LIVE_728x90

Il lato bello della fisica

Streamcolors Dark Matter
Streamcolors Dark Matter

La Tecnologia dei Videogiochi, spiega La Scienza. Streamcolors per la mostra permanente EXTREME, Alla ricerca delle particelle. Quando la scienza diventa cultura.

Il Museo Nazionale della Scienza e della Tecnologia Leonardo da Vinci in partnership con CERN – Organizzazione europea per la ricerca nucleare e INFN – Istituto Nazionale di Fisica Nucleare presenta Extreme. Alla ricerca delle particelle, la prima mostra permanente, unica in Italia, per scoprire gli strumenti e il lavoro di chi esplora l’infinitamente piccolo.

Che cosa accade all’interno dei laboratori di due dei più grandi istituti di ricerca al mondo che studiano la fisica delle particelle? Com’è composta la trama della materia nelle sue componenti più infinitesimali? La mostra cercherà di spiegarlo attraverso oggetti e strumenti di valore storico e installazioni multimediali e interattive.

A Streamcolors è stata affidata la sala dedicata alla Dark Matter che cerca di spiegare l’esistenza della materia oscura e come questa influenzi il movimento delle galassie. La materia oscura, una materia – come dice lo stesso aggettivo – ancora dalle caratteristiche ignote, misteriosa e allo stesso tempo affascinante che costituisce apparentemente gran parte della materia dell’universo.

Partendo dall’ipotesi che sia proprio la materia oscura a influenzare la velocità e i movimenti delle galassie e a garantire e mantenere la loro stabilità, Streamcolors con una installazione touchscreen e una videoproiezione, ha reso visibile e interattiva questa teoria.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Giacomo Giannella e Andrea Boschetto, rispettivamente art director e technical director di Streamcolors, hanno sviluppato un sistema particellare interattivo e parametrico in grado di generare una galassia in modo da rappresentare la relazione tra le forze della materia oscura e il movimento delle galassie. In questo modo ogni visitatore potrà fisicamente, attraverso l’uso di un touch screen, variare lo stato della materia oscura e quindi influenzare la stabilità della galassia. Da una situazione di stabilità iniziale in cui la materia oscura è omogeneamente distribuita, ognuno potrà decidere se aggiungere materia oscura applicando una forza alla galassia fino anche a farla collassare oppure al contrario disperderla, facendo perdere velocità di rotazione alla galassia e portandola quindi pian piano alla distruzione.

Al link seguente un video dell’installazione Dark Matter 
https://vimeo.com/174365727
Sito www.streamcolors.com 


Museo Nazionale della Scienza 
e della Tecnologia Leonardo da Vinci
Da mercoledì 13 luglio 2016
Via San Vittore 21 – Milano
www.museoscienza.org 
info@museoscienza.it 
phone +39 02 48 555 1

SOCIAL MEDIA
Facebook: facebook.com/museoscienza
Twitter: @Museoscienza
Instagram: museoscienza
Youtube: youtube.com/museoscienza
No Comments Yet

Comments are closed