Ispirazioni per un prossimo viaggio in Europa

Architettura europea

Alla scoperta di alcuni edifici che Condé Nast Johansens ha selezionato come ispirazione per un prossimo viaggio

L’architettura, al di là degli edifici iconici che ormai associamo alle città più emblematiche d’Europa, potrebbe non figurare in cima alla lista dei motivi di viaggio di molte persone

Ma per coloro che desiderano avventurarsi solo un po’ fuori dagli itinerari più consueti, ecco alcuni elementi di design davvero interessanti e poco conosciuti.

©Leonard von Bibra- Scala Contarini del Bovolo – Venezia

Ovviamente, “appoggiarsi” alla Torre di Pisa, godere del panorama dallo Shard di Londra e sorseggiare un caffè in cima alla Torre Eiffel a Parigi sono cose da non perdere che valgono sicuramente un viaggio, ma c’è molto di più …

L’architettura europea, fin dagli antichi greci, è stata fonte di ispirazione per generazioni di architetti di tutto il mondo per le sue forme classiche, ma l’Europa ha molto di più da offrire: l’ampia gamma di stili artistici del continente abbraccia secoli di storia con edifici che sorprendono anche gli appassionati di architettura più eruditi.

Dalle guglie riccamente decorate dei palazzi gotici vittoriani e dalla meraviglia naturalistica del modernismo di Gaudí alla grazia simmetrica delle cattedrali rinascimentali e alla cruda bellezza dei musei postmoderni, la varietà dei contributi architettonici dell’Europa al mondo è ciò che la rende così unica e memorabile.

Italia – Toscana: Corridoio Vasariano, Firenze

Il Corridoio Vasariano è una stranezza della storia fiorentina comunemente vista dall’esterno ma raramente visitata.

Questo passaggio coperto di 1,2 km corre nel piano superiore del Ponte Vecchio collegando la Galleria degli Uffizi a Palazzo Pitti ed è stato commissionato come percorso privato per la famiglia de’ Medici tra la loro residenza e il luogo di lavoro.

Controverso all’epoca della sua costruzione, oggi il corridoio ospita centinaia di autoritratti, tra cui alcuni di Rembrandt, Rubens e Velázquez. Raramente aperto al pubblico, è possibile però organizzare visite private al suo interno.

Fattoria Torre a Cona, Rignano sull’Arno (Fi)
Dove dormire a Firenze

Scala Contarini del Bovolo, Venezia

La gente del posto vi dirà che la migliore vista su Piazza San Marco a Venezia non è affatto dal Campanile di San Marco, ma dalla Scala Contarini del Bovolo, una bellezza architettonica unica.

Molto meno affollato dei punti panoramici sul percorso turistico più conosciuto, offre per questa ragione viste più speciali.

Chiamato “bovolo” (che significa lumaca) per la scala a chiocciola all’aperto “drappeggiata” sulla sua facciata, questo spettacolare edificio è tutto ciò che si può sperare in termini di barocco veneziano.

Sormontata da una spettacolare terrazza ad arcate, questa torre è tanto bella all’interno quanto la sua vista sulla città.

Dove dormire a Venezia
Ca Sagredo Hotel suite

Romania: Palazzo del Parlamento, Bucarest

Per quanto riguarda gli edifici istituzionali, pochi sono così audaci come il Palazzo del Parlamento a Bucarest, un enorme monumento al comunismo rumeno.

È uno degli edifici amministrativi più grandi al mondo (secondo solo al Pentagono). La sua costruzione è iniziata nel 1984 e ad oggi non è stata ancora completata.

Progettato da circa 700 architetti rumeni che lavorano in collaborazione, il design del palazzo combina una vasta ed eclettica gamma di motivi di fonti classiche e contemporanee risultando in uno stile architettonico indefinibile, ed è suggerito da Condé Nast Johansens come una delle costruzioni più anomale di design da visitare in Europa.


Dove dormire a Bucarest
Romania Epoque Hotel

Olanda: EYE Film Museum, Amsterdam

Ben lontano dal barocco olandese che caratterizza le strade fiancheggiate dai canali di Amsterdam, sembrerebbe che il monolitico Eye Filmmuseum di Amsterdam-Noord sia atterrato cadendo dallo spazio.

Inaugurato nel 2012, questo centro culturale dalla forma angolare ha sfidato le norme architettoniche dell’iconica città olandese, introducendo il linguaggio dell’architettura postmoderna nel suo vocabolario.

Progettato principalmente per valorizzare la parte settentrionale di Amsterdam (storicamente associata all’industria pesante e alla navigazione), l’esterno del museo, rivestito in alluminio, è caratterizzato da motivi geometrici che cambiano a seconda della direzione da cui lo si guarda.

Unico non solo ad Amsterdam, ma in tutta Europa, l’Eye Filmmuseum raccoglie una collezione di oltre 37000 film oltre a foto, documenti, poster e oggetti di scena della cinematografia internazionale.


Dove dormire ad Amsterdam
Hotel Ambassade

Irlanda: Guinness Storehouse, Dublino

Quello che più colpisce durante la visita alla Guinness Storehouse di Dublino non è solo la piacevolezza di una pinta di birra fresca, ma la cura e l’attenzione che chiaramente sono state riservate alla riconversione del magazzino; da ex impianto di fermentazione a vera meraviglia architettonica.

Distribuito su sette piani, poco dell’edificio è cambiato esternamente da quando è stato costruito nel 1759, ma l’interno si sviluppa attorno ad una colossale interpretazione a forma di fiore di un bicchiere Guinness, con ogni piano che racconta parte della storia della birra.

I veri tesori dell’edificio si trovano sul tetto: la vista panoramica a 360° di Dublino dal Gravity Bar, che è una costruzione interamente in vetro e acciaio, è un’attrazione a sé stante. Per inciso, è anche il luogo in cui il tour della struttura termina con una pinta di birra gratuita.


Dove dormire a Dublino
The Wilder Townhouse

Spagna: Casa Sayrach, Barcellona

Barcellona detiene un tesoro famoso di architettura naturalistica art-nouveau firmato da Antoni Gaudí.

Per vedere un edificio unico di questo stile, un po’ meno celebrato ma non per questo meno impressionante, bisogna visitare quello dell’architetto e scrittore Manuel Sayrach.

Casa Sayrach è una delle ultime costruzioni moderniste di questo stile costruite a Barcellona, si rifà molto a Gaudí per l’ispirazione, ma è assolutamente originale.

Completato nel 1918, l’interno di Casa Sayrach ispirato alla vita marina è davvero sbalorditivo, impreziosito da dettagli incredibilmente intricati simili. L’atrio e le scale dell’edificio sono diversi da qualsiasi altro edificio in città.


Dove dormire a Barcellona
Hotel Casa Fuster

La Redazione