Stefano Bonomi: vocazione coiffeur

Spesso è in TV sul programma RaiDue DETTO FATTO condotto da Caterina Balivo: è il tutor che taglia i capelli, pettina e consiglia le spettatrici. E ogni lunedì alle 7.45 è ospite alla trasmissione Caterpillar su RadioDue.

Parliamo di Stefano Bonomi, se lo conosci gli vuoi subito bene

Ha iniziato come assistente di Aldo Coppola, dove ha lavorato per quasi 20 anni, poi è diventato imprenditore con CoppolaGo. Lo scorso anno ha cominciato l’avventura con il suo marchio, Stefano Bonomi per l’appunto.

Nel suo salone in zona Brera a Milano, inaugurato pochi mesi fa, c’è una bella armonia: sua moglie e i suoi due cani accolgono le clienti che entrano, tutti si danno del “tu”, ma la professionalità si respira da subito. Stefano è amabile, divertente, aperto e sincero, ma sempre gentile.

Creativo con la testa sulle spalle, perché quello che a lui interessa non sono le donne che tornano a farsi la piega (“deve essere qualcosa in più”), ma che i capelli e la cute delle sue clienti siano ben curati e che il taglio sia quello giusto.

Fatto sta che dopo una seduta nel suo salone, ci si sente bene.

Stefano, quando e come hai iniziato a occuparti di capelli?

Ufficiosamente ho iniziato all’età di quattro anni, quando rubavo le forbici che trovavo a casa e cercavo di ritagliare ogni cosa, dalle immagini dei giornali alle coperte fino al tentativo (fortunatamente fallito!) di tagliare la coda al gatto… Mentre ufficialmente ho iniziato all’età di 14 anni: di giorno lavoravo la sera andavo in accademia.

Dove trovi l’ispirazione per un taglio nuovo?

Credo che il segreto per essere sempre aggiornati sia quello di avere una curiosità innata per ciò che ci circonda, dagli eventi ai media a quello che fisicamente sta intorno, come le persone, le necessità, le abitudini e soprattutto le evoluzioni.

Quale aspetto del tuo lavoro ti piace di più?

Sicuramente la condivisione dell’amore che ho per il mio lavoro con la gente: credo che nulla sia più bello che rendere felice un’altra persona col proprio mestiere, ed è un risultato che si deve cercare di guadagnare col tempo.

Perché scegli prodotti organici e naturali per il tuo salone?

Spiego subito: non sono mai stato propenso a utilizzare solo prodotti biologici e organici, anche perché in una città come Milano le persone sono abituate a volere tutto subito, quindi per quanto riguarda il mio lavoro anche i capelli devono essere belli lucidi immediatamente. Ho cambiato completamente la mia visione quando ho iniziato a utilizzare prodotti organici (in questo caso Organic Pure Care) perché mi rendevo conto dei risultati che ottenevo: i capelli trattati con colori e shampoo di questo genere cambiavano veramente aspetto, miglioravano, e non solo al momento, come spesso accade con prodotti che contengono solitamente parabeni, ma quasi in maniera definitiva.

Qual è la tua missione come hair stylist?

La mia è una missione molto semplice: riuscire a creare delle linee e delle forme con tagli e colori in modo che le persone riescano a gestirsele a casa. Non sono un amante delle pieghe settimanali, la maggior parte dei miei clienti li vedo una volta ogni due mesi proprio perché il mio impegno e quello di miei ragazzi è di migliorare la salute dalla cute.

Quali consigli dai alle tue clienti, in generale?

Consiglio principale è quello di migliorare l’aspetto naturale della propria persona e quindi dei propri capelli, non cercare quello che la natura non dà. Se abbiamo capelli lisci, non chiediamo un taglio che ci renda tanti capelli ricci, perché non esiste, anche se purtroppo devo dire che molti colleghi, pur di non perdere il cliente, raccontano storie inverosimili.

Quali progetti hai per il tuo prossimo futuro?

Tante novità, ma molto mirate. Sono cinque anni che faccio televisione e, come spesso accade, dalle aziende arrivano moltissime proposte. In realtà la parte che amo di più è il contatto con le persone nel mio salone. Per questo ho deciso di non fare l’imprenditore, ma di rimanere un parrucchiere, il lavoro più bello del mondo.

La sua è una vera e propria vocazione, provare per credere

Maddalena Stendardi

@stefano.b.rallo
SOCIAL FB 
http://stefano-bonomi.business.site/

Stefano Bonomi - via Milazzo 2, Milano - Italy - Tel. +39 02 84079348
No Comments Yet

Comments are closed