Il viaggio olfattivo firmato Acampora

Ispirati a paesaggi, storie, emozioni, i profumi Bruno Acampora ci portano in viaggio nel mondo e dentro di noi. Oggi vogliamo raccontarveli

Quarant’anni fa iniziava un viaggio olfattivo incredibile, in cui moda, viaggi e amore per il bello si intrecciavano formando una strada verso la scoperta delle essenze più pure. Protagonista di questo viaggio era Bruno Acampora, fondatore dell’omonima casa essenziera. Curioso e creativo, Bruno Acampora seppe trasformare paesaggi di terre vicine e lontane, ricordi, emozioni, istinti, idee in 18 preziose essenze. L’incontro con Giovanni Varon, naso francese, fece da detonatore per l’esplosione di profumi che, dagli anni Settanta, costellano la vita di Bruno Acampora (e, oggi, del figlio Brunello): Beirut, Kenya, Marrakesh, il Cairo, il suk del Sahara, Venezia, Capri, le Antille, Rio de Janeiro, India, Cina, Giappone si sono trasformate da località, a tappe emotive, a ricordi olfattivi.

I profumi Acampora: evocativi e suggestivi

La caratteristica fondamentale dei profumi Acampora è infatti quella di rendere quasi palpabile la bellezza espressiva e paesaggistica della natura e dell’architettura a cui Bruno Acampora si ispira per creare le sue fragranze. E, come la natura e l’architettura sono portatrici di dettagli stupefacenti ed emozioni profonde, così solo chi ama la qualità, la cura per i dettagli e il ricordo delle emozioni riesce ad accostarsi appieno alle fragranze Acampora. Fragranze che riescono ad essere così evocative solo grazie al lavoro che c’è dietro ognuna di loro: la selezione delle più pregiate materie prime, la lavorazione artigianale, il confezionamento manuale in ampolle di vetro metallizzato sigillate con un tappo in sughero e ceralacca, proprio come avviene per i più pregiati liquori, che favoriscono la conservazione del prodotto.

Acampora: una esclusiva per tutti

Le fragranze Acampora sono da considerarsi esclusivamente per tutti: la raffinatezza delle fragranze fa sì che solo i veri conoscitori del profumo possano apprezzarle; ma al contempo le essenze sono adatte a tutti, uomini e donne di ogni età, e possono essere utilizzate sia sulla pelle che nell’umidificatore, per trasformare anche la casa in un tempio del profumo.

Il viaggio olfattivo di Bruno Acampora: la Classic Collection

Il viaggio olfattivo che vogliamo proporvi inizia da Capri, isola particolarmente amata da Bruno, dove il mare è blu e l’aria profuma di fiori. La fragranza ispirata a Capri si chiama proprio Blu, è stata pensata nel 1974 ed è un’essenza fiorita costruita sulla Tuberosa, un fiore persistente. La Tuberosa viene sfumata da Arancio, Sandalo e Ylang Ylang, che sottolineano il mood floreale di Blu.

L’anno dopo arriva Musc, descritto come il migliore musk tra Roma e Shanghai. Il suo colore dorato ricorda le resine, ricreate da una testa di Muschio che accompagna un cuore fiorito di Rosa, gelsomino, Violetta, Vaniglia e Ambra e un fondo legnoso di Patchouli e Sandalo.

Nel 1975 Bruno si ispira anche al deserto del Sahara, con il suo caldo secco e le sue spezie orientali. È da qui che nasce Iranzol, un olio caldo color tabacco che apre con Muschio e Sandalo per poi passare ad un cuore di Gelsomino, Rosa, Ambra, Galbanum. In fondo, insieme a Patchouly e Vaniglia, ritroviamo il Muschio e il Sandalo della testa, che chiudono questa fragranza legnosa e verde.

Sballo arriva invece direttamente dal 1977, e confonde i sensi con la sua esplosione di primavera: fiori, petali, pollini di Rosa, Geranio, Violetta, Salvia, Neroly, Muschio, Lilium, Sandalo, Gelsomino, Vetyver, Patchouly e Tabacco ci portano su un prato selvatico dove la mente evade.

Nello stesso anno nasce Prima T, un’essenza speciale: le sue 130 materie prime naturali fanno sì infatti che Prima T sia l’essenza più complessa nella famiglia Acampora. La fragranza di Pima T rappresenta il bouquet floreale per eccellenza, tanto da suscitare invidia per lo splendore lussuoso dei suoi fiori di Narciso, Violetta, Galbanum, Gelsomino, Rosam, Mandarino, Mughetto, Lilium, Muschio, Patchouly Penang e Ambra.

Jasmin T, datato 1978, trae invece ispirazione dall’eleganza intensa e conturbante del Gelsomino Bianco in una calda notte d’estate. Il gelsomino viene accostato a Ciclamino, Chiodi di Garofano e Ylang Ylang per esaltarne il candore.

Creata nel 1980, Slepasia è invece un omaggio al profumo più ricercato dell’antica Roma, proveniente da Capri, l’isola preferita da Tiberio. La sua testa floreale di Violetta, Rosa, Neroly, Geranio, Tuberosa e Gelsomino incontra gli agrumi e le erbe orientali nel cuore di Limone, Bergamotto, Coriandolo, Muschio e Patchouly, per poi sfociare in un fondo di Vetyver, Bois de Rose, Ylang Ylang.

Globale e multiculturale come l’impero coloniale romano in Marocco a cui si ispira, Volubilis nasce nel 2013 è un’inedita tavolozza di emozioni olfattive basata sui petali delle Rose del Marocco. Il suo cuore di Menta Piperita, Rosa e Iris parla un linguaggio tutto al femminile, che sfocia nella mascolinità di Patchouli, Vaniglia, Ambra e Muschio del fondo, rendendo la fragranza fresca e sensuale.

Bruno, creato nel 2014, prende il nome dalla variegata personalità del fondatore della casa profumiera, Bruno Acampora. Creato con le migliori materie prime, Bruno raggiunge un nuovo livello di perfezione: la testa di Pompelmo, Resina e Safran sfocia in un cuore di Cedro, Oud, Erba Fresca, Patchouli e Rosa, chiuso da una coda di Muschio, Ambra, Legno di Sandalo. Il risultato è moderno e fascinoso, proprio come Bruno Acampora.

Musc Gold ha solo tre anni ed è già un cult. Ispirato all’originale Musc, di cui vi abbiamo parlato poco fa, Musc Gold dona una nota amara e moderna ai muschi originali grazie all’aggiunta di Miele e Neroli, ispirati alla bellezza Barocca che è possibile ammirare nell’Italia del Sud.

L’ultima arrivata della Classic Collection Acampora è, ancora una volta, ispirata a Capri: il suo nome è Azzurro di Capri e ci ricorda l’estate vissuta sull’isola. Così la fragranza porta con se una fresca ventata di Mandarino, Bergamotto, Gelsomino, Fiori D’arancio e Mughetto, scaldati da Patchouli, Cedro, Muschio e Ambra.

Una essenza, quattro modalità di fruizione

Le fragranze della Classic Collection sono proposte sotto forma di Olio Pure Essence (5, 10 o 20 ml). Le boccette delle Pure Essence sono confezionate nella classica scatola rotonda in alluminio, sul cui coperchio compare in rilievo il marchio di Bruno Acampora. Ogni scatola è a sua volta racchiusa in un cofanetto rigido contenente un tappo di riserva e un leaflet esplicativo della fragranza. Per pochi, sono stati anche sviluppati i flaconi Magnum da 1000ml, numerati e disponibili solo su ordinazione. La Classic Collection è disponibile anche in limited edition nel flacone in argento lucidato a mano con inserti di madreperla e corallo.

Oltre all’Olio Pure Essence, le fragranze classice vengono proposte anche in altre tre modalità. Potrete apprezzare le essenze Acampora anche sotto forma di Eau de Parfum, formulazione diluita ed eccellente adatta ad un pubblico ampio ma ancora esclusive, grazie alla fedeltà alle fragranze in olio e alle grafiche decorative specifiche. Ci sono poi gli Extrait de Parfum, evoluzione dell’olio essenziale che diluito diventa particolarmente lussuoso e persistente. Infine, Bruno Acampora propone i Body Wash, dei detergenti purissimi e delicati progettati per trasformare la doccia in un lusso quotidiano.

La 7 Rules Collection

Accanto alle fragranze classiche, Acampora ha posto sette nuovi profumi che reinterpretano i classici della profumeria in modo unico e contemporaneo: sono le fragranze della 7 Rules Collection, proposte solo nella versione Olio Essenza Pura. Iniziamo a raccontarvi le 7 Rules di Acampora con Collie, una colonia raffinata e moderna ispirata al lusso degli anni Sessanta. La sua composizione è fresca e frizzante: Limone, Bergamotto, Petit Grain danno vita all’essenza, mentre Gelsomino, Muschio e Fava Tonka la addolciscono.

 Courser ricorda invece la selleria e i finimenti del Corsiero Napolitano con le sue note Cuoiate e maschili, accostate ai tocchi tabaccati del Mate e rese più armoniose ed eleganti da Timo, Violetta, Cedro, Lampone, Vaniglia, Muschio, Ambra.

Egoi, divinità Basca associata al vento del Sud, dà il nome alla terza Rule di Acampora. Elegante, fresca e armoniosa, Egoi è composta da Limone, Cedro, Patchouli e Muschio.

Anche Sandan si ispira a una divinità, questa volta mediorientale, che noi conosciamo oggi come Ercole. La forza e la sensualità dell’eroe vengono ricreate con Pepe Rosa e Neroli, legati ad un cuore di Fiore d’Arancio e Legno di Sandalo Balsamico e al fondo di Ambra e Muschi.

, in francese, significa “dove”. La sua composizione apre con le note tonificanti di Cisto, Agrumi e Zafferano, legati a un cuore di Cedro e Patchouli che conduce verso un fondo caldo e avvolgente di Sandalo, Ambra e Muschio.

Vanyl è dolce, ma ha un che di Pop in sé: merito della Mirra, dell’Angelica, del Pepe Rosa e dell’Iris, che rendono la vaniglia soffice, legnosa, calda e sensuale.

Infine, Vert è una fragranza legnosa a base di Vetryver, addolcito dal Legno di Cedro e aromatizzato dai Muschi, mentre Pepe, Cardamomo, Noce Moscata ed Elemi donano alla composizione un tocco speziato e piccante.

Il salotto olfattivo

I profumi Acampora sono venduti, oltre che nelle migliori boutique di moda e nelle profumerie di nicchia italiane e non, all’interno del prestigioso Salotto Olfattivo di Napoli. Qui, il cliente può visitare le collezioni e personalizzare la sua fragranza con la tecnica del layering, sovrapponendola cioè a un’altra essenza Acampora per esaltarne una particolare sfaccettatura.

Federica Miri

 

SOCIAL FB

Salotto olfattivo - Via Filangieri, 72 - 80121 Napoli - Italy - Tel +39 081 401701 - Uffici +39 081 414162

mail@brunoacampora.com

www.brunoacampora.com
No Comments Yet

Comments are closed