LIVE_728x90

Losanna: tra scienza e cultura

Losanna: connubio perfetto tra scienza e cultura

Scopriamo insieme questo mix tra la scienza e la cultura che si trova solo a Losanna

Losanna è la Capitale del Canton Vaud in Svizzera, e dal 1915, culla del movimento Olimpico. Le parole d’ordine di questa estate sono: bagno di cultura. L’acqua è quella di Aquatis, l’acquario di acqua dolce più grande d’Europa che sarà inaugurato in autunno. La cultura è, invece, una passione che si respira in tutta la città. Partendo dalla danza, fino ad arrivare a quella per l’arte e l’architettura. Inoltre, questi due aspetti legano profondamente Losanna a Firenze, dove il losannese Charles Henry Favrod nel 2006 creò lo MNAF, gioiello della Fondazione Alinari, e anche a Genova, dove quest’anno ricorre il centenario della nascita di Lele Luzzati, scenografo diplomatosi alla Scuola di Belle Arti di Losanna.

Aquatis: quando la scienza è puro divertimento

Dopo sei anni di lavori, questo autunno a Losanna aprirà il più grande acquario d’acqua dolce d’Europa. Aquatis (acronimo di Aqua-Acqua T-erra I-Innovazione S-cienza) riunisce in un solo edificio 32 acquari, 14 terrari e acqua terrari, 20 ecosistemi, 100 rettili e 10’000 pesci provenienti da 5 continenti. L’acquario-vivario si propone come spazio divertimenti, polo educativo per l’ambiente e piattaforma di scambi tra il grande pubblico e gli scienziati. Inoltre, è sostenitore di un impegno eco cittadino, cercando di sensibilizzarli alla preservazione dell’acqua e dell’ambiente.

Per maggiori informazioni: www.aquatis.ch

Losanna: la sede di ArtLab Scienza e cultura

La “cittadella” dell’EPFL, si è da poco arricchita dell’ArtLab, padiglione disegnato dall’architetto giapponese Kengo Kuma. Il tetto d’ardesia di 250 metri dell’ArtLab si estende su tre spazi diversi: la prima sezione, quella principale, accoglie il Montreux Jazz Café, dove potrete accedere agli archivi del Montreux Jazz Festival comodamente seduti ai tavoli della caffetteria. Esso è stato inserito dall’UNESCO nel registro della Memoria del mondo. Invece, nella sezione centrale si trova uno Spazio sperimentale che durante l’anno ospita diverse esposizioni. La terza sezione è il DataSquare, ideato per condividere conoscenze e interagire con il pubblico sul tema dei big data, i grandi progetti di ricerca dati che sono il fiore all’occhiello dell’EPFL.

Al momento ci sono due mostre in corso: Brain Project che simula l’elaborazione del cervello umano in base all’acquisizione di dati neurologici e clinici e l’accattivante Venice Time Machine, una scenografica ricostruzione di 1000 anni di storia della storia veneziana. L’esposizione sarà visitabile per i prossimi due anni e continuamente aggiornata con nuovi elaborati.

Per maggiori informazioni: https://artlab.epfl.ch/

Lausanne à Table: appuntamento con la gastronomia

Weinprobe beim Winzer, Henry und Vincent Chollet, Montagny, Villette

Nata nel 2012, è una rassegna annuale che si prefigge di unire valori e prodotti del territorio, le ultime tendenze in tema alimentare, la tradizione della fonduta all’esotismo degli street food. Una sequenza di appuntamenti irrinunciabili e novità svariate, attività artigianali e sperimentazioni culinarie. Dalla fonduta agli «apéro-tricot» – gli incontri per fare la maglia mentre si sorseggia un aperitivo – non manca nulla: sfilettatura e taglio del pesce, documentari sulle politiche alimentari, passeggiate bucoliche, crociere al cioccolato, laboratori di cucina tailandese per bambini, un picnic gigante, la challenge culinaria degli abitanti di Losanna, un mercato di strada come in Asia, la Grande Table des Lausannois e il mercato di Anne-Sophie Pic. L’associazione Lausanne à Table ha preparato un programma ricco e vario che fino a ottobre stuzzicherà la golosità degli abitanti di Losanna e dei turisti. Lausanne à Table invita gli abitanti di Losanna e i visitatori a fare passeggiate, cucinare, scoprire, interrogarsi, educare i bambini al gusto e gli adulti alla degustazione. Il tutto con equilibrio, golosità e soprattutto gran piacere.

Per maggiori informazioni: www.lausanneatable.ch

“Aquafobia”, caccia al tesoro con il GPS per scoprire tesori e meraviglie della città

Dal parco di Mon Repos ai Quai D’Ouchy, fino ad arrivare sulle rive del Lago Lemano, è possibile impegnarsi nella ricerca del tesoro nascosto, un nuovo modo adatto a tutti, incluse le famiglie, per scoprire la città in un paio d’ore lungo un percorso di 4 km. È un ottimo esercizio per il corpo e per la mente, capace di unire il piacere della cultura e il divertimento.

Per maggiori informazioni: www.lausanne-tourisme.ch/medias/communiques-de-presse/application-chasse-au-tresor.html

Mille tentazioni sulla nuova terrazza dell’Hotel Royal Savoy Losanna

La terrazza, appena inaugurata, oltre a regalare la visione unica, a 360° su Losanna, sulla regione di Lavaux, sul Lago Lemano e le Alpi, riserva la sorpresa di un affasciante viaggio fra i sapori del mondo, ricco dei sapori inaspettati dei suoi raffinati piatti. Che sia all’ora di pranzo, per l’aperitivo o a cena, potrete degustarli in un’atmosfera cosmopolita e sofisticata.

Per maggiori informazioni: www.royalsavoy.ch

Omaggio a Béjart e al Mondo della danza

Il 2017 è l’anno dedicato alla danza, e Losanna onora Maurice Béjart, francese di nascita, che scelse proprio Losanna come patria adottiva. Quest’anno infatti, ricorrono i 10 anni della sua scomparsa, i 30 anni dal trasferimento della Compagnia da Bruxelles a Losanna e il 25° anniversario della creazione dell’Ecole-Atelier Rudra-Béjart. A questo tema è dedicato un nuovo tour de ville per il pubblico. Il percorso, che dura circa tre ore, prevede un’introduzione sul rapporto storico fra Losanna e la danza, visita della collezione svizzera della danza, custode di archivi, oggetti e ricordi di Béjart e una breve animazione live al termine del tour. La prenotazione per i gruppi è possibile su richiesta durante tutto l’anno. A dicembre, il Béjart Ballet presenterà le nuove produzioni che nel 2018 porterà in tournée mondiale.

Monet, Cézanne e Van Gogh protagonisti di una grande mostra alla Fondation de l’Hermitage

Alla Fondation de l’Hermitage, fino al 29 ottobre, potrete ammirare i “Capolavori della Collezione Bührle”, una delle raccolte private più prestigiose al mondo, particolarmente nota per i tesori impressionisti e post-impressionisti del 19° e 20° secolo.

Per maggiori informazioni: www.fondation-hermitage.ch

“Italie” torna a scivolare sulle acque del lago Lemano

La storica flotta della Compagnia Generale di Navigazione, la più antica in attività al mondo, dopo ben undici anni di restauro ha finalmente recuperato il battello a vapore “Italie”. Farà molte crociere a tema, e potrete scegliere una navigazione con golosa prima colazione all’alba, oppure delle crociere gastronomiche.

Barbara Corsalini

Per maggiori informazioni: www.cgn.ch
www.my-lausanne.com
www.facebook.com/MyLausanne
www.twitter.com/MyLausanne
http://pinterest.com/MyLausanne
www.linkedin.com/company/lausanne-tourism
www.youtube.com/lausanne-tourisme
www.tripadvisor.com/Lausanne
No Comments Yet

Comments are closed