I sapori del Marocco

Cucina e ospitalità da “1000 e una notte”.

Riad Dar Darma (Marrakech) – Tajine di carne

Il Marocco è un’Africa ibrida con la sua atmosfera mediorientale, affascinante e misteriosa come la Sherazad dei racconti delle “Mille e una notte”, la donna che grazie alle sue favole narrate ogni sera con finale in sospeso, riuscì a fare innamorare il perfido sultano che l’aveva sposata e a salvarsi così la vita.

Città e deserti, colori caldi e forti come il sole che lo inonda ogni giorno, oasi verdi, carovane di cammelli al tramonto che allungano la loro ombra scura ed enigmatica sullo sfondo delle dune di sabbia: questo è il Marocco. Tinte uniche al mondo che si ritrovano anche in cucina. E sapori dai profumi speziati, accostamenti che hanno attraversato il tempo senza invecchiare grazie alla forza della tradizione, quella autentica che non passa mai di moda.

Improvvisiamoci nomadi come beduini del deserto e partiamo. Tappa a Marrakech, città imperiale tra le più belle che si possano immaginare. Dimentichiamo l’occidente, i nostri ritmi e lasciamoci trasportare in un altro mondo, quello dei riad, antiche e lussuose abitazioni private trasformate in accoglienti dimore per viaggiatori, tanto eleganti da essere considerate (almeno alcune) veri Hotel de Charme.

Chef Maria, Riad Dar Darma (Marrakech)

Bussiamo al portone del Dar Darma, più che un hotel un’oasi urbana nel cuore della città, terrazza che sbircia sui tetti della Medina, affaccio sulla vibrante vita della metropoli e in lontananza la catena dell’Atlante. Sediamoci a tavola e chiudiamo gli occhi. Basteranno i profumi per farci capire che la splendida cena di Maria, lo chef, è lì davanti a noi. Tra i suoi grandi classici ci sono la zuppa harira, un piatto “forte” a base di manzo e agnello, legumi, curcuma, cannella, zafferano e cumino; le diverse tajine – le caratteristiche pentole di terracotta a forma di cono – di carne o verdure, il cous cous, il pollo al limone, le torte sempre fresche e i dessert a base di frutta e spezie. È troppo tardi per tornare indietro, il fascino di questa cucina ci ha catturati! Chef Maria lo sa bene e per questo organizza corsi di cucina, per fare in modo che possiamo portarci a casa un po’ della sua terra, delle sue tradizioni. Con modi gentili, guida le nostre mani inesperte tra fornelli e ingredienti che per lei non hanno segreti.

È ormai calata la notte e il Dar Darma può ospitarci in una delle sue suite, dove sognare di quella Sherazad e delle sue favole…

Paola Drera

Per prenotazioni e informazioni:
Dar Darma, Marrakech
tel. +39 02.669927.204
info@dardarma.comreservation@dardarma.com
www.dardarma.com

No Comments Yet

Comments are closed