Neroli Voyage, viaggio nel Mediterraneo

Neroli Voyage. La nuova fragranza mediterranea firmata Floris

Scopriamo insieme la novità 2019 di Floris, lo storico marchio inglese vincitore di ben 17 Royal Warrants

“By appointment…” è la dicitura più ambita dalle aziende produttrici. Ma di cosa si tratta?

È il riconoscimento di qualità e fiducia assegnato direttamente da alcuni membri della Corte Inglese a un fornitore della Casa Reale.

Il fornitore può così mostrare sui propri prodotti e la carta intestata sia la dicitura inglese che lo stemma reale, marchi del lusso e dell’eccellenza. Oltre che motivi di orgoglio e sicura fama!

Sono queste le conquiste per chi ottiene i Royal Warrants, riconoscimenti ufficiali di tradizione antichissima che vengono assegnati dal XII secolo.

Ogni riconoscimento non è mai definitivo ma è sempre soggetto a revisione (ogni 5 anni). Del resto i Reali sono esigenti, si sa, e la qualità va sempre dimostrata e rinnovata.

Floris, storico marchio inglese, ha ottenuto il suo primo riconoscimento ufficiale nel 1820 da parte del suo cliente più affezionato Re Giorgio IV.

A oggi vanta ben 17 Royal Warrants e il titolo, unico al mondo, di profumiere di Sua Maestà la Regina Elisabetta II.

Ma facciamo un passo indietro e scopriamo la STORIA di Floris

Il fondatore del marchio, Juan Famenias Floris, salpato da Minorca e giunto a Montpellier dove fece esperienza nel mondo dei profumi, nel 1730 aprì un negozio di parrucchiere da uomo al n° 89 di Jermyn Street in un quartiere chic di Londra.

Grazie all’esperienza acquisita nel Sud della Francia, cominciò a creare delle fragranze custodite gelosamente e riservate solo ai migliori clienti.

Tuttavia molto presto raggiunse il successo, soprattutto mediante il suo straordinario intuito olfattivo. Un naso in grado di riconoscere le essenze più seducenti e gli accostamenti più armoniosi.

Il negozio di barbiere si trasformò così in un’elegante profumeria con annesso laboratorio, dove sono stati creati capolavori come Elite, Limes, White Rose o N°89, il mio preferito.

Oggi però voglio parlarvi della creazione più recente del marchio Floris:

Neroli Voyage, ispirato a una navigazione tra i profumi del Mediterraneo.

Nel XIX secolo, alla fine delle guerre Napoleoniche, il figlio di Juan Famenias Floris, Robert, partì alla scoperta dei profumi del mar Mediterraneo: dalla riviera francese alla costiera amalfitana, passando per le selvagge coste della Corsica. Determinato a raggiungere un unico scopo: trovare nuovi ingredienti per le sue fragranze.

Le memorie del suo viaggio sono giunte fino all’attuale discendente Edward Bodenham, che ha saputo trarre dai diari e dalle lettere di Robert straordinarie suggestioni per il nuovo profumo firmato Floris.

«Come esponente della nona generazione della famiglia Floris ho sentito fortemente il desiderio di ripercorrere le orme tracciate dal mio antenato, per meglio comprendere come gli incantevoli paesaggi della costa e delle isole mediterranee lo abbiano influenzato, e come ancora oggi nel ventunesimo secolo possano alimentare la nostra creatività». (E. Bodenham)

Neroli Voyage è un ritorno a casa, alle radici mediterranee e al blu cristallino del mare.

È il richiamo all’avventura vissuta da Robert tra aromi e vegetazione lussureggiante. E ora quell’avventura diventa un po’ anche nostra, pronti a navigare su onde profumate.

La fragranza si apre con le note verdi e amare del neroli, estratto a mano dai fiori dell’arancio, enfatizzate dall’unione del limone con le note marine… Per una sensazione di rarefatta purezza.

Il cuore porta con sé le note cremose del gelsomino, rese vivaci dal cocktail di zenzero e semi di finocchio.

Le note di fondo sono più intense: un mix di legno di quercia della Corsica e di note sensuali di ambra e musk.

Si tratta di una fragranza decisa e intensa che lascia sulla pelle una scia di fiori d’arancio, un velo di sensualità e una buona dose di romanticismo che non guasta mai

È una eau de parfum perfetta per gli spiriti liberi e per chi, come me, riconosce nel viaggio un modo per ritrovare se stessi.

Edward Bodenham, infatti, ripercorrendo le memorie del suo antenato, ci offre la possibilità di vivere le sensazioni di libertà e pace che solo un viaggio in mare sa regalare.

Pronti a navigare tra i profumi del Mediterraneo?

Chiara Pompeo

floris.cale.it
www.perfumebycale.it
No Comments Yet

Comments are closed