Chef stellati nel Canton Ticino

Strepitosi piatti gourmet

Fino alla metà di novembre prosegue la rassegna “San Pellegrino Sapori Ticino”, quest’anno dedicata al patrimonio enogastronomico delle regioni italiane

E gli chef dei più prestigiosi ristoranti due stelle Michelin della Penisola preparano, con i colleghi cantonali, strepitosi piatti gourmet

Dalla Svizzera al cuore enogastronomico delle regioni italiane: “Facciamo rete per valorizzare i territori, serviamo cultura e tradizione nel piatto. Passa di qui, e dalla continua ricerca dell’eccellenza, la rinascita del settore dopo la pandemia”.

Partita in ottobre, prosegue sino al 14 novembre “San Pellegrino Sapori Ticino”, edizione numero 15 dello storico, e amatissimo, festival enogastronomico, o se si preferisce viaggio nel mondo del gusto e della cucina d’alto lignaggio, che dal cuore della Svizzera, il Ticino, va quest’anno a esplorare il ricchissimo patrimonio della cucina italica.

Tema 2021: “Il Ticino incontra le Regioni italiane”. La formula è consolidata, l’entusiasmo quello della ripartenza

Gli ospiti speciali della manifestazione sono quest’anno chef autentiche “vedette” dei ristoranti doppio stellati Michelin della Penisola: affiancati e ospitati dagli chef ticinesi, sono protagonisti delle serate e preparano prelibatezze nelle location più belle e suggestive del Cantone.

Molti gli sponsor storici dell’evento. Fra gli altri, e ancora una volta, San Pellegrino, partner e sostenitore del festival sin dal debutto.

Dany Stauffacher ©CdT/Archivio

Una rassegna rodata, dunque, con valenza e obiettivi rafforzati. Così, ad avvio percorso, il patron e organizzatore Dany Stauffacher.

Ciò che abbiamo organizzato è una sorta di viaggio virtuale volto all’interscambio turistico e culturale fra il nostro territorio e quello italiano. Il Ticino, da sempre, è il Cantone dell’accoglienza e della collaborazione: riuscire a mettere in rete realtà così diverse potrà solo portare benefici al nostro territorio e darci la possibilità di promuoverlo ancor di più”. Dedica speciale all’Italia: “Le sue regioni, dal mio punto di vista, racchiudono la migliore cucina al mondo”. Il segreto della cucina d’elezione: “Mettere nel piatto il territorio, facendosi ambasciatori della cultura del luogo”. Secondo l’ultimo Food Travel Monitor 2020 della World Food Travel Association, del resto, “il 53% dei viaggiatori nel mondo si dichiarava turista enogastronomico e il 71% delle persone in viaggio voleva vivere esperienze in questo campo che fossero memorabili”.

Un’occhiata dunque alle serate e agli ospiti d’onore della kermesse gourmet, tutti Chef italiani di Ristoranti 2 stelle Michelin, portatori di sapere in cucina e portabandiera, da nord a sud, delle regioni e dei territori: dalle Langhe al Monferrato, dal Lazio alla Maremma, dall’Alto Adige ai laghi lombardi, dall’Adriatico, alla Calabria, alla Sicilia.

In calendario i due re del Grand Hotel Duchi d’Aosta di Trieste Matteo Metullio e Davide De Pra, Francesco Ghirlandi direttamente da Grosseto, la star della cucina agrigentina, nonché padrone di casa alla Madia di Licata, Pino Cuttaia.

Tutti, spiegano gli organizzatori, hanno accolto l’appello con entusiasmo e messo a disposizione la propria professionalità. Anche a supporto del lancio del turismo enogastronomico cantonale, vario e multiforme come i suoi paesaggi: dal massiccio del Gottardo alle colline e a Lugano, e nello stesso modo dalla cucina montanara al pesce di fiume e lago, rivistati all’insegna dell’innovazione e della mescolanza.

Nel calendario della rassegna anche alcune serate promozionali oltre Gottardo dedicate al Ticino, nelle strutture di alcuni membri del gruppo Swiss Deluxe Hotels, associazione che riunisce 39 fra i migliori e più esclusivi Hotel 5 stelle della Svizzera.

Prossimi appuntamenti domenica 21 novembre  allo  Schweizerhof di Berna e lunedì 22 novembre al Lausanne Palace di Losanna.

Tenuta Castello di Morcote

Il 3 di novembre, presso la Tenuta Castello di Morcote si è svolta una serate speciale dedicata alle donne. La viticoltrice Gaby Gianini ha ospitato Chiara Pavan 1 stella Michelin del Ristorante Venissa dell’Isola di Mazzorbo, Venezia.

Chiara Pavan

Leccia, pesce azzurro dell’Adriatico, zucca, cetriolo giallo e senape, Lenticchie mantecate, merluzzo, kimchi e nastruzio, Plin all’arrosto di ghiozzo, pesce della laguna, nocciole, erbe adriatiche, Sedano rapa, mandorla, Insalata e sogliola. E per dessert, Monte Bianco di patate dolce, koji d’orzo, castagna e agrumi. In abbinamento i vini della Tenuta: Castello di Morcote Bianco, Bianco di Merlot Ticino DOC 2020, Castello di Morcote, Merlot del Ticino DOC, 2019 e Bianca Maria, Bianco di Merlot, Ticino DOC, 2020.

Monica Autunno

PER PRENOTAZIONI
www.sanpellegrinosaporiticino.ch
SOCIAL FB
Tenuta Castello di Morcote
Strada al Castel 27
6921 Vico Morcote (Switzerland)
T:+41 (0)91 996 12 30
F:+41 (0)91 996 13 68
info@castellodimorcote.ch
error: il contenuto è protetto.