Filippo Sorcinelli si racconta

CRISALID AUREA è la prima collezione not-design di Filippo Sorcinelli

I remember when in Mondolfo…, invece, sono cinque candele/scultura che ripercorrono la vita dell’artista

Tutta questa bellezza in mostra al Fuorisalone.

Filippo Sorcinelli al Fuorisalone

Tutti pronti per la Milano Design Week. Dal 9 al 14 aprile la città diventerà un’immensa vetrina creativa in cui ammirare innumerevoli opere di arredamento e design.

E all’appuntamento più importante al mondo per tutti i design addicted non poteva certo mancare Filippo Sorcinelli (www.beautytudine.com).

Designer, musicista, artista, Filippo Sorcinelli non si ferma mai. Alla continua ricerca della bellezza, i suoi lavori sono in costante mutamento grazie a idee innovative e indiscutibile creatività.

Per la prima volta al Fuorisalone, rassegna di eventi che avvengono in concomitanza al Salone Internazionale del Mobile di Milano, Filippo Sorcinelli presenta una collezione di Home Design interamente ispirata al suo celebre Atelier e un percorso multisensoriale nei profumi che hanno caratterizzato la sua adolescenza.

Un viaggio incredibile che parte dalle origini. L’infanzia trascorsa a Mondolfo: città natale dell’artista nonché uno dei borghi più belli e storici d’Italia.

Per farlo ha scelto un luogo che si sposa perfettamente con il suo pensiero e vissuto personale e artistico: STRAFhotel.

#bestraf

STRAFhotel è uno spazio non convenzionale situato nel cuore di Milano

Il suo ideatore Vincenzo de Cotiis, architetto, artista e designer, ha creato qualcosa di unico nel suo genere:

“Immagino l´hotel STRAF quasi come un´installazione, un concept da cui sono partito per la scelta dei materiali dai molteplici riferimenti a correnti artistiche contemporanee come       l´Arte Povera, mentre il modo di trattarli appartiene a una metodologia progettuale profondamente legata all´etica/estetica che deriva dal riutilizzo e dalla ricollocazione in nuovi contesti, di oggetti e componenti di recupero.”

Materiali inusuali per un albergo certo, ma che regalano originalità e unicità all’ambiente, adatto a ogni evento.

Come la presentazione delle collezioni di Filippo Sorcinelli.

La hall dello STRAFhotel farà loro da cornice, entrando in comunicazione con le installazioni materiche e sensoriali appositamente studiate e create dall’artista.

Tre saranno i punti dell’hotel che ci condurranno in un viaggio tra manufatti e proiezioni video che ci faranno davvero girare la testa.

E ancora camere esperienziali sonore dai riflessi specchiati, come un concerto multisensoriale.

Imperdibile poi il party con Greta La Medica dj set e Pau Masclans performer. Martedì 9 aprile dalle ore 19 nella hall STRAFhotel.

CRISALID AUREA

CRISALID AUREA, “crisalide aurea”, è la prima collezione not-design di Filippo Sorcinelli

Un viaggio nella materia che cattura e emoziona. L’unione tra antico e moderno è il centro di tutto.

Oggetti tessuti in materia nera declinata in tecniche innovative e assolutamente esclusive. Unite ad un ricamo geometrico in fili d’oro e pietre dure autentiche.

Le forme “canoniche” delle sculture vengono sottoposte a violenti cambiamenti, proprio come avviene nel processo di metamorfosi della crisalide.

La stratificazione dei materiali di varie provenienze prolunga la vita di queste opere, poiché reagiscono e cambiano nel tempo attraverso contraddizioni e cultura.

I remember when in Mondolfo…

I remember when in Mondolfo… è una collezione di cinque fragranze che ci raccontano attimi di vita di Filippo Sorcinelli.

Partendo dalla sua infanzia e adolescenza, vissute a Mondolfo, storico borgo delle Marche.

Cinque candele/scultura in ceramica materica affumicata e cinque diffusori per l’ambiente che incontrano i sensi per arrivare dritti all’anima

Santa Giustina: la chiesa che è stata il motore di ogni esperienza artistica di Filippo Sorcinelli;

Fico e Ferro: l’albero di casa Sorcinelli. Qui Filippo ha passato molte ore di gioco, sviluppando la sua creatività immerso nella natura;

Pallone con Bracciale: uno tra gli sport storici e più antichi d’Italia, ancora oggi praticato a Mondolfo. L’odore di cuoio e legno sono davvero inconfondibili;

Maria Luisa: una donna mite, con la passione del ricamo su lino e del profumo di mughetto. Una vera e propria musa per Filippo Sorcinelli;

Arancia e Camino: il gesto consueto e altrettanto semplice che da sempre profuma le mani di agrumi affumicati.

CRISALJD AUREA e I remember when in Mondolfo… sono due collezioni differenti e allo stesso tempo uniche, perché capaci di raccontare la vita attraverso l’arte

Il tutto incorniciato da un ambiente cool ma anti convenzionale. Solo per veri design addicted.

Alessandra Borgonovo

No Comments Yet

Comments are closed