Malìparmi: femminilità “unconventional”

Volumi oversize, tessuti preziosi, pattern geometrici e colori luminosi: l’autunno/inverno di Malìparmi è femminile ma non convenzionale

Forma, materia, pattern e colore: sono gli elementi chiave di un capo di abbigliamento

Questi quattro concetti sono stati studiati e analizzati da Malìparmi, che ha messo la moda e più in generale il mondo sotto la lente di ingrandimento: il risultato è la scoperta di tante piccole meraviglie, di tanti dettagli stupefacenti che si sono trasformati in Mirum, la collezione Autunno Inverno 2018 del brand italiano.

Oggi vi presentiamo la collezione Mirum di Malìparmi

La forma: fluidità oversize

Iniziamo dalla forma. Malìparmi ha deciso di giocare con volumi e proporzioni, trasformando i capi in morbide sculture da indossare

Le silhouette diventano fluide, oversize, cocoon, come quelle dei cappottoni doubleface con maxi tasche, delle eco pellicce avvolgenti, dei cappotti teddy bear con macro-fiori che sbocciamo sulla schiena. Ma l’oversize non coinvolge solo i cappotti: anche i pantaloni, i jeans e le maglie diventano fluidi, morbidi: danno l’impressione di essere tanto comodi quanto chic.

La comodità viene sottolineata anche dai pezzi si ispirazione sportswear: felpe con la zip, joggers e giacconi sono interpretati in chiave elegante, con tessuti preziosi come il cachemire e il velluto che contrastano con l’animo sporty dei capi.

Elemento chiave della collezione è il blazer, uno dei trend di stagione. In velluto versione Seventies o doppiopetto, la giacca elegante si trasforma in un pezzo basic da utilizzare sia con il pantalone abbinato, che per elevare un look easy composto da felpa e sneakers.

Gli abiti infine sono costruiti sul concetto di extra, che sia extra-long o extra-mini. Lunghissimi o cortissimi, sono caratterizzati da tessuti fluidi come velluto, georgette e tulle, da motivi floreali o caleidoscopici, da ricami extra-femminili.

Questo slideshow richiede JavaScript.

La materia: tra velluto e jacquard

Abbiamo già accennato ad alcuni materiali preziosi. Il velluto è protagonista della collezione Mirum di Malìparmi, sia quello liscio, i cui riflessi cangianti vengono accentuati dai fili di seta, che quello a coste Corduroyha, con il suo antico know-how.

Insieme a lana, tulle, georgette, il velluto viene illuminato da ricami con filo di seta fatti a mano, da perline e pailettes dall’effetto 3D, dal jacquard che, come un fil rouge, unisce tutta la collezione con disegni floreali, bagliori metallici e pattern colorati, come Funny Check e Jumbo Carpet.

Il pattern e il colore: luminose geometrie

Abbiamo appena nominato i pattern. Fiori e geometrie faranno da protagonisti, nelle sfumature del nero, del bronzo e del rame, illuminati da tocchi pop fucsia, azzurro e giallo.

Accanto a essi, troviamo le intramontabili righe, i pois pop-chic e degli accenni di leopardo. La palette cromatica è luminosa: i colori tipicamente invernali, come il nero, il cammello, il grigio e il navy, sono infatti abbinati a rosa cipria, carta da zucchero, rosso mattone, verde giada, bianco. E anche il nero non è più lo stesso: Malìparmi lo fa diventare lucido o totalmente opaco, semitrasparente ed etero o sporty-chic.

Gli accessori

Malìparmi ha curato anche scarpe e accessori, rendendoli il perfetto completamento dei bellissimi look autunnali

Le scarpe: sculture fatte a mano

Iniziamo dalle scarpe: nella collezione Mirum il tacco fa la differenza e diventa scultoreo

La sua forma è contemporanea, la realizzazione è artigianale: il cuoio che compone il tacco viene infatti fasciato, dipinto e laccato a mano. In questo modo si ottiene un effetto materico e super-shiny, arricchito su alcuni modelli da ricami, patchwork e intagli floreali.

Il tacco-scultura accomuna tronchetti e scavigliate dalle linee essenziali e moderne, ma non mancano ankle booties più “matti”, dall’effetto “calzino” con righe a contrasto o dai femminili ricami su velluto. Ballerine e mocassini in suede rappresentano la parte femminile e un po’ sailor della collezione, mentre le sneakers sono l’essenza del casual-chic che va tanto di moda.

Infine, Malìparmi ha creato due pezzi particolarmente trendy: l’anfibio rock, impreziosito da perline bicolor, e lo stivale cuissard, un vero must-have.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Le borse: espressione del savoir-faire Malìparmi

Le borse riprendono i colori e i pattern della collezione raccontando il savoir-faire

Malìparmi con tre nuovi modelli: la maxi shopper, la midi multiuso e la mini crossbody. Tutte sono decorate con fettucce e pannelli di velluto, ricami di filo Suzani, perline ricamate a mano.

La Clutch-Box, con le sue fantasie e la sua lavorazione artigianale, diventa un pezzo unico da sfoggiare con orgoglio, mentre la Hand-Bracelet Bag diventa un must-have da portare a tracolla, al marsupio o al polso, come un vero gioiello.

Questo slideshow richiede JavaScript.

I look: contrasti e moderna femminilità

Lasciamoci tentare dai look Malìparmi, caratterizzati da una femminilità interpretata in chiave moderna e unconventional. Quali sono quelli che ci sono piaciuti di più?

Senza dubbio le suits, i completi: sia in versione spezzato composto da blazer doppiopetto rosa, culotte stampate e sneakers, che in versione total-floral. E non dimentichiamo i maglioni, il must dell’autunno, con le loro sfumature di grigio e beige, abbinati a pantaloni fluidi di velluto verde scuro, mattone, cammello.

Ci ha colpite anche il maglione blu ricamato, proposto in un look total navy spezzato dalla giacca bianca, così come abbiamo apprezzato il più casual denim bianco abbinato a maglione a righe e blazer lungo in velluto.

Federica Miri

SOCIAL FB
Per aprire una finestra sul mondo Malìparmi visitate www.maliparmi.com
No Comments Yet

Comments are closed