Piccole nazioni…grandi esperienze

America centrale. Piccole nazioni…grandi esperienze

Oggi voliamo in un territorio che ha sempre riscosso fascino ed interesse da parte dei viaggiatori; Parliamo oggi del Centro America

Il ‘braccio’ che congiunge Nord America e Sud America

L’America Centrale è spesso definita come il ‘braccio di terra’ che unisce il Nord America con l’America del Sud. Composta da sette nazioni ‘sorelle’ tra loro: Belize, Guatemala, El Salvador, Honduras, Nicaragua, Costa Rica e Panama; Da sempre il territorio è sinonimo di passione, natura, misticismo, cultura, sole, spiagge, sabbia lucente, ricchezze e vulcanismo.

Tradizioni culturali con origini antiche e prestigiose quali Maya, Chorotega, Lenca, Pipil e Sutiaba, hanno poi completato il tutto generando, con la fusione con europei e africani, una regione unica e dai tratti incomparabili.

Un’ esperienza di viaggio a ritmi differenti

L’America Centrale permette ai viaggiatori di sperimentare una diversità di destinazioni complementari in cui, ogni esperienza soddisfa un desiderio differente. Tutto è naturalmente unico e autentico e il tutto si muove a ritmi diversi a seconda di cosa si vive o si cerca. Dalla natura alla città, tutto assume un colore ed una forma particolare che non può far altro che trasportare il viaggiatore in angolo di pianeta diversamente bello e vivo.

Foreste selvagge ricche di uccelli colorati e fauna selvatica, inoltre, il groviglio di fiumi che attraversa queste immense aree, crea delle strade di acqua che confluiscono in sorgenti per poi diradarsi. Il flusso si riversa poi nelle magnifiche acque dell’ Oceano che bagnano spiagge lucenti ed incontaminate che aspettano solo di essere scoperte e calpestate.

Ognuna delle ‘sette sorelle’ vi stupirà con una sua caratteristica

Siti archeologici di grande pregio si incastonano poi in questo territorio rendendolo ancora più denso.

Un territorio con un passato stupendo

Uno dei grandi privilegi dell’America Centrale è l’essere custode di un vero e proprio tesoro ancestrale, lasciato in eredità qui dalla civiltà Maya. Attraverso la storia, numerosi archeologi sono giunti qui per scoprire centinaia di siti e città unici al mondo: un patrimonio inestimabile che contribuisce a infondere a quest’area un’aura di mistero e curiosità, oltre che di straordinaria bellezza e ricchezza culturale.

Molti di questi siti sono Patrimonio UNESCO, altri ‘semplicemente’ luoghi unici e fantastici al tempo stesso.

Il Guatemala, ad esempio, vi stupirà con i suoi parchi archeologici El Mirador-Río Azul, Uaxactun, Tikal, Yaxha-Nahum-Naranjo, Quiriguá e Tak alik Abáj; Il Belize vi affascinerà con la sua straordinaria e poco conosciuta ricchezza millenaria composta da più di 1.400 siti Maya tra i quali la Cerro Maya, Santa Rita, Altun Ha, Lamanai e Baton Creek, inoltre, la barriera corallina del Belize, grazie ad una ricca varietà di habitat marini, ha ottenuto lo status di un patrimonio mondiale dell’UNESCO; El Salvador vi ammalierà con il fascino di San Andrés, Cara Sucia, Tazumal, Cihuatán, Joya de Cerén, Casa Blanca e Santa Leticia.

Sulle orme dei Maya

L’essenza dei Maya scorre attraverso il ‘cuore’ dell’America Centrale e conquista il viaggiatore con la ricchezza dei suoi monumenti e l’enigma della sua storia che tanto ha affascinato e affascina studiosi da tutto il mondo. I luoghi più affascinanti di quest’area sono:

Il Sito di El Caracol, in Belize

La piramide principale di Caracol è chiamata Caana e, con i suoi 46 metri di altezza, è ancora oggi una delle strutture create dall’uomo più alte di tutto il Belize: considerato uno dei templi più importanti del Paese, sorge su un complesso che presenta cinque piazze, un osservatorio astronomico e migliaia di altri edifici identificati. I suoi grandi altari rendono questa zona di particolare interesse, grazie ai 18 enormi glifi scoperti finora. L’area è estesa per circa 170 chilometri quadrati e si pensa che la sua popolazione raggiungesse le 200mila persone.

Nell’ambito della storia, Caracol riveste un ruolo particolarmente importante per le città Maya e i centri cerimoniali di Peten (Guatemala), poiché cambiò l’equilibrio del potere dominante.

L’eredità di Joya de Cerén, El Salvador

A La Libertad, El Salvador, distante 30 minuti dalla capitale, si erge uno dei siti archeologici più importanti dell’America Centrale. Il sito in questione è il villaggio agricolo di Joya de Cerén, dove è possibile osservare diverse abitazioni che mostrano com’era la vita quotidiana degli abitanti di allora.

Il sito archeologico presenta tre aree di scavo che hanno portato alla luce dieci strutture con dormitori, piatti di argilla e cucine.

L’UNESCO ha dichiarato quest’area Patrimonio dell’Umanità nel 1993.

Le rovine enigmatiche di Copan, Honduras

Le rovine di Copan, situate nella parte occidentale dell’Honduras, rappresentano un sito archeologico molto importante per la storia dell’antica civiltà Maya.

Conosciuto come uno dei principali centri scientifici del periodo classico, questo luogo è stato un osservatorio astronomico e un centro cerimoniale.

Meglio noto come “l’Atene dei Maya“, è Patrimonio dell’Umanità dell’UNESCO dal 1980.

Il gigantesco Tikal, Guatemala

Il sito archeologico  di Tikal, Peten, è conosciuto soprattutto per il suo famoso Tempio IV (o “Tempio del Serpente a Due Teste”), la seconda piramide Maya più alta del Paese (65 metri di altezza), preceduta solo da “Danta“, il tempio sepolto di El Mirador.

L’eredità culturale e storica, custodita attraverso la civiltà Maya, rappresenta un valore inestimabile non solo per questo territorio, ma per l’umanità intera. Tutto questo, unito alla brillantezza del sole, alle coste stupende, alla natura incontaminata, ai ritmi colorati e cordiali delle popolazioni locali, e alla fauna ricca che solo le regioni caraibiche hanno ricevuto come dono cosi ricco, rendono l’America Centrale un posto davvero armonioso dove vivere esperienze uniche e irripetibili.

Come raggiungere l’America Centrale

Le compagnie aeree europee come Air France, KLM, British Airways, Lufthansa e Iberia, che partono da Parigi, Amsterdam, Londra, Francoforte e Madrid, hanno voli diretti verso l’America Centrale (Panama, Costa Rica, El Salvador e Guatemala). È importante inoltre sapere che molte compagnie europee effettuano voli verso l’America del Nord da dove è possibile trovare maggiori connessioni per giungere in America Centrale.

Maggiori Info le trovate su: www.visitcentroamerica.com, dove potrete soddisfare i vostri interessi più curiosi, ricercare eventi e tanto altro; E perché no, magari cominciare a pianificare il vostro viaggio.

 

Buon Viaggio

Luca Ferri

SOCIAL FB
http://www.visitcentroamerica.com
No Comments Yet

Comments are closed