Art Vibes

Le mostre che inaugurano in settembre

Un mosaico di mostre per immergersi nella bellezza

Il cervello va stimolato. Così come gli occhi… Una carrellata di vernissage per lasciarci stupire ed emozionare. Per tutti i gusti.

Mostre in Italia

Venezia, Da Tiziano a Rubens. Capolavori da Anversa e da altre collezioni fiamminghe

Palazzo Ducale – Appartamento del Doge, dal 5 settembre al 1 marzo 2020

Jan Davidsz de Heem, Natura morta con frutta, Collezione privata | Courtesy Musée national d’histoire et d’art Luxembourg © Photo: MNHA | Tom Lucas

Gli spettacolari appartamenti del doge saranno arricchiti da capolavori appartenenti alle collezioni fiamminghe, pubbliche e private, raramente concessi in prestito.

Assieme a Tiziano, Peter Paul Rubens, Anthony van Dyck e Michiel Sweerts, la mostra porta in Italia una grande varietà di raffinate opere d’arte.

Una sezione speciale sarà dedicata al compositore fiammingo Adriaan Willaert, che si stabilì definitivamente nella Serenissima per diventare Maestro di Cappella della Basilica di San Marco nel 1527.

www.visitmuve.it
SOCIAL FB
#DaTizianoARubens

Milano – 3 nuove mostre

Pirelli Hangar Bicocca ospita Daniel Steegmann Mangrané dal 12 settembre al 19 gennaio 2020

Naranja deprimida, 2003

Tramite la combinazione di elementi naturali e dispositivi tecnologici, l’artista spazia attraverso varietà di media come disegno, installazione, fotografia, scultura, film, video, ologrammi e realtà virtuale.

Pone la dimensione sensoriale del visitatore al centro delle sue mostre e al contempo, affascinato dalla biodiversità della foresta pluviale brasiliana, apre a una serie di riflessioni sulla fragilità e sulla possibile scomparsa di questo ecosistema, coinvolgendo direttamente lo spettatore in un confronto intimo con la rappresentazione della natura e delle sue componenti vegetali e animali.  

https://pirellihangarbicocca.org/

Fondazione Prada a Milano presenta due esposizioni

Il Sarcofago di Spitzmaus e altri tesori, dal 20 settembre al 13 gennaio 2020 nella sede di Largo Isarco 2

A sx la designer e scrittrice libanese Juman Malouf a dx Wes Anderson

La mostra riunisce 537 opere d’arte e oggetti selezionati dal regista cinematografico statunitense Wes Anderson e dall’illustratrice, designer e scrittrice libanese Juman Malouf, provenienti da collezioni del Kunsthistorisches Museum e da dipartimenti del Naturhistorisches Museum di Vienna. 

L’esposizione è una riflessione sulle motivazioni del collezionismo e sulle modalità con le quali una raccolta è custodita, presentata e vissuta; sfida i canoni tradizionali che definiscono le istituzioni museali, proponendo nuove relazioni tra queste e le loro collezioni, tra le figure professionali e il pubblico dei musei. La scelta delle opere è stata effettuata seguendo un approccio non accademico ma interdisciplinare.

Training Humans, dal 12 settembre al 24 febbraio 2020, nella sede di Osservatorio Galleria Vittorio Emanuele II

Si tratta della prima grande mostra fotografica dedicata all’ intelligenza artificiale (IA).

Dall’istruzione alla sanità alla sorveglianza militare, dall’applicazione della legge e la gestione delle risorse umane al sistema di giustizia penale.

In particolare sono due le tematiche chiave: la rappresentazione, l’interpretazione e la codificazione degli esseri umani attraverso dataset di training e le modalità con cui i sistemi tecnologici raccolgono, etichettano e utilizzano questi materiali.

Zhifei Zhang, Yang Song e Hairong Qi – UTK Face, 2017

Modena – Steve McCurry

Dal 13 settembre al 6 gennaio 2020, le Gallerie Estensi ospitano la mostra Leggere di Steve McCurry

70 scatti, realizzati nell’arco di 40 anni, ritraggono persone di tutto il mondo, assorte nell’atto intimo di leggere.

I contesti variano dai luoghi di preghiera in Turchia alle strade dei mercati in Italia, dai rumori dell’India ai silenzi dell’Asia orientale, dall’Afghanistan a Cuba, dall’Africa agli Stati Uniti. Giovani o anziani, ricchi o poveri, religiosi o laici; per chiunque e dovunque c’è un momento per la lettura.

www.gallerie-estensi.beniculturali.it/mostre/mccurry/
SOCIAL FB

Belgioioso (Pavia) – Eros & Vintage

Nel Castello in provincia di Pavia, due appuntamenti

Dal 7 al 22 settembre Eros a Belgioioso, di Michele Mainoli

Oltre 100 opere (olio su tele, incisioni, miniature) dove l’ossessione erotica si fa espressione di libertà. Eros non morboso ma occasione per scandagliare coraggiosamente pregiudizi e ipocrisie.

www.belgioioso.it/mostre-arte/michele-mainoli/

Dal 18 al 21 ottobre Next Vintage, Moda e accessori d’epoca

Vestiti anni 70 e stampe floreali, fitting di abiti anni 60 e dettagli massimalisti della moda anni 80 in un mix intrigante. Il Vintage riconferma il suo charme, che ha la capacità di sedurre, e di insegnare a guardare indietro nel tempo per riappropriarsi del passato stilistico.

www.belgioioso.it/vintage 
SOCIAL FB

Todi – Nuovo parco Beverly Pepper

Il 14 settembre aprirà il primo parco monotematico di scultura contemporanea in Umbria e il primo dell’artista nel mondo

Venti sculture sono state donate da Beverly Pepper, create in ferro, acciaio inox e pietra, negli anni 1960-2000.

Il parco si estende su due ettari congiungendo due punti della città, il tempio rinascimentale di Santa Maria della Consolazione e la chiesa di San Fortunato, passando per la Rocca, il punto più alto della città. Il percorso fa interagire arte, monumentalità, paesaggio e contesto urbano; la scultrice ha creato anche panchine in pietra serena del lago Trasimeno per sostare nei punti più panoramici.

Parma – San Francesco dall’alto

Un recente intervento di restauro ha coinvolto circa 600 mq di facciata della chiesa San Francesco del Prato, e da settembre si potrà salire in quota per ammirare da vicino il grande rosone a 16 raggi e il raffinato decoro delle formelle policrome.

Ogni week end dal 14 settembre al 3 novembre, le visite guidate saranno occasione per ammirare da vicino il progetto ma anche per godere del panorama sul centro storico, con un’inedita vista della cattedrale, a pochi metri in linea d’aria rispetto alla chiesa di San Francesco.

www.sanfrancescodelprato.it

Torino – MAUA

Artista Ste Mapu Lab, ph. Alba Giardina

In realtà il progetto è partito in marzo ma settembre è un mese perfetto per questa idea di museo itinerante: MAUA infatti è un museo diffuso a cielo aperto, per scoprire percorsi fuori dal centro e dai circuiti ordinari dell’arte.

4 itinerari per vedere 46 opere di street art in realtà aumentata, realizzati da oltre 200 autori

Basta consultare la mappa delle opere, disponibile su www.mauamuseum.com e sull’app Bepart. Selezionare una o più opere, costruire il proprio percorso, cominciare il tour; una volta sul posto, aprire l’app Bepart e inquadrare il soggetto di street art con lo smartphone per vederla animarsi e trasformarsi in un’opera d’arte digitale.

www.mauamuseum.com 
SOCIAL FB

Mostre all’estero (vicino)

Al LAC a Lugano (Svizzera) due appuntamenti

Dall’8 settembre  al 6 gennaio 2020 il Museo d’arte della Svizzera italiana presenta l’esposizione William Wegman

William Wegman, Constructivism

Being Human: una selezione di novanta immagini del fotografo statunitense che hanno come soggetto privilegiato i cani di razza Weimaraner. Being Human ripercorre l’evoluzione di questa singolare relazione artistica lunga trent’anni, mettendo allo specchio umani e cani: la casalinga, l’astronauta, l’avvocato, il prete, il contadino, il dandy. “Tales” gioca fra i significati “racconti” e “code”, usando l’ironia per stuzzicare parallelismi e complicità.

Dal 22 settembre al 12 gennaio 2020 la Collezione Giancarlo e Danna Olgiati presenta l’esposizione Marisa Merz

Marisa Merz, Senza titolo

Geometrie sconnesse palpiti geometrici, dedicata a Marisa Merz, unica esponente femminile del gruppo dell’Arte Povera e tra le più significative protagoniste della scena artistica italiana dagli anni Sessanta.

Una selezione delle sue opere più iconiche mette in rilievo una tematica ricorrente nel lavoro dell’artista, la ricerca sul volto e sulla figura. La mostra riunisce un corpus di quarantacinque opere che ripercorrono l’orizzonte creativo della Merz: dal disegno su diversi supporti alla scultura in argilla cruda, dalle tessiture di filo di rame e di nylon agli oggetti trasformati in cera, nel tentativo di restituire tutte le modalità espressive.

www.luganolac.ch

Istanbul – Biennale d’Arte

Dal 14 settembre al 10 novembre va in scena la Biennale d’Arte Contemporanea, che in questa edizione si concentra su un tema di attualità: l’emergenza ecologica.

Artisti da mezzo mondo si esprimono su quanto i governi si rifiutano di vedere. Principale location saranno di Cantieri Navali nel quartiere Tersane, ma anche il Pera Museum e la meravigliosa isola di Büyükada.

https://bienal.iksv.org/en
SOCIAL FB

Austria, Tirolo – Scienza e specchi

A Innsbruck, Ferdinandeum è un museo in pieno centro le cui collezioni permanenti spaziano fra i secoli.

Dal 27 settembre al 1 marzo 2020 fra le mostre temporanee s’inserisce Beauty before wisdom: un dialogo fra l’estetica e i confini delle scienze, in particolare storia, psicologia, biologia e fisica quantistica.

Yayoi Kusama, Swarovski-Kristallwelten

Fuori Innsbruck, a Wattens, i Mondi di Cristallo Swarovski si sono arricchiti di una speciale Wunderkammer, firmata da Yakoi Kusama.

Chandeleir of Grief è l’unica installazione permanente al mondo dell’artista giapponese classe 1929 (a parte quella di Tokyo).

Kusama, che si è fatta volutamente internare in una clinica psichiatrica, è nota per i pois ma lavora con gli specchi dal lontano 1965; da non mancare questo allestimento spettacolare.

https://kristallwelten.swarovski.com

Luisella Colombo

No Comments Yet

Comments are closed