“Buy Less, Dress Up” by Vivienne Westwood

View Gallery 11 Photos

Vivienne Westwood SS 2019

 “Buy Less, Dress Up” è il mantra della nuova collezione Primavera/Estate 2019 firmata Vivienne Westwood

Un breve video in cui racconta con grinta e passione tutta la sua arte e la sua filosofia di vita.

Vivienne Westwood ha scelto ancora una volta un digital launch come anteprima per la presentazione della nuova collezione Primavera/Estate 2019.

Da sempre in prima linea per promuovere una green economy in grado di ridurre i problemi ambientali, la stilista inglese regina del punk ama l’arte cinese e sposa la dottrina taoista. Ed è proprio da quest’ultima che ha preso spunto per dare vita alle sue nuove creazioni.

La nuova collezione prende forma partendo dai 5 elementi taoisti: Fuoco, Terra, Metallo, Acqua, Legno

Il primo capo realizzato è stato un gilet. Sexy, versatile e indossabile con tutto, abbinato a un look da giorno sportivo, con scalda muscoli e calze spesse.

La camicia ha sempre uno spazio fondamentale perché è l’unico capo che non passa davvero mai di moda. Resta immutato nonostante 500 anni di storia, elegante e versatile allo stesso tempo.

Largo poi alla maglieria, alle grafiche e al fai da te.

E che dire dei pantaloni? Se ne possono trovare di ogni tipo e nessuno è un jeggings!

Poi la stampa camouflage, immancabile in ogni collezione, perché se l’obiettivo è “salvare il mondo” allora ecco che arrivano i punk, che amano lottare.

Punto centrale sono le carte da gioco, che non sono solo uno strumento di salvataggio ma anche fondamentali mappe per le creazioni della stilista

Le stampe delle peonie e dei draghi cinesi rappresentano la forza vitale dell’universo. Le carte diventano così immense bandiere dipinte a mano su t-shirt e mini kilt.

Una collezione prettamente unisex, un salto nel passato della Westwood, che da adolescente amava passare i weekend con gli amici a scambiare vestiti e creare nuovi look per andare a ballare la sera.

Ogni modello è stato scelto seguendo uno stile assolutamente personale; per esempio, Jenkin Van Zyl quando è arrivato al casting era vestito da matador e così si è deciso di mantenere questo look, per riuscire a valorizzare la sua persona appieno.

Secondo Vivienne Westwood infatti gli abiti non devono essere creati con il solo scopo di dettare tendenze, ma stili di vita positivi e più consapevoli.

Il peggiore nemico della cultura? Il consumismo.

Ecco quindi il suo consiglio: “Buy Less, Dress Up”. Comprate responsabilmente.

Alessandra Borgonovo

SOCIAL FB
No Comments Yet

Comments are closed