Hotel Royal Victoria. Bellezza è anche accoglienza

Varenna e l’Hotel Royal Victoria: l’accoglienza di un piccolo paese e di un grande hotel

Tra lago e monti

Varenna

Nella provincia di Lecco, custodito tra le montagne e accarezzato dalle acque del lago di Como, si trova un piccolo comune. I suoi “Patriarchitt” – o “patriarchini”, come vengono chiamati gli abitanti -, sono circa 780 e il suo territorio si estende per poco più di una decina di chilometri quadri. Eppure, questo piccolo paese ha qualcosa di speciale, che lo ha reso meta turistica per chiunque voglia lasciarsi incantare da un paesaggio magico e trascorrere un fine settimana lontano dal caos cittadino. Si tratta della località di Varenna, che con i colori vivaci delle sue case e dei fiori dei suoi giardini riempie immediatamente di bellezza lo sguardo del visitatore, mentre il placido incresparsi delle acque che la bagnano regala un prezioso senso di tranquillità. Tanto la vista di Varenna dal lago, magari durante un’escursione in battello, quanto quella del lago da Varenna offrono uno spettacolo emozionante. Che sia estate, quando i colori sono più accesi e il sole si specchia nell’acqua, o inverno, con i monti spruzzati di neve a incorniciare il paesino, Varenna conserva il suo fascino.

Bellezza è anche accoglienza

C’è un albergo che ha fatto del principio dell’ospitalità il suo fulcro, traducendolo nell’obiettivo di far vivere ai propri ospiti un’esperienza di accoglienza completa: l’Hotel Royal Victoria, con il comfort delle sue camere, le prelibatezze dei suoi due ristoranti e una Spa esclusiva, ambisce a soddisfare i desideri di relax e benessere di ogni visitatore.

L’ Hotel Royal Victoria

La struttura sorge davanti alla chiesa di San Giorgio, edificio del quattordicesimo secolo, sulla quale si affacciano venti delle quarantasei camere dell’hotel, mentre le rimanenti si aprono alla spettacolare vista sul lago: un secolo e mezzo fa, contemplando il tramonto proprio dalla finestra di una di queste camere, Charles Gounod componeva la sua celeberrima Ave Maria. L’hotel esiste infatti in quanto tale dalla metà dell’Ottocento, quando il palazzo, che ospitava una filanda, venne adibito ad albergo, destinato a ospitare personaggi illustri come Gounod o la Regina Vittoria: in suo onore l’hotel prese il nome di Royal Victoria.

Nel 2000 il Royal Victoria, parte del Gruppo R Collection Hotels, diviene proprietà della famiglia Rocchi, che avvia importanti ristrutturazioni. Ogni visitatore può vivere oggi un’esperienza unica: l’eleganza che regna in tutto l’ambiente si concretizza in maniera diversa nelle varie stanze, mentre la Spa è pensata per accogliere solo due persone per volta, offrendo un percorso benessere esclusivo in totale privacy. L’aroma di legno di rovere che si sprigiona dai rivestimenti interni contribuisce a creare un’atmosfera calda e avvolgente, che prosegue nel bagno turco e nelle docce emozionali, per giungere infine all’area relax.

Royal Gourmet

 

Royal Gourmet e Victoria Grill rappresentano invece due alternative di ristorazione: il primo è perfetto per una cena romantica con vista lago grazie all’ampia vetrata che permette di osservare il paesaggio e sentirsi immersi nella natura, propone sia specialità della cucina lariana sia piatti internazionali; il secondo offre un menu più semplice e un ambiente più informale, ottimo, ad esempio, per una pizza in compagnia.

Un San Valentino speciale

In vista di San Valentino, l’Hotel Royal Victoria propone pacchetti da due notti che includono pernottamento, colazione a buffet e un’ora nella Suite Spa. Inoltre, ogni sera dal 14 al 18 febbraio il Victoria Grill mette in tavola lo speciale menu di San Valentino, per unire al relax e al romanticismo anche il piacere culinario. Fuori dall’hotel vi aspettano poi le bellezze varennesi, sia naturali che storiche. Per chi volesse immergersi nella natura ed esplorare i dintorni si apre la Greenway dei Patriarchi, oppure il Sentiero del Viandante.

Quest’ultimo si snoda per ben 45 chilometri, da Abbadia Lariana alla provincia di Sondrio,  costeggiando il lago e facendo inoltrare il “viandante” nella meraviglia dei paesaggi.  Partendo da Varenna sono possibili tre percorsi principali, che vedono disseminati lungo l’itinerario diversi punti di interesse. Quello consigliato durante l’inverno e la primavera giunge fino a Lierna, passando per il famoso “Cimitero degli inglesi”, la Villa Capuana e la sorgente del Fiumelatte, uno dei corsi d’acqua più brevi d’Italia. Dopo soli 250 metri, le acque spumeggianti e bianchissime da cui il Fiumelatte trae il suo nome si gettano nel lago, ma solo da fine marzo a ottobre: si tratta infatti di un torrente temporaneo, che ha incuriosito gli studiosi per secoli fin dai tempi di Leonardo. L’ascolto dello scroscio di queste acque schiumose e il loro candore che illumina il verde della natura circostante valgono una gita alla loro sorgente, dove è possibile sostare per un pic-nic in una piccola area attrezzata: un motivo in più per tornare a visitare Varenna anche dopo San Valentino.

Passerella degli innamorati – Varenna

Per una passeggiata agevole, tra natura e tradizione, ecco invece la Greenway dei Patriarchi. Il nome rimanda direttamente ai varennesi, chiamati “Patriarchitt” perché  un tempo praticanti il rito patriarchino di Aquileia; ora, tuttavia, con il termine “patriarchi” sono indicate le persone anziane di Varenna, alle quali è stato dedicato questo percorso.

In loro onore è stata istituita anche una giornata di festa, celebrata annualmente a fine autunno nella splendida Villa Cipressi. Edifici e giardini realizzati tra il 1400 e il 1800 configurano un complesso in cui il fascino antico entra in contatto con la funzionalità moderna. Oggi la Villa è di proprietà del comune di Varenna e funge da hotel e ristorante; i suoi splendidi giardini ospitano non solo cipressi, ma anche numerosissime altre specie vegetali.

La bellezza di un giardino botanico ricco di piante esotiche circonda anche un’altra famosa villa, chiamata Villa Monastero per via delle sue origini, che risalgono al XII secolo; sia nelle sale interne che nel percorso esterno si possono ammirare capolavori di architettura e di arredo d’epoca. Parte della ricchezza faunistica è invece osservabile al Museo Civico Ornitologico “Luigi Scanagatta”, fondato nel 1962 e dotato di un’imponente biblioteca.

Ville, giardini, musei, percorsi nel verde e sulla riva del lago: con le sue bellezze naturali e storiche, Varenna vi attende in un trionfo di colori, profumi ed emozioni.

Gloria Bargigia

Hotel Royal Victoria · Piazza S. Giorgio, 2 - 23829 Varenna (LECCO)  - Italy
Telefono: +39 0341 815111 · Fax: +39 0341 1881214
@hotelroyalvictoriavarenna SOCIAL FB
www.royalvictoria.com
http://www.varennaturismo.com
No Comments Yet

Comments are closed