La libreria olfattiva di Histoires de Parfums

Histoires de Parfums: una libreria di storie profumate

Histoires de Parfums racconta storie di personaggi, dive, poemi e, soprattutto, emozioni attraverso fragranze di carattere

Il profumo, si sa, viaggia di pari passo con l’emozione, con il ricordo, con la storia e con le storie uniche di ognuno di noi. In questo senso, un profumo assomiglia a un libro: entrambi vengono composti attraverso le emozioni, seguendo l’ispirazione originale di un autore.

Histoires de Parfums: una biblioteca olfattiva piena di storie

Oggi vogliamo raccontarvi di un autore di profumi e della sua biblioteca olfattiva che racconta storie di personaggi famosi, di anni mitici, di poemi, di musica.

L’autore in questione è Gérald Ghislain, e la sua biblioteca si chiama Histories de Parfums.

Fondato nel 2000 da Gérald Ghislain, impulsivo parigino dall’animo di esploratore, Histoires de Parfums incarna appieno il lusso, la nobiltà, la creatività tipici della profumeria francese, e li infonde di storie di viaggi, dive, romanzi, poemi, musica.

Quando compone le fragranze, Gérald Ghislain reinterpreta le famiglie olfattive classiche aggiungendo ogni volta un componente inaspettato e sorprendente: il risultato è una collezione di fragranze rare, delicate, ricche di carattere e romantiche.

“I miei profumi non sono mai stati una ricerca del profumo più bello ma sempre dell’emozione più bella” Gérald Ghislain

Le collezioni: storie note raccontate in modi inediti

Le collezioni di Histoires de Parfums sono interessanti perché parlano al cuore e alla mente, perché raccontano storie note in modi inediti

Personaggi: gli uomini e le donne che hanno fatto la storia

Prendiamo ad esempio Personaggi, la collezione firmata Histoires de Parfums dedicata a uomini e donne iconici.

Tutti abbiamo sentito parlare di Casanova, ma solo Gérard ha avuto l’audacia di far rivivere il suo spirito attraverso le note di Ambra, Liquirizia e Lavanda di 1725.

Lo stesso vale per 1828, la fragranza di Jules Verne e dei profumi di spezie e frutti che caratterizzavano la sua nave durante il giro intorno al mondo, o per 1804, colorato e inebriante come lo stile di George Sand.

Tra Libri Culto celati e ispirazioni surrealiste

Se Libri Culto ci porta alla scoperta dei classici dell’erotismo con 1969 e Ambre 114, C’est n’est pas un flacon bleu si ispira chiaramente al surrealismo di Magritte.

Le cinque fragranze sono ispirate ad altrettanti elementi, da cui partire per un viaggio dall’astratto all’emozione, a cavallo dell’infinito mondo del blu: Astrazione, Luce, Fuoco, Yin e Yang.

Una conversazione privata

En Aparté di Histoires de Parfums è una conversazione intima, privata, in cui abbiamo il permesso di lasciarci andare alla nostra libertà di espressione più assoluta.

Possiamo decidere di essere unconventional come Irriverent, fragranza costruita su note in contrapposizione, o esuberanti come Prolixe e i suoi intrecci di spezie e rosa, o un po’ impertinenti come il cuoio che domina Outrecuidant.

I Tre Ori

Edizioni Rare – i Tre Ori sono tre absolu de parfum che raccontano le tre sfumature dell’oro (bianco, giallo e rosa), simbolo di eternità, saggezza e amore, attraverso prosa e poesia tra oriente e occidente.

Veni, l’oro giallo, (dalla trilogia Veni, Vidi, Vici uscita nel 2012) racconta ciò che si costruisce e si lascia in eredità; Rosam (lanciata nel 2011 insieme a Petroleum e Ambrarem) ricorda la spiritualità dell’anima con il suo colore oro bianco; Fidelis evoca l’amore fedele tra anime gemelle, un’alleanza sugellata come quella tra oro e rame dell’oro rosa.

Fragranze floreali: i piaceri proibiti della Tuberosa e le metafore di Soliflores

Sia Tuberose Trilogia che Soliflores di Histoires de Parfums sono collezioni costruite intorno ai fiori e al loro rapporto con la profumeria.

La tuberosa, fiore simbolo del desidero di piaceri pericolosi, è protagonista di tre nobili fragranze che raccontano tre diversi tipi di piacere: Capriceuse, Virginale, Animale.

Soliflores invece rappresenta le metafore impetuose di Viola, Peonia e Patchouli in profumeria attraverso altrettante fragranze.

Il profumo di una notte al Mulin Rouge

1889 Moulin Rouge è un profumo creato da Histoires de Parfums in collaborazione con il mitico Mulin Rouge, di cui è diventato firma olfattiva.

Mandarino, Assenzio, Patchouli, Cannella, Rosa e Iris raccontano storie di piume e di paillettes, di coppe di champagne che tintinnano e di rossetti rossi che le macchiano.

Sensuale e sensoriale, rimane attaccato addosso come il profumo di una straordinaria serata passata nell’iconico cabaret.

Federica Miri

Histoires de Parfums è distrbuito da Calé 
Histoires de Parfums #histoiresdeparfums #perfumebycale
SOCIAL FB
No Comments Yet

Comments are closed