La Medicina Estetica scende in passerella

Ritorno alle passerelle post lockdown: i trattamenti preferiti dalla modelle

È partita la settimana della moda di Milano e nonostante il Coronavirus abbia cambiato il mondo

La voglia di ripresa e di ripartenza è altissima e anche in un’edizione così diversa restano protagonisti sempre e comunque lo stile, il made in Italy, la bellezza e naturalmente le modelle.

Chanel FW 2020/2021-DANIELE OBERRAUCH @IMAXTREE

Belle, giovani, fresche, irraggiungibili eppure qualche difetto lamentano di averlo anche loro. Imperfezioni che non le rendono poi così lontane dalle loro coetanee e che riportano queste ragazze a una dimensione più ‘umana’.

Foto di Fezbot2000 su Unsplash

Anche quest’anno il loro protocollo preferito è Millennial 2020 perché pensato per le pazienti più giovani

Ridefinire i volumi del viso, scolpire, nutrire la pelle, ma soprattutto prevenire: la bellezza è un risultato a cui si arriva curando il proprio corpo giorno dopo giorno con i trattamenti giusti pensati ad hoc in base alle caratteristiche della pelle di ogni donna.

Ma non solo, il ciclo di peeling, maschera esfoliante e luce pulsata, viene quasi sempre combinato con altre soluzioni personalizzate caso per caso

Louis Vuitton FW 2020/2021 – STEPHANE CARDINALE – CORBIS @GETTY IMAGES

Post lockdown oltretutto anche da parte delle 18-20enni è cresciuta la richiesta di ‘ritocchini’ e le modelle non fanno eccezione registrando anzi un maggiore interesse per soluzioni veloci che facciano fronte ai nuovi beauty trend e che combattano alcuni inestetismi della pelle e del corpo legati ai cambiamenti degli ultimi mesi: uso delle mascherine, maggiore stress per la cute (spesso sfociati nell’acne), necessità di valorizzare di più gli occhi, sbalzi di peso.

Per la vita sregolata che fanno fin da adolescenti, i ritmi frenetici, il trucco e le luci, spesso le modelle tendono a un invecchiamento precoce della pelle. Inoltre, come tutte le ragazze della loro età, di frequente lamentano acne ed esiti cicatriziali, discromie, occhiaie e borse, aumentati durante e post lockdwon”, spiega il dr. Sergio Noviello – “e se in qualche caso una irregolarità diventa per loro elemento caratterizzante simbolo di una bellezza su cui puntare per distinguersi dalla massa, in altri casi un naso troppo sporgente o labbra troppo sottili possono rappresentare, almeno nel loro percepito, un ostacolo alla loro carriera. Ecco, allora, che ci chiedono di intervenire con laser e peeling per le smagliature dovute a sbalzi di peso, ma anche Filler Labbra per avere una bocca bella e turgida anche quando fuori dalle scene indossando la mascherina non possono usare il rossetto. Il Filler Labbra Tecnica BAT Zero Dolore infatti consente di idratarle e migliorarle esteticamente intervenendo su forma, contorno, proiezione senza fastidi e con effetti nel post trattamento ridotti al minimo. Infine, cresce la richiesta di biorivitalizzanti per la pelle stressata dall’uso continuo dei presidi anticontagio e del Botox per sollevare le sopracciglia, in un particolare momento in cui gli occhi sono i grandi protagonisti”.

Fra gli interventi richiesti dalle ‘top model’ anche botulino per controllare l’iperidrosi (eccessiva sudorazione) e affrontare così serenamente shooting e passerelle, Rinofilling per la correzione del naso, trattamenti iniettivi a base di Poli Desossi Ribonucleotidi per l’acne più aggressivo, Rimodellamento dei Glutei con Liposcultura a Bassa Pressione per dare più volume al Lato B e Mastoplastica Additiva per aumentare il seno.

SOCIAL FB