La bellezza della Val di Sole

Il Trentino è conosciuto per le sue montagne mozzafiato, per i suoi laghi, per i monumenti, e per le sue bellissime valli, tra queste la Val di Sole

Malga Val Comasine Ph T. Mochen

La valle si estende dal fiume Noce e il lago artificiale di Santa Giustina presso Cles, inoltre è ricca di centri termali grazie alle acque minerali delle sorgenti di Pejo e di Rabbi. Tra le affascinanti bellezze troviamo innumerevoli itinerari, rifugi, malghe e storiche ferrate tra le montagne del Gruppo Ortles-Cevedale, dell’Adamello-Presanella e delle Dolomiti di Brenta facente parte del patrimonio dell’Umanità UNESCO.

L’estate è la stagione ideale per godersi passeggiate tra questi splendidi scorci di natura, riscoprire l’aria di montagna e immergersi nell’incanto dell’alta quota per poi raggiungere i tipici rifugi del Val di Sole, ci sono quelli di legno, alcuni di pietra e altri di mattoni ma tutti uniformi per la loro accoglienza calorosa verso i propri ospiti e visitatori contribuendo a rendere questa valle unica nel suo genere. Tutti i rifugi sono inoltre collegati tramite itinerari con la possibilità di poter scegliere tra innumerevoli tappe.

I rifugi della Val di Sole

Sono molteplici i rifugi che possiamo incrociare lungo i sentieri della Val di Sole, il più alto si trova a circa 3.500 metri ed è il rifugio Mantova al Vioz, divenuto punto di appoggio per il Giro delle 13 cime del Gruppo Ortles-Cevedale. Chiunque si trovi in questo rifugio può approfittarne per visitare il Museo di Punta Linke che si trova nelle vicinanze, è il museo della memoria più alto d’Europa: la Punta Linke è stato centro di grande importanza durante la Grande Guerra per il fronte Trentino.

A quota 2.608 metri troviamo invece il rifugio Larcher al Cavedale, conosciuto perché raggiungibile attraverso un percorso pieno di avvistamenti faunistici, tra cui è possibile vedere marmotte, cervi, aquile e caprioli. Questo rifugio si contraddistingue per la sua caratteristica rocciosa che lo rende tra i posti più affascinanti dove sostare. Scendendo troviamo il rifugio Dorigoni a circa 2.400 metri conosciuto soprattutto per la sua vicinanza alle stupende cascate del Saent, al Sentiero dei Larici Monumentali, al percorso dei laghi Sternai. Poi ancora il rifugio Lago Corvo con i suoi laghetti alpini, il rifugio Denza con la fortificazione Pozzi Alti realizzato all’epoca della Grande Guerra, il rifugio Capanna Presena vicino al stupendo Sentiero dei Fiori, il rifugio Orso Bruno che regala un panorama mozzafiato sulle Dolomiti, e il rifugio Peller posizionato sopra i laghi Durigal, che rimane il più settentrionale tra tutti i rifugi.

Sentieri ad alta quota

Come abbiamo già accennato la Val di Sole è caratterizzata da moltissimi sentieri da percorrere soprattutto per gli amanti del trekking cogliendo l’occasione per immortalare nella propria memoria o nella propria macchina fotografica i panorami unici che questi percorsi regalano. La Via delle Malghe è caratterizzata da più di 100 chilometri di sentieri che si possono fare in più tappe soffermandosi negli agriturismi della zona e assaporando i menù della tradizione e lungo il tragitto i formaggi tipici di questi territori come il tipico Casolét, la ricotta o il Nostrano, tutti prodotti di produzione locale.  La Via delle Malghe è un vero e proprio connubio tra uomo e natura.  Tra i sentieri panoramici più spettacolari invece troviamo il Sentiero dei Fiori, dedicato ad escursionisti esperti e dove troviamo che la storia e la natura si fondono magicamente lungo questo percorso. Difatti, durante la Grande Guerra i soldati italiani combattevano dalle trincee che oggi sono divenute via di arroccamento con tratti attrezzati, cavi d’acciaio e ponti sospesi. C’è anche la possibilità di essere accompagnati da una guida alpina della Val di Sole, con partenza al Passo Paradiso per poi salire al Passo del Castellacci e proseguire per il punto più alto il Corno di Lagoscuro , successivamente scendere al Passo Lagoscuro dove si possono osservare i resti di un villaggio militare e terminare al Passso Presena per poi procedere per il ritorno. Un avventura unica ma sicuramente indimenticabile. 

M.Elisa Altese

SOCIAL FB

Per maggiori informazioni visitate il sito  http://www.malghevaldisole.com
No Comments Yet

Comments are closed