Seawater Hotels, rigenerarsi con il sale

A Marsala, punta occidentale della Sicilia, “Benvenuti all’albergo del sale”

Questa è la frase ricorrente, che accoglie gli ospiti all’ingresso del Seawater Hotels & Medical Spa

Quattro stelle, ristrutturato con eleganza, a cinque minuti in auto da Marsala, l’albergo offre una vista straordinaria sulle isole Egadi, su Mozia e le Saline, quel lembo quadrettato di terra e mare, che da Marsala arriva fino a Trapani

A rendere unico l’albergo al primo approccio è la piscina in mezzo al prato, dove gli ospiti stanno a galla senza muovere un dito, un libro tra le mani.

Il mistero è presto risolto. L’acqua della piscina contiene il sale con una concentrazione tre volte superiore a quella del mare.

La piscina è solo un’anteprima di quanto offre la neonata Medical Spa del Seawater Hotels, unica nel panorama italiano a proporre innovativi trattamenti estetici e curativi, basati sulla qualità e sull’altissima concentrazione di sale utilizzata, che nelle vasche singole della spa è del 28%, di poco inferiore al Mar Morto.

Il sale marino del marsalese, diverso da quello raffinato, è ricco di oligoelementi, dal potassio, al magnesio, fino al calcio, allo iodio e al fluoruro di sodio, utilissimi per curare e rigenerare il nostro corpo.

“Se come appassionato di storia”, interviene l’ideatore del progetto Spa, il dottor Claudio Dario, cardiologo e igienista trevisano, da sempre innamorato di questa punta della Sicilia,” penso ai fenici, ai cartaginesi, alla civiltà mediterranea, che ha potuto svilupparsi grazie al sale, come medico mi sono soffermato a riflettere sui tanti benefici del sale ad alta concentrazione: rigeneranti, curativi, antinfiammatori, disinfettanti, cicatrizzanti e disintossicanti”.

Da queste considerazioni e dopo anni di ricerca è nato il Seawater Hotels & Medical Spa, un albergo “nel segno del sale”, che coniuga il piacere di scoprire un territorio ricco di storia, immerso in una natura rigogliosa, tra vigneti e campi coltivati, alla possibilità di usufruire di trattamenti estetici e medicali, fondati su basi scientifiche, sfruttando il potere osmotico del sale.

“Bastano meno di due ore al giorno di cure”, precisa la dottoressa Serena Belli, consulente della Medical Spa di SWH,”per rendere la vacanza in Sicilia una definitiva fonte di relax e di rigenerazione”.

Nasce spontanea la domanda sull’importanza del processo osmotico del sale.

“Con il nostro trattamento di balneoterapia in acqua riscaldata ad alta salinità”, spiega il dottor Dario,” i liquidi in eccesso del nostro corpo a bassa concentrazione salina, vengono risucchiati, attraverso i pori della pelle, dall’acqua esterna dotata di un alto grado di salinità ”. “Così, con un processo naturale”, sottolinea,” si combattono la ritenzione idrica e la cellulite, eliminando le tossine.

Ai venti minuti d’immersione nella vasca, segue il massaggio al corpo con olii essenziali e fagottini di sale: un’esperienza magica, da non perdere, soprattutto se eseguita nelle tende in mezzo al prato, dove si godono momenti di abbandono, accarezzati dalla brezza del mare. 

I benefici delle cure basate sul sale marsalese sono ideali per le patologie osteoarticolari e nei postumi di traumi e interventi ortopedici, ma soprattutto nella cura della psoriasi, nei problemi della pelle in generale e dell’apparato respiratorio.

“Le proprietà osmotiche del sale sono validissime in campo estetico e cosmetico”, aggiunge la dottoressa Belli. Le creme, prodotte con il marchio SWH, utilizzate alla SPA, sono a base di Acqua vergine di salina, quella più pura in assoluto. Ci sono voluti anni di studio per metterle a punto, ma ora i risultati si vedono: idratano la pelle a fondo e, grazie agli olii essenziali e agli oligoelementi, hanno straordinarie proprietà antiinvecchiamento.

Le proposte di SWH offrono diverse opzioni.

La dottoressa Serena Belli ha creato pacchetti di tre e cinque giorni, dedicati al benessere anti-invecchiamento e alla remise en forme, rivolti al corpo e al viso. Ogni giornata ha un programma di due ore circa, dai bagni nelle vasche di sale, agli scrub salini, ai massaggi con creme WSH, al linfodrenaggio total body.

All’arrivo gli ospiti possono prendere appuntamento con il medico della Spa per definire le cure adatte al caso.

L’albergo propone il pacchetto Special Moments, tre notti in mezza pensione, camera superior e trattamenti alla Spa a 430 euro.

L’offerta Momenti Rigeneranti, 6 notti in camera superior, mezza pensione e trattamenti diversificati alla Spa costa 745 euro a persona.  

In parallelo alle cure mediche ed estetiche gli ospiti del Seawater hanno a disposizione un territorio ricco d’interessi, da scoprire lentamente.

Salina – Stagnone

L’inizio può essere proprio la visita alle saline con gli antichi mulini a vento sospesi sulla laguna dello Stagnone, riserva naturale dal 1984, uno specchio d’acqua animato da quattro isolotti: Mothia dalla storia antica, a cui dedicare mezza giornata di visita, Scola, dove Cicerone trascorse qualche tempo, quando era Questore a Lilibeo, l’antico nome di Marsala, l’isola Lunga e Santa Maria, ricca di vegetazione.

L’ideale è arrivarci prima del tramonto, approfittando della barca messa a disposizione dalla Salina Genna per un romantico giro tra le isole e godersi poi al ritorno lo spettacolo del sole che scompare dietro a Favignana, seduti ai rustici tavoli in legno bianco della Genna. In mano un calice di Spriz al Campari, accompagnato da stuzzichini locali, per brindare a una tradizione antichissima, mai dimenticata: quella della  produzione del sale.

È il momento giusto per farsi spiegare dal Curatolo, da secoli l’artefice del processo, come l’acqua del mare passi da una vasca all’altra, aumentando gradualmente il grado di salinità e liberandosi via via delle impurità. Alla quarta vasca l’acqua raggiunge una depurazione tale da essere chiamata acqua vergine di salina, unica al mondo, utilizzata nelle creme di bellezza. Alla quinta, sul fondo brilla il sale marino a una concentrazione del 28%.

In cinque minuti di auto, accompagnati dal signor Pietro, pronto ad assecondare gli ospiti del Seawater in ogni loro desiderio, si arriva a Marsala, la città dei Mille.

Chiesa del Purgatorio

Il centro storico, lastricato di pietre rosate al tramonto, è piacevolissimo da girare a piedi lungo stradine fiancheggiate da nobili palazzi, alla scoperta di  piazzette incantevoli, come la piazza del Carmine, chiese antiche, dall’ex chiesa del Purgatorio, a San Giovanni, a San Pietro, fino  alla Chiesa Madre, la cattedrale. Merita una visita il Museo archeologico, con la nave punica e molti interessanti reperti raccolti in zona. 

Cantina Florio

Lungo il mare, si affacciano le cantine Florio, un mito in città, fondate nel 1833 da Vincenzo Florio. Il celebra Marsala viene prodotto con le uve Grillo, che crescono lungo le coste della città. Per sapere tutto sulla loro storia, il consiglio migliore è partecipare alla visita giornaliera organizzata nelle affascinanti cantine dell’azienda con degustazione.

La cucina marsalese merita di essere scoperta, in particolare quella di pesce.

Da provare: I Bucanieri con terrazza affacciata sul mare, l’Antica Trattoria da Pino, famosa per la  zuppa all’astice e la pescheria e ristorante Parrinello, sempre lungo il mare.

Nessun problema per il ritorno al SWH. Il mitico Pietro torna a riprendervi a qualunque ora.

Silvana Rizzi

Seawater Hotels & Medical Spa
WEB SITE
error: il contenuto è protetto.