Nuovo ospite a Villa Panza

Sean Scully, maestro della luce e del colore, in mostra a Villa e Collezione Panza 

Photo Michele Alberto Sereni

Inaugura oggi la mostra Long Light a Varese. Ospite illustre l’artista Sean Scully uno dei principali interpreti della scena pittorica contemporanea

Le opere astratte di Scully esposte negli spazi della Villa, dialogano con quelle della Collezione Panza permanente. Un dialogo poetico tra gli spazi interni e quelli esterni.

Il percorso espositivo parte dal primo piano con un nucleo di lavori dei primi anni Settanta: sono le celebri “super-griglie”, tra cui Backcloth, in cui intricate trame di luce riccamente colorate danno voce alle visioni labirintiche di Scully, generando spazi illusori dinamici e profondi.

Sean Scully

“L’armonia viene da quello che sai, è un’affermazione di quello che già sai (…) Quindi la disarmonia è molto più interessante, è un’affermazione di vita molto più dell’armonia, perché alla fine, nel corso della storia, trasformiamo sempre la disarmonia in armonia”

Sean Scully (1996)

In queste opere, dipinte ad acrilico su tela, le tracce del disegno appaiono nitide e sono rafforzate da una particolare vivacità cromatica.

Proseguendo il percorso al primo piano, nel lato sud s’incontra una sequenza di dipinti a olio realizzati tra il 1981 e il 2005, anno in cui Scully termina il suo lungo lavoro su Any Questions (1984-2005): sono lavori potenti, che sintetizzano fisicità e spiritualità e che raccontano un nuovo passaggio della sua ricerca.

Seguono le testimonianze intime e preziose della serie Passenger, realizzata dal 1999 al 2004, opere nelle quali l’artista apre lo spazio pittorico ad accogliere alcuni “inserti”, definiti “dipinti nel dipinto e paesaggi come finestre aperte sul mondo esterno”.

Volgendo poi lo sguardo dai quadri alle fotografie si scoprono lavori complessi che restano al margine di una ricerca pittorica e che tuttavia ne alimentano le suggestioni.

Le stampe, datate tra il 1994 e il 2005, documentano alcuni dei viaggi compiuti dall’artista: paesaggi naturalistici si alternano a paesaggi urbani in cui la purezza della forma, e dell’emozione, predomina.

Attraversati gli ambienti di Dan Flavin si raggiunge il piano terra dove nella prima stanza delle rimesse delle carrozze è esposta la sequenza di dipinti a olio su lino o alluminio intitolata Wall of Light, mentre la seconda stanza ospita la serie Madonna, iniziata da Scully nel 2018 come reinterpretazione contemporanea dell’eterna relazione tra madre e figlio.

Un’altra imponente serie di Landline, allestita nella Grande Scuderia e nel Salone Impero, svela espressive e ardite partiture di colori in linee orizzontali dove i contorni dei paesaggi si distendono e sfumano per rivelare la dimensione emotiva, fisica e personale di esperienze, traumi e memoria.

L’itinerario si conclude nel parco, all’interno della serra, con un inedito site specific dal titolo Looking Outward che entrerà a far parte della Collezione permanente: giocando con preziosissimi Landline di vetri, appositamente realizzati per l’occasione, Scully trasforma il giardino d’inverno in un raffinato e riflettente ambiente di luce e colore.

Sean Scully è presente anche alla National Gallery of Art, Londra con la mostra in corso : Sea Star: Sean Scully, fino all’11 agosto 2019 e alla collettiva Shaping Ireland: Landscapes in Irish Art, National Gallery of Ireland, Dublino fino al 7 luglio 2019. 

Accompagna la mostra il catalogo edito da Magonza Editore

Long Light. Sean Scully
A cura di Anna Bernardini
Villa e Collezione Panza (donata al FAI da Giuseppe e Giovanna Panza di Biumo, nel 1996)
dal 18 aprile 2019 al 6 gennaio 2020
Piazza Litta 1, Varese - Italy

Orari di apertura:
Tutti i giorni - esclusi lunedì non festivi - dalle ore 10 alle 18 (chiusura biglietteria alle 17.15).

Ingressi:

-       Intero: € 15,00
-       Iscritti FAI: € 6,00
-       Studente (19 - 25 anni): € 10,00
-       Ridotto (bambini 6 - 18 anni): € 7,00
-       Speciale famiglia (2 adulti + 2 bambini): € 32,00
-       Gratuito fino ai 5 anni

Per informazioni: www.scullyforvillapanza.it
tel. 0332 283960; email: faibiumo@fondoambiente.it
Per ulteriori informazioni sul FAI: www.fondoambiente.it
No Comments Yet

Comments are closed