LIVE4_728x90

Al Grand Hotel Gardone si respira la storia

Talento e competenza si danno appuntamento al Grand Hotel Gardone

Un luogo esclusivo per vivere l’arrivo dell’autunno lontano dalla frenesia della città con una vista mozzafiato sul lago di Garda, al Grand Hotel Gardone di Gardone Riviera, si respira la storia.

Come affermò d’Annunzio, facendo ingresso nella sua villa del Cargnacco (il Vittoriale degli Italiani) a Gardone, Hic manebimus optime (Qui starò ottimamente) lo pensiamo anche noi di beautytudine ospiti al Grande Hotel Gardone

Al signore del Vittoriale, Gabriele D’Annunzio che soggiornò nel Resort per tre mesi nel 1921, il Grand Hotel ha dedicato l’aperitivo da assaporare ai suoi tavoli del Winnie’s Bar (così chiamato in onore di Churchill anch’egli ospite nel 1949), contemplando la bellezza del lago. Il Dannunziano, ideato dal barman Massimo Mannella, nasce nell’ottobre del 2002 per commemorare il gemellaggio tra Gardone Riviera e Pescara, città natale del Vate.

La base è composta da mirtilli freschi centrifugati (3/10), miscelati con champagne Pol Roger (il preferito da Churchil)  (6/10) e con 1/10 di Aurum, un delizioso liquore al gusto di arancia prodotto proprio a Pescara.

Il colore vellutato violaceo dei mirtilli ricorda l’atmosfera e gli arredi delle stanze della Prioria

Il Grand Hotel Gardone è l’albergo più antico del lago Garda (1884), nei suoi 133 anni di attività ha accolto numerose personalità illustri, garantendo un perfetto soggiorno di piacere e di relax. Aperto da aprile a fine ottobre, conta di 167 tra camere e junior suite, tra le quali quella dedicata a Gabriele D’Annunzio e quella a W. Churchill con terrazze panoramiche affacciate sul lago.

Uno spazio magico per romantiche cene a lume di candela non solo per gli ospiti

La cucina del ristorante à la carte “Il Giardino dei Limoni” offre una serie di piatti che interpretano le eccellenze e i sapori tipici del Lago di Garda orientati alla valorizzazione delle eccellenze locali: il pesce, l’olio, il vino del Garda.

Speck di trota rosa del Benaco alle erbe officinali del Monte Baldo
ristorante à la carte “Il Giardino dei Limoni”

In cucina lo chef pugliese Domenico Laterza, che invita gli ospiti ad assaggiare e a conoscere al meglio il mondo dell’enogastronomia locale, accompagnati da oli e vini selezionati tra quelli prodotti tra Garda e Valtenesi. Si parte dallo Speck di trota rosa del Benaco alle erbe officinali del Monte Baldo, al Risotto mantecato alla formaggella di Tremosine e alle delizie di Coregone del Benaco con erbe aromatiche su misticanza, petali d’arancia con melanzane croccanti fino al Semifreddo all’olio d’oliva extravergine del Garda profumato al timo con olive semi candite e biscotto speziato. Una vera delizia per i palati anche i più esigenti.

Il Grand Hotel Gardone una meta di riferimento per la clientela più esclusiva

L’albergo questa estate 2017, ha ospitato alcune star internazionali della musica: dopo l’americana LP, che ha soggiornato nella struttura in occasione del suo trionfale concerto del 26 luglio al Vittoriale, il Grand Hotel ha avuto l’onore di ospitare anche Ben Harper, protagonista il 10 e 11 agosto di due serate che hanno concluso l’edizione 2017 di Tener-A-Mente, il festival d’estate del Vittoriale.

Il Vittoriale una tra le grandi attrattive di Gardone Riviera

Su un terreno recintato di nove ettari, che comprende anche l’antica villa Cargnacco (residenza del Wimmer e poi del critico d’arte tedesco Ernst Thode), il poeta Gabriele D’Annunzio vi soggiornò dal 1921 sino alla sua morte nel ’38 raccogliendo le sue memorie: la nave Puglia, il motoscafo antisommergibile Mas 96 usato per affondare la corazzata austriaca Viribus Unitis nella cosiddetta beffa di Buccari (10-11 febbraio 1918), l’aereo del leggendario volo su Vienna (9 agosto 1918), l’Isotta-Fraschini e la Fiat Torpedo usata per raggiungere Fiume nella spedizione del 1919, i massi delle montagne della Grande Guerra.

Tra le numerose attrazioni, degno di nota è senz’altro il Teatro capace di 1500 spettatori, che si affaccia sul lago ed è concepito alla stregua di un antico anfiteatro greco. I lavori, iniziati nel 1934, si concluderanno nel 1952 e da allora ospiterà rassegne teatrali. Ma il vero gioiello è lo Schifamondo, la casa-museo fatta costruire da D’Annunzio, che preferisce però risiedere sempre in villa Cargnacco (da lui chiamata Prioria), alle cui stanze regala nomi altisonanti (del Mappamondo, della Leda, della Musica).

Info

GRAND HOTEL GARDONE 
Corso Zanardelli, 84 
25083 Gardone Riviera (Bs) 
Lago di Garda - Italy
tel +39 (0) 365 20261 
fax +39 (0) 365 22695 
e-mail: info@grandhotelgardone.it

SITO WEB
SOCIAL FB
No Comments Yet

Comments are closed