Le Isole Faroe, un paesaggio che ti lascia senza fiato

Lontane dal mondo, le Isole Faroe sono una finestra sulla natura

Kimberley Coole

Le Isole Faroe (Danimarca) sono costituite da un arcipelago immerso nel mezzo dell’Oceano Atlantico del nord, a metà strada tra la Gran Bretagna e l’Islanda. Si tratta di ben 18 isole dai fiordi scoscesi e severi, che vi faranno dimenticare la vita moderna di città.

Il clima è imprevedibile, potrebbe esserci una nevicata abbondante in un punto dell’isola e il sole a pochi chilometri di distanza, agosto è il mese meno freddo. Quindi lasciate a casa i tacchi a spillo e la petit robe noire: impacchettate invece stivali di gomma e giacca a vento.

Le Isole Faroe sono ben collegate via aerea: ci sono infatti voli diretti tutto l’anno da Danimarca, Islanda, Norvegia e Inghilterra. Inoltre all’interno dell’arcipelago è possibile spostarsi tra le varie località tramite strade, ponti e tunnel sott’acqua, in modo che non ci si senta mai davvero isolati.

Nonostante questa atmosfera austera e uggiosa, il soggiorno non sarà spartano: quest’anno è stato aperto l’hotel Havgrím, il primo boutique hotel dell’isola, nella capitale Tórshavn. L’hotel è situato sul mare e i suoi locali si colorano di una palette che ricorda le features faroesi: il mare, la roccia, il cielo.

Non necessariamente sarete lontani dalla civilizzazione: la capitale Tórshavn, sebbene sia un piccolo centro, offre momenti ricreativi di diverso genere. Innanzitutto è caratteristica la zona vecchia della città, Reyni: vedrete un mucchio di casette di legno con i tetti ricoperti di erba, nel caso in cui non foste ancora del tutto consapevoli di trovarvi su un’isola nordica in mezzo all’oceano.

Per gli amanti della vita mondana, la Casa Nordica offre numerose occasioni: si tratta del centro culturale dedicato alla Scandinavia, dimora di mostre, concerti e spettacoli di ogni tipo, ideale per entrare in contatto con l’heritage faroese e scandinavo.

Tutto questo e molto di più nella capitale, che garantisce ogni tipo di comfort, tra cui anche hotel a 4 stelle, e entertainment, tra musica, locali tipici e negozi. La gastronomia poi non delude: l’isola vanta un ristorante, il KOKS, premiato con una stella Michelin, non immeritata, grazie al menu gourmet stagionale, che permetterà alle vostre papille gustative di conoscere i sapori naturali dell’isola.

Restaurant Koks

Ma un’esperienza peculiare da provare assolutamente sta nel cenare a casa degli isolani: si tratta dell’Heimablíndi (che significa “ospitalità a casa”), ottimo per chi ama i supper club. È possibile vivere questa esperienza nella fattoria di Anna e Óli, che organizza cene per i turisti, anche in gruppo.

Per gli ospiti meno pigri le attività non mancano: il paesaggio naturale è da cartolina, con i suoi manti erbosi e le alte scogliere, e tanti sightseeing spot, preferiti dagli amanti dell’hiking. Ottime sono le zone di Djupini e di Akraberg, oppure l’isola di Stóra Dímun, letteralmente desolata visto che è abitata da una sola famiglia. Qui è possibile assaporare la solitudine vera e propria.

Il bird-watching è un’attività ideale nella zona: su tutto il complesso isolano sono presenti più di 300 specie di uccelli autoctoni tutte da scoprire, tra cui la dolce pulcinella di mare, che popola l’isola di Mikynes.

Ma è in primavera e in estate che le Isole Faroe si risvegliano e inizia la stagione dei festival. In maggio abbiamo il Seafood Festival, un’occasione per degustare tutti i frutti del mare cucinati nei modi più diversi, per assaggiare il vero gusto nordico. Il primo venerdì di giugno invece la capitale Tórshavn non va a dormire: c’è la Notte della Cultura, che tiene aperti negozi, locali, ristoranti e persino i musei, per offrire l’intrattenimento più variegato a tutti i presenti.

La musica non è sconosciuta alle Isole Faroe: l’estate è il periodo ideale per questa forma d’arte. Abbiamo il G-Festival dall’11 al 14 luglio 2018 nel villaggio di Gøta, un vero baluardo della tradizione, tant’è che c’è anche chi apre le porte di casa per i turisti organizzando concerti più intimi di quelli da stadio. L’altro evento notevole è il Summer Festival dal 9 all’11 agosto 2018 a Klaksvik, che chiuderà la vostra meravigliosa estate.  

In ogni loro angolo, sulle Isole Faroe è possibile respirare a pieni polmoni aria di tempesta: alla fine del viaggio ci si ritrova rinnovati.

Margherita Turdò

È possibile prenotare escursioni e tour con 
www.reika.fo - www.hiking.fo
Maggiori informazioni 
SOCIAL FB
www.visitdenmark.it/it/isole-faroe  
www.visitfaroeislands.com
No Comments Yet

Comments are closed