Tutte le sfumature del Sud Italia

Boscolo Tours: un viaggio alla scoperta della nostra bella Italia

Ci credete se vi diciamo che le vacanze non sono ancora finite? Non dovete fare nulla, solo mettervi comodi, al resto pensa Boscolo.

Facciamo le valigie e partiamo alla scoperta del Sud Italia. Tra bellezze architettoniche, natura incontaminata e sapori della tradizione, gli ultimi scampoli di estate saranno davvero indimenticabili.

L’arte dell’accoglienza è protagonista dei Viaggi Boscolo

Quest’anno, complice l’odiato Covid-19 che ci ha costretto a rivedere regole e stili di vita, molti di noi hanno preferito trascorrere le vacanze estive dentro i confini italiani

Nord, Sud, Centro. Ogni angolo del nostro Paese ha qualcosa di magico e meraviglioso da scoprire e gli italiani, per fortuna, sembra l’abbiano riscoperto.

Così, prima di tornare alla classica routine quotidiana, cosa ne dite di un’ultima tappa alla scoperta di alcune regioni dello stivale?

Ci concentriamo soprattutto nel Sud e partiamo seguendo i consigli di Boscolo, una famiglia che dal 1978 si dedica con passione all’arte del viaggio e dell’accoglienza.

Viaggi di Boscolo si impegna a portare italianità e bellezza nelle valigie dei suoi clienti, qualsiasi sia la destinazione prescelta. Non resta che lasciarsi guidare tra le bellezze architettoniche, la storia e il territorio tipico delle nostre regioni.

I viaggi Boscolo pensano proprio a tutto, soprattutto, visto il periodo complicato che ancora stiamo vivendo, alla nostra sicurezza.

I tour guidati sono aperti a un numero massimo di 30 passeggeri per garantire le norme di distanziamento sociale.

Gli automezzi utilizzati sono sanificati quotidianamente e a bordo sono presenti bocchette di ventilazione per favorire la circolazione dell’aria. Guanti, mascherine, gel disinfettante e ogni altro tipo di sistema di protezione individuale sono garantiti, lo stesso vale per le misure sanitarie previste all’interno delle strutture alberghiere selezionate.

Non solo trulli…in Puglia

Terra ricca di storia e natura, la Puglia non è solo la regione dei trulli, del mare cristallino e delle orecchiette

Isole Tremiti

Il suo fascino si ammira tra vicoli e monumenti delle città che mostrano influenze barocche, romaniche e greche e il paesaggio è ultra variegato. Dalle rocce a picco sul mare alle insenature, fino alle acque limpide e ai prati immensi e rigogliosi.

La prima tappa del viaggio è alle Isole Tremiti, ricche di paesaggi e bellezze naturali. Si continua verso San Giovanni Rotondo, da cui la vista sul Golfo di Manfredonia e sul Tavoliere delle Puglie è qualcosa di incredibile. E con un orizzonte così magnifico come sfondo, sarà ancora più bello perdersi tra le viuzze colorate dai fiori che rallegrano balconi e “mugnali”.

Continuiamo il nostro cammino e arriviamo a Monte Sant’Angelo. Le sue casette in calce bianca e il Castello Aragonese sono un fiore all’occhiello della regione.

E ancora Vieste, con il centro storico di antichissime origini che si snoda tra stradine strette e caratteristiche fino ad arrivare al quartiere della “Ripa”.

Castel del Monte, gioiello dell’architettura del 1200 e patrimonio Unesco. La città vecchia di Bari e la Firenze del Sud (soprannome di Lecce), città d’arte per eccellenza in cui potere ammirare le maestose chiese e l’anfiteatro romano.

Assolutamente irrinunciabile poi una tappa a Otranto, il paese che si trova più a est dell’Italia ed è considerato uno dei borghi più belli dello stivale. Il santuario di Santa Maria di Leuca e l’antica Kalèpolis di Gallipoli.

E come non citare Alberobello, la città dei trulli, dove tutto sembra avvolto da un’aura di magia, anche l’aria che si respira.

www.boscolo.com

Un tuffo nel passato tra i tesori della Basilicata

Tradizioni, sapori e folklore sono le parole perfette per descrivere la Basilicata

Si parte da Matera, città unica nel suo genere perché dislocata fra piani, dirupi e fortificazioni. I famosi sassi, poi, sono un’attrazione turistica amata in tutto il mondo.

Per i più temerari una tappa a Craco, il famoso paese fantasma e set cinematografico di innumerevoli film, è obbligatoria. La sua atmosfera misteriosa e quasi irreale vi farà sentire protagonisti di una pellicola da brividi.

E poi Venosa, uno dei borghi più caratteristici in Italia in cui visitare il castello aragonese.

Visitare l’area archeologica di Paestum, dichiarata patrimonio dell’Umanità dall’Unesco, è come entrare  nella macchina del tempo e tornare all’epoca della Magna Grecia. Il parco archeologico con i suggestivi  templi dorici, i musei, le chiese e la costa, tutto è magia in questo luogo.

www.boscolo.com

In Costiera Amalfitana dove il sole splende sempre

Una delle destinazioni più amate, soprattutto per il periodo estivo, di turisti e italiani è la Costiera Amalfitana

Positano

Ammirata e decantata da artisti di tutto il mondo è capace di lasciarci ogni volta a bocca aperta.

Dal Belvedere di Positano alla bellissima Amalfi, fino ad arrivare alla medievale Ravello, qui tutto è assolutamente unico.

E ancora il Golfo di Napoli, la Penisola Sorrentina e la splendida Capri, isola simbolo di eleganza e dolce vita per eccellenza.

Caserta e la sua famosa Reggia borbonica costruita sul modello di Versailles sono un’altra tappa irrinunciabile di questo viaggio, per non parlare di Napoli, la “città d’o sole” circondata di bellezza: Palazzo Reale, il Maschio Angioino, il Teatro San Carlo e il “gigante addormentato” il Vesuvio.

E come dimenticare Pompei, dove il tempo sembra essersi fermato alla terribile eruzione del 79 d.C.

www.boscolo.com

Che Italia sarebbe senza la Sicilia

“L’Italia senza la Sicilia, non lascia nello spirito immagine alcuna. E’ in Sicilia che si trova la chiave di tutto […]

Taormina

La purezza dei contorni, la morbidezza di ogni cosa, la cedevole scambievolezza delle tinte, l’unità armonica del cielo col mare e del mare con la terra…chi li ha visti una sola volta, li possederà per tutta la vita”.

Così Goethe, scrittore, poeta e drammaturgo tedesco che durante il suo viaggio in Italia aveva avuto modo di ammirare la Sicilia, descriveva questa meravigliosa isola.

Ricca di bellezze artistiche e archeologiche e della storia millenaria dell’antica Grecia, barocca e neoclassica, la Sicilia è senza dubbio una delle più belle isole del Mediterraneo.

Come rinunciare quindi a un itinerario che parte da Palermo, città ricca di colori, sorrisi e vivacità, come quella che respiriamo all’interno dei suoi mercati.

La magnificenza di Monreale, i silenzi della Valle dei Templi ad Agrigento e i panorami mozzafiato di Taormina, città amata e decantata da poeti e pittori.

E ancora Erice, con le sue mura ciclopiche, Selinunte, Siracusa con il famoso teatro ellenico e Catania, un quadro in cui edifici medioevali e barocchi sono protagonisti.

www.boscolo.com

Alessandra Borgonovo

No Comments Yet

Comments are closed