LIVE4_728x90

Le Donne del Vino si incontrano a Portopiccolo

“La vite è donna”: dal Barolo al Nero d’Avola

Sabato 8 luglio a Portopiccolo Sistiana nel Golfo di Trieste (Friuli Venezia Giulia), 77 produttrici di vino provenienti da ogni regione d’Italia, presenteranno, attraverso un percorso enologico, 150 etichette da Nord a Sud, dal Barolo al Nero d’Avola.

Sabato alle 19 inizierà la degustazione aperta al pubblico (ingresso a 33 euro) con la presenza di una madrina d’eccezione, la scrittrice Sveva Casati Modignani.

Le Donne del Vino

Ogni produttrice presenterà i propri vini affiancata da alcune prelibatezze della propria regione. Gli chef di Portopiccolo: Federico Sestan, chef del Ristorante Maxi’s e Renato Marchioni dell’Hotel Falisia, creeranno finger food sfiziosi.

Completerà la serata la postazione “Libero point” di Electrolux Professional dove la chef Marina Ramasso, titolare dell’Osteria del Paluch di Baldissero Torinese (Torino), offrirà a tutti i presenti alcuni piatti cucinati in diretta e ideati appositamente per l’evento.

L’invito è in particolare rivolto ai sommelier

Un incontro a loro dedicato nella mattina dell’8, “Gli amici di sala, sommelier per amico”. Sono previsti interventi della presidente delle Donne del Vino: Donatella Cinelli Colombini, Pia Donata Berlucchi, Alessandra Fedi e un collegamento in diretta dall’America con Lidia Bastianich.

Della psicologia e dei lati nascosti che si devono avere come ottimo sommelier tratterà Rossana Bettini Illy, mentre il sommelier Gianluca Castellano si occuperà di emozionalità dell’abbinamento. Intervengono Carlos Santos (Amorim Cork) e Luca Bini (designer del vetro). Modera Simona Migliore. Seguirà un trailer di film in cui si trova la figura del sommelier, a cura di Cinema Zero.

Le donne sono circa il 30% dei Sommelier italiani e continuano ad aumentare nei corsi per chi assaggia e serve il vino così come fra gli studenti delle scuole alberghiere. La prima donna sommelier diplomata è stata la piemontese Laura Pesce nel 1972, una pioniera; la sarda Lucia Pintore è stata la prima campionessa italiana dei sommelier nel 1987, anche se prima di lei Franca Rosso di Tavagnacco (Udine) arrivò a pari merito con un uomo sommelier nel 1975 (anche se negli annali dell’Ais resta solo più il nome maschile).

La prima presidente donna di un’associazione di sommelier è Graziella Cescon FISAR nel 2015 e il primo direttore di una testata dei Sommelier è stata Marzia Morganti nel 2003.

Info:

www.ledonnedelvino.it 

www.portopiccolosistiana.it
No Comments Yet

Comments are closed