Biketourism Experience

 #Wanderlust destinazione Germania

Le meraviglie della Valle dell’Elba

In sella ad una bicicletta è possibile viaggiare alla scoperta della natura e del patrimonio artistico-culturale della pista ciclabile dell’Elba in Sassonia

©Marcus Gogler

Lo sguardo si perde ad ammirare castelli e vigneti, mentre le gambe pedalano tenendo il ritmo regolato dalla propria passione per la bicicletta e per uno stile di vita contraddistinto da sensibilità ambientale.

Vivere una vacanza all’aria aperta è un’avventura che richiede inclinazione all’attività sportiva, spirito di adattamento agli imprevisti, che possono essere di ogni genere, e curiosità e interesse naturalistico per luoghi sconosciuti.

I 180 chilometri dell’Elberadweg, la pista ciclabile che si snoda lungo il fiume Elba in Sassonia, sono un itinerario di assoluta bellezza, tanto da meritarsi il titolo di percorso a lunga percorrenza più popolare della Germania.

Meissen ©Sylvio Dittrich

Da Pirna in Svizzera Sassone fino a Torgau passando per Dresda e le vigne di Meissen e di Radebeul, è un continuo immergersi in una straordinaria varietà dei paesaggi e di attrazioni artistiche, culturali ed esperienze gastronomiche difficili da dimenticare.

L’ Elberadweg ti porta alla conoscenza dell’arenaria dei Monti Metalliferi, là dove il Parco nazionale Saxon Switzerland Mountains offre agli amanti di trekking più di 400 chilometri di sentieri e percorsi per esplorare la natura tra le millenarie formazioni rocciose.

Le località di Pirna, Bad Schandau o il villaggio biologico Schmilka, dove è possibile prenotare un soggiorno di salute e benessere, offrono punti di ristoro e riposo attrezzati e ben serviti. Una visita alla Fortezza di Königstein è un appuntamento che non si può mancare:  una fortificazione mai espugnata che sovrasta da una roccia la Valle dell’Elba poco distante dal punto in cui il fiume entra in territorio tedesco, e da cui si può ammirare lo spettacolo dei giganti di arenaria della Svizzera Sassone.

Fortezza Koenigstein ©Frank Lochau

Prima di entrare a Dresda, meritano una deviazione del percorso la Rocca di Stolpen, il castello Weesenstein e soprattutto il castello di Pillnitz. In stile esoticizzante chinois e circondato da un splendido parco floreale, fu la residenza estiva della corte di Sassonia.

Dresda è sicuramente il cuore dell’Elberadweg. La bellezza italiana ti avvolge fin da subito. Sì, italiana, perché Dresda è legata all’Italia da uno storico sodalizio artistico e culturale molto profondo, al punto da essere stata soprannominata dal filosofo e letterato tedesco Johan Gottfried Herder la Firenze tedesca.

Dresda ciclabile dell’Elba-©Sylvio Dittricht

La Dresda che vediamo oggi è una fenice rinata dalla ceneri dei bombardamenti del febbraio 1945, che distrussero gli splendidi e gloriosi monumenti che aveva fatto della città una delle più belle ed affascinanti capitali europee.

Alcuni monumenti sono stati ricostruiti e il fascino di Dresda è più vivo che mai: tra tutti primeggia lo Zwinger, la massima espressione del barocco sassone, allietato dalla grazia delle  fontane in stile toscano-romano.

La perla dei musei di Dresda e uno dei più prestigiosi al mondo è la Gemaldegalerie, che tra le varie opere d’arte custodisce la Madonna Sistina di Raffaello, il cui ingresso, disegnato dall’Architetto Gottfried Semper è ispirato all’arco di Costantino a Roma, mentre la forma del teatro Semperoper richiama quella del Colosseo.

La Frauenkirche, la Chiesa di Nostra Signora, edificio di culto luterano e uno dei simboli della città di Dresda, è ispirata alle chiese del barocco italiano e all’architettura sacra fondata dal Brunelleschi e Michelangelo. La cupola, a causa dello slancio della sua forma, viene detta “Die Steinerne Glocke”, ossia la “Campana di Pietra”.

Castello di Moritzburg-©S.Rose

Un’altra deviazione di percorso, a 50 km circa da Dresda, consente la visita al Castello di Moritzburg, sede di un museo d’arte barocca. 

Riprendendo la pista ciclabile e costeggiando l’Elba si arriva a Meissen, la città della porcellana, delle vie strette, dei tetti rossi, della Strada del vino sassone.

Vanto di Meissen è la più antica e celebre fabbrica di porcellana d’Europa Meissen®, fondata nel 1710 da Friederich Bottger, che scoprì il segreto della lavorazione della porcellana prima noto solo in Giappone e in Cina. Augusto il Forte gli diede anche l’incarico di produrre l’oro e per fare questo lo segregò nel Castello di Königstein.

©Judith Spancken

La Strada del vino sassone permette di esplorare un’area vinicola dove si dove si produce uno dei migliori spumanti da oltre 850 anni e si organizzano wine experience, con visite e degustazioni nei vigneti e nelle cantine. Tappe di questa esperienza sensoriale di gusto sono il villaggio di Diesbar-Seußlitz, il castello di Wackerbarth, la cittadina di Riesa, Torgau.

A Torgau, città dalla bellezza raggiante e dalla storia millenaria, potete trovare il più antico negozio di giocattoli della Germania e il castello fiabesco dove è stato ambientato il film tratto da “La bella addormentata nel bosco”.

Castello Hartenfels a Torgau ©Katja Fouad Vollmer

Ma soprattutto da ammirare e fotografare è il Castello di Hartenfels, capolavoro del Rinascimento e monumento a cielo aperto dello spirito riformatore luterano: ex residenza ufficiale dei principi elettori di Sassonia, Martin Lutero vi consacrò la prima chiesa protestante in Europa il 5 ottobre 1544.

L’itinerario cicloturistico si conclude infine a Wittenberg, i cui edifici sono fortemente legati alla storia della riforma luterana: sulla porta principale della Schlosskirche, Martin Lutero appese le sue famose 95 tesi contro la vendita delle indulgenze. Correva il 31 ottobre 1517: era l’inizio della Riforma protestante.

Wittenberg

Affidare la vacanza in bici a un tour operator è più sicuro

Molti ciclisti pianificano da soli il loro viaggio sulla pista ciclabile dell’Elba contando sui molti alloggi a disposizione lungo la tratta.

La pandemia ha dato una forte spinta alle vacanze cicloturistiche e soprattutto in estate quando in molti ritorneranno a viaggiare è raccomandabile affidarsi all’organizzazione dei tour operator, come ad esempio l’agenzia specializzata in vacanze attive Augustus Tour che organizza itinerari cicloturistici lungo l’Elba di una settimana fino al 31 ottobre 2021.

La tratta da Dresden a Wittenberg costa a partire da 479 euro a persona incluso il servizio di trasporto bagagli. Sono esclusi dal pacchetto i costi di noleggio delle bici e dei transfer in treno. Naturalmente è possibile prenotare notti extra nella posizione desiderata o biglietti per eventi. Per maggiori informazioni su tutti gli itinerari offerti da Augustus Tour

www.augustustours.de

Elena B. Ornaghi

WEB SITE
SOCIAL FB