Helena Rubinstein: dalla clinica a casa tua

Le cliniche estetiche offrono trattamenti antietà efficaci ma invasivi; Helena Rubinstein li concentra in prodotti domiciliari da usare comodamente a casa

Dieci anni fa, il beauty brand che conosciamo bene Helena Rubinstein ha incontrato il Dottor Michel Pfulg: l’intesa è stata immediata ed efficace, tanto da dare vita alla linea all’avanguardia che conosciamo come Re-PLASTY. I trattamenti Re-PLASTY assicurano risultati istantanei e ultra-mirati ispirati alle procedure della chirurgia estetica, come quelle che il dottor Pfulg ha concentrato nella sua LaClinic-Montreux: la cosmetica, dunque, diventa clinica.

I danni dell’ambiente e dello stile di vita sulla pelle del viso

Per festeggiare il decimo anniversario di Helena Rubinstein e LaClinic-Montreux, Re-PLASTY è stata potenziata dall’aggiunta di due nuovi trattamenti anti-età: Light Peel, attivatore di luminosità, e Laserist, contro le macchie. Ormai sappiamo bene che l’ambiente e lo stile di vita urbano sono responsabili dell’80% dei segni dell’età. Da una parte abbiamo il sole, che dà vita ai danni da foto-invecchiamento: raggi UVB e UVA infatti possono alterare la pelle provocando perdita di elasticità, produzione di radicali liberi, macchie, secchezza. D’altra parte, l’inquinamento e lo stress amplificano la degradazione della pelle e la indeboliscono, causando l’invecchiamento cutaneo prematuro: la pelle perde levigatezza, splendore, omogeneità, tonicità. Per correggere i segni dell’età indotti dall’ambiente e dallo stile di vita, la medicina estetica ha messo a punto tecniche mirate come peeling e trattamenti laser uniformanti e illuminanti. Non tutte, però, siamo pronte a sottoporci a trattamenti così invasivi: per questo, Helena Rubinstein e il Dr. Pfulg hanno progettato i due nuovi trattamenti Re-PLASTY, che concentrano in una lozione e in un siero in crema l’azione di una seduta in centro estetico.

Re-PLASTY Light Peel, attivatore quotidiano di luminosità

Iniziamo il nostro tour virtuale tra le meraviglie clinico-cosmetiche di Helena Rubinstein parlando di Re-PLASTY Light Peel, una lozione che arricchisce la gamma pre-trattamento di Re-PLASTY. Light Peel si ispira infatti al peeling superficiale che prepara la pelle prima dei trattamenti estetici: la sua tecnologia unica esfolia efficacemente la pelle e la addolcisce come un olio, levigando e illuminando la pelle giorno dopo giorno. Questo è possibile grazie all’inedita texture bi-fasica: una fase, acquosa, è formata dagli attivi AHA e BHA, ovvero dagli Acidi Folico e Glicolico, che eliminano le cellule morte e favoriscono il rinnovamento cellulare; l’altra fase è composta da un complesso di oli addolcenti e idratanti che lasciano una sensazione di comfort sulla pelle. Con un solo prodotto, la pelle apparirà istantaneamente più luminosa, levigata e omogenea, e al tempo stesso verrà lenita.

Re-PLASTY Light Peel è presentato con due tappi: uno adatto per il trasporto, l’altro concepito come un conta gocce ultra-preciso, che rilascia la giusta dose di prodotto. Prima di applicare la lozione, agitate bene il flacone in modo da miscelare le due fasi; poi, depositate due gocce sul polpastrello e cominciate ad applicare sulla fronte, per poi scendere su guance e mento; applicate altre tre gocce sui lati del naso, intorno alla bocca e sul collo. Effettuate un massaggio levigante, con movimenti di andata e ritorno due volte su ogni parte del viso.

Re-PLASTY Laserist: una soluzione contro le macchie

Re-PLASTY Laserist è un siero in crema che sostituisce il precedente siero schiarente della gamma Re-PLASTY di Helena Rubintein. La sua formula contiene un nuovo complesso di attivi schiarenti e anti-età. Gli attivi schiarenti agiscono sulle macchie dovute all’iperpigmentazione e sulla luminosità della pelle grazie all’associazione di ingredienti come l’inedito SymWhite, che inibisce la produzione di melanina, e l’Acido Ellagico, antiossidante. Intanto, il complesso anti-età combatte le rughe, reidrata, ridensifica e rinforza la pelle grazie a Pro-Xylane e Adenosina. Giorno dopo giorno, la pelle appare più liscia, il colorito diventa più luminoso.

Le gestualità di Re-PLASTY Laserist, confortevole come una crema ma efficace come un siero, sono ispirate al trattamento laser in clinica. Per un effetto illuminante, depositate due gocce di siero sulle dita e iniziate il vostro massaggio lungo l’ovale del viso, dal mento alle tempie, per poi scivolare sugli zigomi, sul maso, sul collo, sul contorno occhi. Per levigare i tratti, invece, iniziate dagli zigomi e dalle guance per poi salire verso la fronte.

Lip Soak dona sicurezza al tuo sorriso

A seguito dei diversi colloqui con le nostre pazienti, abbiamo potuto constatare che le stesse avevano spesso mancanza di fiducia su labbra e sorriso”, spiega il Dottor Pfulg. Ed è vero: le nostre labbra, perennemente in contatto con l’ambiente esterno, sono mal protette e costantemente sollecitate, e dunque più sensibili a segni del tempo come secchezza, mancanza di volume e mancanza di colore.

Anche in questo caso, Helena Rubinstein si è ispirata alle routine estetiche di LaClinic-Montreux per sviluppare un siero idratante per le labbra: Lip Soak. Al cuore della formula ci sono oli in grado di migliorare la funzione barriera delle labbra, come l’Olio di Semi di Canapa, l’Olio di Sesamo, gli Oli di Albicocca, Ribes, Coriandolo e Echium e l’Olio di Jojoba, che nutrono, addolciscono, proteggono e preservano il film lipidico per rendere le labbra più morbide ed elastiche. Il Bisabololo invece lenisce i rossori e rinnova la pelle, mentre le Ceramidi la rinforzano e la Vitamina E la protegge dai radicali liberi.

Lip Soak è dotato di un applicatore preciso e delicato, pensato per permetterci di applicare il siero in modo confortevole in ogni momento della giornata. La gestualità ideale prevede dei movimenti che vanno dall’esterno verso l’alto con leggere pressioni liscianti.

Federica Miri

No Comments Yet

Comments are closed