In Spagna. Alla scoperta di Girona

Girona: una fusione di storia e modernità

Girona. Il fiume Onyar

Siamo in  Catalogna una comunità autonoma della Spagna nord-orientale centro di cultura e tradizione del territorio spagnolo da molti secoli. Luogo ricco di località balneari, centri storici, paesaggi naturali e casa di molti artisti tra cui il grande Picasso. Tra le città più conosciuto della Catalogna troviamo la capitale: Barcellona, ma esistono altre provincie altrettanto affascinanti e incantevoli come Lleida, Tarragona e Girona.

Cosa ha da offrirci Girona?

È proprio Girona una delle città che racchiude in sé un singolare patrimonio culturale e dotata di  internazionalità grazie al suo aeroporto che collega le principale città in Europa. Una città magica sotto tutti i punti di vista a partire dai suoi parchi naturali come Cap de Creus, o le sue bellissime spiagge sulla Costa Brava, mentre per gli amanti della montagna troviamo anche i Pirenei dove poter sciare; Girona è unica anche per il suo ricco patrimonio artistico e architettonico, infatti è conosciuta a livello mondiale proprio per la sua architettura medioevale e per essere stata la dimora di varie e antiche civiltà tra cui iberici, greci, romani e arabi che l’hanno resa luogo di fusione di cultura e tradizione.

Per chiunque stia programmando un viaggio in Catalogna il Catalan Tourist Board (CTB) suggerisce Girona tra le mete più incantevoli da visitare e riconoscendo in essa grande valore non solo dal punto di vista urbano ma anche artistico, culturale, gastronomico  e innovativo regalando ai propri visitatori un’ esperienza indimenticabile e unica.

Viaggiare nel tempo a Girona

Girona è una città storica, motivo per cui passeggiando per le sue vie e percorrendo le sue strade ogni angolo ci racconta qualcosa, ci regala un’emozione contribuendo al nostro bagaglio d’esperienza nel mondo

Sono tantissime l’influenze che ha vissuto questa città di cui oggi sono testimoni gli splendidi monumenti e resti rimasti da poter osservare e contemplare; per esempio c’è il magnifico quartiere storico ebraico con sinagoghe e numerosi locali e ristoranti deliziosi.

Inoltre Girona è ricca di giardini, cattedrali, bagni arabi ispirati alle antiche terme romane e all’interno della cinta muraria della Força Vella troviamo la Cattedrale la qui origine è romanica con navata gotica che resta la più grande dell’architettura medioevale europea presente nel territorio. Alla bellezza della Cattedrale aggiungiamo anche il monastero benedettino di Sant Pere de Galligants, la chiesa di Sant Nicolau e il convento gotico di Sant Domènech di stampa catalano medioevale. Troviamo anche un esempio di costruzione barocca del XVII secolo nell’ospedale di Santa Caterina.

La città di Girona è attraversata dal fiume Onyar che scorre tra costruzioni storiche e fabbricati moderni catalani tra cui opere di Rafael Masò come la Fàbrica Teixidor e la casa de la Punxa. Una vera e propria fusione tra storia e modernità, oltre che di culture come quella cristiana e araba che nei secoli hanno trovato nella città di Girona luogo di incrocio culturale e artistico che oggi rende questa città affascinante e preziosa. 

Girona. Bella e buona

A Girona non solo per la sua bellezza ma anche per il suo essere tra le mete gastronomiche ed enoturistiche tra le più interessanti del mondo con una cucina ricca di chef di fama internazionale. Tanto che Girona vanta ben 15 ristoranti stellati Michelin, tra cui El Celler de Can Roca a Girona, dei fratelli Roca, definito uno dei migliori ristoranti al mondo dalla rivista britannica «Restaurant Magazine»; il Miramar a Llançà, di Paco Pérez e Les ColsOlot, di Fina Puigdevall. Ovviamente anche il vino ha un grande fascino grazie ai vigneti di questa terra, all’amore per la produzione del vino che sia rosso, bianco o rosato, per questo motivo l’itinerario del vino DO Empordà che rende questa meta un posto incomparabile per gli amanti del vino, ma non solo anche per coloro che amano viaggiare e vivere esperienze uniche circondati da arte, cultura e storia. 

Maria Elisa Altese

SOCIAL FB
Per maggiori informazioni visitare il sito: http://www.catalunya.com
No Comments Yet

Comments are closed