In Versilia, alla scoperta di luoghi incantati

Toscana. Luoghi da favola tra monti e mare: alla scoperta dei borghi fiabeschi della Versilia

Un tour misterioso immerso nei paesaggi toscani, alla scoperta di antichi castelli e borghi incantati

Gran Hotel Principe di Piemonte

Le calde spiagge della Versilia ogni anno affascinano turisti da ogni parte del mondo. Ma se si decide di lasciarsi il mare alle spalle, si può intraprendere un’avventura tra le colline, scoprendo paesaggi e luoghi ricchi si storia e cuoriosità.

All’interno dei Borghi della Versilia è custodita la storia e le tradizioni in un territorio secolare, e il loro fascino lo sprigionano durante la quiete della stagione primaverile.

Casoli di Camaiore, Monteggiori, Massarosa sono tre mete imperdibili: dalla mite spiaggia di Viareggio e dall’esclusiva location del Gran Hotel Principe di Piemonte si possono intraprendere escursioni emozionanti.

Ai piedi delle Alpi Apuane, a pochi passi dalla costa versiliese, si celano piccoli paesini arroccati sulle montagne: qui il tempo sembra esserci fermato e la natura regna incontaminata.

Questo è sicuramente un itinerario meno conosciuto per gli amanti della Toscana, che spesso si fermano nelle grandi città d’arte. Ma il mare fuori stagione ha un fascino tutto suo.

Tra i luoghi più caratteristici, Casoli di Camaiore: il paese dei graffiti. Tutti i muri della città sono decorati da artisti arrivati in questo borgo da ogni angolo del mondo. Scene quotidiane e mitologiche vengono rappresentate attraverso vere opere d’arte realizzate graffiando le pareti.

E poi Monteggiori: la piccola montagna. Un paesino uscito da un libro di fiabe, circondato dalle mura di un’antica fortezza militare, teatro di leggende e storie di fantasmi.

I turisti però vengono rapiti dalle porte di questo borgo, tutte colorare, che attendono di stimolare la fantasia dei più sognatori.

Massarosa

Merita una visita anche Massarosa, una città famosa per i suoi reperti di antiche civiltà.

Da qui si può raggiungere il lago di Massaciuccoli, la chiesa di San Pantaleone in Pieve a Elici e Gualdo, un piccolo villaggio medievale perfettamente conservato.

Paesini fermi nel tempo, luoghi fiabeschi, dai monti alla costa, il tutto a pochi passi da Viareggio, dove il mare dona un’atmosfera tranquilla in inverno e primavera.

Grand Hotel Principe di Piemonte

Ed è proprio questa capitale del liberty il punto di partenza per escursioni alla scoperta dei borghi, concludendo le giornate immersi nel relax del Grand Hotel Principe di Piemonte.

Sorto nei primi anni Venti, l’Hotel diviene subito la dimora preferita da aristocratici, intellettuali ed artisti. La sua eleganza seduce numerosi registri, diventando così lo sfondo di numerose produzioni cinematografiche.

Nel 2004 ritorna al suo antico splendore, dopo 19 mesi di restauro, e oggi il Principe di Piemonte è sicuramente uno degli Hotel storici più esclusivi e raffinati nel mondo.

Su cinque piani, ognuno di essi arredato con uno stile diverso, si stende un percorso ideale tra eleganza e ospitalità di un’epoca lontana. Si giunge poi alla contemporaneità con la piscina sul tetto, dotata di jacuzzi e solarium: uno spazio azzurro con vista mare, che fonde edificio e orizzonte in un panorama bellissimo agli occhi dello spettatore.

Il Piccolo Principe

I ristoranti dell’hotel, “Il Piccolo Principe” e “Regina”, lo hanno reso celebre attraverso gli ambienti intimi e accoglienti, con uno splendido panorama delle Alpi Apuane e del Lungomare di Viareggio.

La cucina de Il Piccolo Principe, gestita dallo chef Giuseppe Mancino, è premiata con 2 stelle Michelin e 3 forchette dalla Guida Ristoranti d’Italia del Gambero Rosso: qui si propone un menù dove creatività, raffinatezza e buona tecnica si fondono per creare piatti esclusivi.

Infine, la Spa Principe di Piemonte propone sauna, giochi d’acqua, centro fitness, massaggi e trattamenti estetici: immergersi in un relax assoluto tra ambienti eleganti e raffinati, rigenerandosi nel puro benessere.

La Redazione