Compagnie de Provence, aromaterapia

Il rituale della cura

La cura di sé passa anche dalla cura per l’ambiente che ci accoglie e ci ospita, la nostra casa. Ecco l’idea che sta alla base del nuovo approccio all’aromaterapia di Compagnie de Provence

I ritmi di vita, lavorativa e privata, stanno tornando alla normalità e dopo la pausa forzata imposta dal covid ci ritroviamo a gestire mille impegni, sempre di corsa per riuscire a fare tutto. Proprio per questo motivo diventa, di nuovo, importante ritagliarsi un momento di pausa per coccolare il corpo e i sensi.

Per trasformarlo in un vero e proprio rituale di benessere e bellezza, possiamo fare affidamento sulla sinergia tra gli oli essenziali e gli oli botanici.

Alla base di questa proposta troviamo dunque un approccio olistico che abbraccia il corpo e gli stati d’animo senza trascurare l’ambiente che ci circonda e nel quale siamo immersi.

La scelta dell’olio è frutto della ricerca di prodotti efficaci e sicuri mentre per le note olfattive ci si è affidati all’esperienza dei profumieri della Maison Robertet.

Gli ingredienti sono di origine naturale al 98% e arrivano dalla Provenza per garantire una produzione locale e sostenibile così come sono sostenibili i materiali scelti per il packaging: bottiglie e vasetti di vetro, riutilizzabili e riciclabili, prodotti sempre in Francia come le scatole e le confezioni cilindriche, realizzate con cartoncino proveniente da foreste certificate e non sfruttate.

Tra gli oli botanici troviamo quello di oliva di Château Virant dove la coltivazione e la raccolta, portate avanti, di generazione in generazione, dalla famiglia Cheylan garantiscono un prodotto di altissima qualità; l’olio di mandorla dolce arriva da Valensole dove la famiglia Schultz lo coltiva dal 1984 secondo pratiche agricole responsabili. Da ultimo troviamo l’olio di semi d’uva, considerato, a torto, uno scarto della produzione vinicola, offre in realtà sostanze benefiche per la pelle. Anche in questo caso si garantisce una provenienza autoctona.

Se poi passiamo in rassegna gli oli essenziali, troviamo una prima combinazione di anice stellato e lavanda, dalle proprietà rilassanti e lenitive ai quali è stato aggiunto anche del Lavandin Grosso, estratto da piante coltivate sull’altipiano di Valensole, sempre in Provenza, da agricoltura sostenibile.

Lo stesso metodo di coltivazione e la stessa provenienza geografica le ritroviamo anche negli oli di menta piperita e basilico. In questo caso siamo difronte a una miscela dall’effetto decisamente energizzante.

Per potenziarne l’effetto, alla formula sono stati aggiunti l’olio essenziale di mandarino giallo, ricco di vitamina C che arriva dalla Sicilia ed è frutto di una coltivazione sostenibile e l’olio essenziale di salvia di provenienza provenzale.

Ora vediamo nel dettaglio i nuovi rituali di benessere Rituals …

Rituale energizzante alla menta e basilico

Il primo rituale che vi proponiamo ha un nome che parla da solo, “Happiness therapy” e vede protagonisti menta e basilico.

Si comincia preparando l’ambiente domestico con l’aiuto di una candela profumata, prodotta con il 100% di cere vegetali derivate dalla colza e dallo stoppino in puro cotone. La combinazione di luce e fragranze regala una sferzata di energia che si fa più persistente anche grazie alle note profumate di rosmarino ed eucalipto.

Un altro protagonista del rituale è il diffusore di fragranza con la sua formulazione più concentrata. Beneficio per i sensi e piacevolezza estetica grazie al suo contenitore in vetro.

Dalla casa si passa alla cura del corpo con ben tre trattamenti. Si comincia dal sapone di Marsiglia in formulazione liquida con menta e basilico. Ha una base detergente ricca di oli di cocco e girasole ed è saponificato seguendo l’antico metodo che ha reso famosa  l’omonima cittadina francese.

La texture in gel gli regala un aspetto setoso per una detersione di mani e corpo estremamente delicata. La formula è priva di coloranti e grassi e il profumo è stato creato nella cittadina di Grasse.

A seguire troviamo un prodotto specifico per le mani che garantisce un’idratazione di lunga durata e si presenta con una texture rinfrescante grazie alle proprietà di menta e basilico.

A chiudere il rituale troviamo la crema per il corpo, arricchita con tre eccezionali oli botanici e burro di karitè. La texture piacevole, in gel-crema, si assorbe rapidamente e non lascia residui di grasso per fondersi con la pelle che appare subito più idratata e rivitalizzata. 

Rituale rilassante all’anice e lavanda

Per il rituale dedicato al relax è stato scelto il nome di “Just breathe” a evocare un respiro profondo, in grado di calmare e sciogliere le tensioni in ogni parte del corpo.

Si parte sempre dall’esterno, dall’ambiente che ci circonda, con la candela profumata e il diffusore.

La prima regala note di anice stellato e lavanda, per favorire il rilassamento, ai quali si aggiungono la rosa e le note confortanti di vaniglia e ambra. Le stesse che ritroviamo nel diffusore in una versione più concentrata.

Si arriva quindi al corpo per il quale ritroviamo il sapone liquido, qui nella versione rilassante, e la crema mani per terminare con la crema corpo che ci regala quel tocco di benessere in più.

La cura di sé diventa un rituale. Oggi quale scegli?

Antonella Di Vincenzo

www.officinaparfum.com
error: il contenuto è protetto.