Andersen e del filosofo Søren Kierkegaard.

Se poi amate le due ruote, fate come la maggior parte dei danesi, montate in sella e pedalate, percorrendo la vasta rete di piste ciclabili che qui sono al pari di strade vere e proprie. Non perdetevi il ponte Bryggebroen (noto come Bike Snake) lungo 190 metri, che collega Havneholmen a Islands Brygge, ma anche il nuovissimo Cirkelbroen che collega Christiansbro e Appelbys Plads.

Musei e attrazioni da non perdere suggeriti da #VisitDenmark

Come accennato in precedenza, sono numerosi i musei con ingresso gratuito, tra questi citiamo: il Museo Nazionale, che ripercorre la storia danese dall’età della pietra e dai Vichinghi fino ai giorni nostri; la Gliptoteca Ny Carlsberg, che il martedì offre accesso gratuito al bellissimo giardino invernale del museo e agli oltre 10.000 capolavori della più grande collezione della Scandinavia di opere impressioniste francesi. L’elenco continua poi con: Statens Museum for Kunst (Galleria d’arte nazionale) con accesso gratuito alle mostre permanenti; e per gli amanti dell’arte contemporanea il Museo d’Arte Moderna Louisiana (ingresso a pagamento e incluso nella Copenaghen Card), affacciato sul mare a circa 45 minuti di treno dal centro città. Il Louisiana ospita una collezione d’arte permanente di oltre 3.500 opere contemporanee, oltre che esposizioni temporanee dal calibro internazionale. Il museo ha inoltre un magnifico giardino con bellissime sculture.

Da non perdere una visita ai i Giardini di Tivoli (ingresso incluso nella Copenaghen Card), il parco divertimenti tra i più famosi in tutto il mondo. Creato nel 1843, è il secondo parco divertimenti più antico al mondo, il Tivoli ha ispirato i parchi tematici di Walt Disney, e offre moltissime attrazioni, attività divertenti, giostre, spettacoli teatrali, concerti e ristoranti per tutte le tasche.

Con la Copenhagen Card è possibile accedere gratuitamente a queste attrazioni.

Mangiare e bere low-cost

Non tutti sanno che Copenaghen conta ben 18 stelle Michelin assegnate a 15 ristoranti, ed è conosciuta come capitale della “Nuova Cucina Nordica”. Nonostante ciò, è possibile soddisfare il palato anche a prezzi decisamente più economici di quelli appartenenti alle cucine stellate. Il Copenhagen Street Food, ad esempio, aperto nel 2014 su Paper Island, offre un cibo di strada fantasioso, sostenibile ed economico proveniente da tutto il mondo in uno spazio colorato costellato da food truck e bancarelle.

Volendo poi provare gusti più ‘’raffinati’’, Copenaghen offre 10 ristoranti insigniti del Bib Gourmand, la categoria di riconoscimento della Guida Michelin per grandi ristoranti più accessibili, suggeriti da #VisitDenmark e con un ottimo rapporto qualità prezzo.

Cofoco (Copenhagen Food Consulting), offre al momento 14 strutture che producono cibo di alta qualità con menu a prezzo fisso, come il ristorante nordico Höst o il ristorante sudamericano Llama. Madklubben invece, offre 9 ristoranti di alta qualità a prezzi ragionevoli.

Per chi invece volesse qualcosa di veloce, ma senza rinunciare al gusto e ai sapori della cucina danese, la Copenaghen offre una grande varietà di caffetterie e locali bio tra queste GRØD specializzato nel porridge, con uno spazio nel quartiere di Nørrebro e in pieno centro. Se poi amate il take-away, o volete un’esperienza diversa, vi suggeriamo una visita al mercato coperto di Torvehallerne, sempre a Nørrebro.

Dove dormire e come arrivare

Tante le proposte su dove soggiornare in modo economico a Copenaghen. Cominciamo con l’economico WakeUp Copenhagen, che offre due hotel centrali del famoso architetto danese Kim Utzon, entrambi caratterizzati da un design moderno e minimalista, ma al tempo stesso trendy e di alta qualità. Per alloggi cool, ma con un occhio al portafogli, consigliamo gli Hotel Cabinn; e per chi il design è davvero indispensabile, citiamo l’Ostello Stealhouse . Per gli amanti del lusso invece, il nuovissimo Hotel Denmark mette a vostra disposizione delle camere low cost prenotatili sulla piattaforma di Airbnb.

Non vi resta nient’altro che prenotare il vostro volo per Copenaghen, tra l’atro facilmente raggiungibile con voli diretti low-cost da diverse città italiane.

Per raggiungere il centro città dall’aeroporto occorre prendere la metropolitana (direzione Kongens Nytorv o Nørreport Station) o il treno (direzione Copenaghen Central Station). Entrambi richiedono circa 15 minuti per un prezzo di circa 5 euro, o gratuito con la Copenhagen Card che si può acquistare anche in aeroporto.

Buon Viaggio!

Luca Ferri

 

Maggiori info su #VisitDenmark:

www.visitdenmark.it

Twitter:@visitdenmarkIT

Facebook: www.facebook.com/denmark
No Comments Yet

Comments are closed