Ombre Azurite, profumo di mare

Ombre Azurite è la nuova Ombre di Jean-Charles Brosseau, una fragranza ozonata che profuma del mare della Costa Azzurra

La Costa Azzurra, con i suoi dolci alisei che sfiorano la costa rocciosa e profumano di mare e di sole: è questo il teatro della scoperta olfattiva che vogliamo proporvi oggi, Ombre Azurite.

Le Ombres di Jean-Charles Brosseau

Ombre Azurite è la nuova fragranza di Jean-Charles Brosseau, uno dei nomi più conosciuti nell’ambiente della profumeria di lusso. Tutte abbiamo sentito nominare almeno una volta Ombre Rose, la leggendaria fragranza che negli anni Ottanta ha portato Jean-Charles Brosseau agli apici dell’alta profumeria: Ombre Rose è infatti un classico, e viene considerato dagli intenditori allo stesso livello di Chanel n°5, Diorissimo, Opium di YSL. Poi, negli ultimi dieci anni, Jean-Charles Brosseau ha dato vita ad altre Ombres: Ombre Platine, Ombre Orientale e Ombre Rubis, affiancate oggi dalla nuova Ombre Azurite.

L’azzurrite: un minerale blu come il mare

L’azzurrite altro non è che un minerale di rame, prodotto dall’erosione di questo materiale. Descritta così, l’azzurrite può sembrare banale, ma non lo è: il suo meraviglioso colore azzurro blu, lo stesso colore del mare della Costa Azzurra, l’ha resa nota in tutto il mondo come pigmento, come pietra preziosa e pietra ornamentale. L’azzurrite ha ispirato Jean-Charles Brosseau a tal punto da dare il nome alla sua fragranza Ombre Azurite, creata in collaborazione con il naso Thomas Fontaine.

Ombre Azurite: la fragranza

Ombre Azurite di Jean-Charles Brosseau è una fragranza verde, ozonata, fiorita. Giglio e Gelsomino aprono la composizione con la stessa dolcezza degli alisei, e come essi portano con loto l’aroma dello Iodio speziato del Mediterraneo. Poi, caldi come il sole di mezzogiorno su una spiaggia della Costa Azzurra, arrivano il Legno di Sandalo e la Fava Tonka, e danno vita a un’ultima, meravigliosa carezza.

Ombre Azurite: il packaging

Ombre Azurite di Jean-Charles Brosseau è presentata nell’iconico flacone ottagonale, questa volta laccato blu scuro. La trama floreale in rilievo decora il vetro del flacone facendolo somigliare a un gioiello, a una pietra preziosa che risalta nella sua scatola nera opaca. In cima, il tappo sferico dorato in zamak chiude il flacone.

Federica Miri

 

Distribuito da Dispar S.p.A. – www.dispar.it
No Comments Yet

Comments are closed