2017-728x90.jpg_anno

Pasqua in Sicilia? Riapre Il Donna Coraly Resort

Le migliori vacanze pasquali si trascorrono in Sicilia

La Sicilia è una meta ideale per qualunque periodo dell’anno, grazie al suo clima temperato anche nei mesi più freddi. Eppure, non tutti sanno che trascorrere la Pasqua in Sicilia può essere una scoperta oltre l’immaginario. Non si deve essere necessariamente ferventi cattolici per saper apprezzare le tradizioni cristologiche che da secoli caratterizzano questa regione italiana. Durante la Settimana Santa si susseguono, infatti, rappresentazioni e processioni che commemorano la Passione e la Resurrezione di Gesù Cristo, immergendo i partecipanti in un clima di tradizioni secolari.

Scicli: Pace, amore, gioia infinita

Scicli – Sicilia

Una delle più importanti manifestazioni di questo tipo si svolge a Scicli, città barocca vicino Ragusa, dichiarata nel 2002 Patrimonio dell’Umanità da parte dell’Unesco. In questo contesto, al termine della Settimana Santa la statua del Cristo Risorto viene portata in processione per le vie del paese e definita dagli abitanti l’Uomo Vivu o ù Gioia (significato legato al sentimento che i cittadini provano verso questa ricorrenza).

La statua lignea dell’Uomo Vivu viene portata con fervore per le vie di questo paesino della Sicilia, e, poggiando su una montagna di fiori, viene spinto in alto e in basso, in avanti e indietro secondo l’estro dei portantini che sfilano al ritmo dell’inno tradizionale. Durante il percorso la processione si ferma e riparte ripetutamente per assistere agli spettacolari giri del simulacro.

La febbre del Venerdì Santo

Altro appuntamento da non perdere in Sicilia si svolge a Noto il Venerdì Santo con la Processione della Santa Spina. Si tratta di una reliquia sacra conservata in una teca d’oro che, secondo la tradizione, sarebbe stata portata in città dai crociati nel 1300 direttamente da Gerusalemme. E così, da secoli, viene portata per le strade del Centro Storico sotto un baldacchino trasportato da quattro uomini.

La Sicilia offre questo e molto di più. Ma dove soggiornare?

Il Donna Coraly Resort di Siracusa apre la sua stagione il 24 marzo e attende i suoi ospiti nel periodo pasquale offrendo un’organizzazione completa per far vivere al massimo le emozioni delle tradizioni:

  • transfer per assistere alle manifestazioni
  • prenotazioni per ristoranti in zona
  • programma e timing delle diverse manifestazioni

Nel Resort avrete a disposizione una degustazione gratuita in diversi momenti della giornata (prima colazione, lunch, merenda, cena), con dolci tipici siciliani come cannoli, cassate e altre golosità della zona, cucinate appositamente dallo chef del Donna Coraly e accompagnate, secondo l’orario, da spremute fresche di arance biologiche del giardino interno al Resort, spumante oppure dal caratteristico liquore “Amara”.

Renata De Sandro

Donna Coraly Resort

Donna Coraly è una villa “gioiello” all’interno della storica tenuta San Michele. Una costruzione incastonata nelle campagne siracusane e immersa nel silenzio di un grande giardino mediterraneo, a poca distanza dal mare.

Giardini privati, 5 grandi suite, cabine armadio, bagni spaziosi: ogni suite ha accesso diretto al giardino botanico e alla piscina-biolaghetto.

Il ristorante, con menu di tradizione siciliana a km zero, conta di  una cantina di vini locali ed è a disposizione dei soli ospiti di Donna Coraly.

Apertura 24 marzo 2018
Alta stagione: Pasqua - Superior suite € 400,00  - Mini suite € 300,00 
I prezzi sono da intendersi a notte per 2 persone, con colazione e aperitivo offerto dalla padrona di casa

SOCIAL FB
Contrada San Michele
96100 Siracusa
Uscita autostrada Cassibile, SS 115 direzione Siracusa
Tel +39.338.6376121 
info@donnacoraly.it  
www.donnacoraly.it
No Comments Yet

Comments are closed